ALTRA PENA DIMEZZATA


ALTRA PENA DIMEZZATA

Ancora Italia, Tribunale di Firenze. Altra pena dimezzata. Questa volta non è un padre che stupra sua figlia, ma un prete.

Lei una bambina di 10 anni.

Lui 72. Prete.

Doveva riportarla a casa, invece si è appartato in macchina e ha iniziato a toccarla e farsi toccare e chissà che altro e chissà quante volte.

Beccato in fragranza di reato.

Neanche questo basta.

Paolo Glaentzer, era stato condannato a 4 anni e quattro mesi di reclusione, dal tribunale di Prato, il 5 marzo 2019. per violenza sessuale su una bambina di 10 anni. Il tribunale di Firenze, in appello, gli ha ridotto la pena a 2 anni e 20 giorni di reclusione.

Il sacerdote, ridotto allo stato laicale dalla curia dopo la prima condanna di un anno faha beneficiato delle attenuanti generiche, che i giudici hanno ritenuto prevalenti sull’aggravante di aver commesso il fatto nell’esercizio delle funzioni di ministro di culto.

Avete capito bene.

Attenuanti generiche.

Un prete è come un padre, forse di più, porta nel mondo la parola di Dio, chiunque si fiderebbe, potete immaginare una bambina.

Ma come possiamo andare avanti così?

Ma che giudici sono questi?

Lui ha stuprato, godendo anche del suo ruolo di sacerdote, e i giudici gli riconoscono le attenuanti generiche?

Cosa gli avrà detto quell’uomo per convincerla a stare zitta: Dio vuole così?.

Vi scandalizzate per questa frase?

Bene, perché non se ne può più.

E pensateci a quel corpo, alla vita di questa bambina, a quest’uomo che non credo si sia fatto un giorno di carcere.

È come se la giustizia legittimasse lo stupro, dicendo agli uomini che, al massimo, si prenderanno cinque anni https://sosdonne.com/2020/06/24/in-nome-della-giustizia-italiana-lei-ha-13-anni-lui-ne-ha-40-anni-ed-e-suo-padre-la-stupra-e-le-mette-incinta-condannato-a-soli-5-anni/ o due, pure con beneficio delle attenuanti generiche.

E non tengono conto di niente, nemmeno che loro avevano una posizione di “potere” quella di padre e sacerdote.

Cosa vi devo dire? Chiudiamo in casa le nostre figlie, ragazze e bambine, tenetele al guinzaglio, perché nessuno le difenderà.

Non la nostra giustizia.

Penny (Cinzia Pennati, SOS DONNE BLOG)

8 Risposte

  1. Quasi tutta la magistratura è una casta da riformare dalle fondamenta.

    "Mi piace"

    1. Eh sì, Mario, hai ragione.
      Io quando leggo cose come queste, vorrei che quei giudici pagassero di persona.
      Non tengono conto del male che rimane in questi bimbi?
      Vite distrutte che non hanno prezzo?
      Ciao, un abbraccio.

      "Mi piace"

  2. Queste sono cose che fanno morire di crepacuore. Nelle aule dei tribunali c’è scritto che la legge è uguale per tutti, ma non tutti siamo uguali. Quando ci son di mezzo preti, forze del ( dis) ordine ( tranne in casi molto sporadici) e politici e aggiungo mafiosi, tutte le attenuanti vengono tirate fuori..questo prete bastardo ha stuprato una minorenne, una bambina, commettendo per lo meno due reati,( stupro e violenza carnale) in un paese che si rispetti ( non in una repubblica dell banane, peraltro senza banane ) dovrebbe finire in carcere per non meno di trent’anni, senza sconti. Allo schifo della giustizia italiana non c’è mai fine…molti giudici in questo paese dovrebbero andare a pascolare le pecore( che sfiga per le pecore!)
    cordialità!

    "Mi piace"

    1. Carissimo il danno fatto è enorme, perché non è solo fisico, ma anche psichico.
      Questa bimba, diventata donna, non terrà in grande considerazione i preti e tantomeno quelli che loro predicano.
      Praticamente con un atteggiamento simile il prete ne ha fatto una atea.
      Non potrà mai credere in un Dio, se questi sono gli ambasciatori.
      Quindi oltre a offendere il corpo della bambina, il prete le ha uscciso anche l’anima.
      Ciao Mario.
      Come vedi tra il tempo in cui tu mandi un commento e la visualizzazione del tuo commento, passa un po’ di tempo, perché è necessario che io dia l’approvazione. E quindi che sia sul pc a lavorare. Non sempre succede perché sono impegnata anche nel lavoro normale, quello che mi dà da vivere.
      Ciao Mario, un abbraccio.
      Ma i giudici di fronte a fatti simili a cosa pensano? Che si possa buttare via l’infazia? Che la si possa infangare senza pagare nulla?

      "Mi piace"

  3. aiutooooooooooooooo vorrei vedere i miei commenti nella mia email..cosa devo fare??

    "Mi piace"

    1. La tua email la vedo solo io. Non è a disposizione di tutti.
      Rimane riservata.
      Il commento rimane nel blog.
      Ciao Un abbraccio.

      "Mi piace"

  4. Sempre a proposito di magistrati……………Corruzione magistrati, condannato a dieci anni l’ex pm di Trani Antonio Savasta: pilotava sentenze in cambio di mazzette e diamanti

    "Mi piace"

    1. Che tristezza, Mario,
      come si può fare, se non ci si può fidare neppure di chi è chiamato ad “amministrare” la giustizia?
      Grazie, un abbraccio.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.