IL FIORE DELL’ANGELO

IL FIORE DELL’ANGELO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ un arbusto  che può superare i 3 metri di altezza, molto vigoroso. I fiori, vistosi, profumati e semplici, sono riuniti in racemi e sono sempre bianchi con gli stami gialli. In autunno perde le foglie, ma prima di cadere il loro verde intenso colora le siepi. E’ perenne. Il nome scientifico è Philadelphus coronarius.

Fiorisce in maggio ed è molto rustico, non necessita di particolari attenzioni. La sua fioritura ha un notevole valore ornamentale.

Parlare di “fiori dell’angelo” vuol dire, per me,  parlare d’infanzia. In campagna, dove abitavamo mia nonna ne aveva delle siepi intere che circondavano il giardino e facevano da bordo, insieme agli ibischi, allo “stradello che portava alla casa.

Sentire quel profumo delicato voleva dire che la fine della scuola era vicina e che cominciavano i giorni belli e spensierati dell’estate. I giochi nel giardino e le corse nei campi, la raccolta della frutta, soprattutto ciliegie e albicocche. Poi la mietitura, la fienagione,  l’odore indimenticabile dell’erba appena tagliata e della pioggia sulla terra inaridita dal sole.

Annunci

8 Risposte

  1. Mi piacciono sempre tantissimo i suoi post sui fiori, li amo tantissimo e sentirne parlare da una persona competente e appassionata è sempre un piacere.
    Che bello questo fiore (ma che belli tutti i fiori!) e che bello pensare che sia legato a un ricordo d’infanzia, specie a uno così allegro come la fine della scuola e l’inizio dei giochi d’estate! 😀

    1. I fiori dell’angelo mi fanno tornare indietro negli anni, è un profuno molto buono e delicato.
      Ce n’è un cespuglio fiorito nella nostra strada, nel giardino immediatamente confinante con la casa che stanno costruendo. Era più grande qualche anno fa, tanto che i fiori uscivano dalla rete metallica. Adesso è più piccolo, ma il profumo si sente, ed è delicatissimo, gentile, come il nome del fiore.
      Ciao carissima, un abbraccio

  2. da noi (firenze) è conosciuto anche con il nome di “pazienza” e sono tanto fortunata da averne una pianta in giardino

    1. Presumo che in ogni posto ci sia un modo per chiamare questo fiore molto comune nei nostri giardini. Si prestano molto a fare da siepe e soppoprtano anche il freddo.
      Ciao Maria Teresa, un abbraccio.

    2. Ciao Maria Teresa anch’ io sono di Firenze, vorrei sapere come si propaga questa pianta.
      Voi l’avete???
      Io la vorrei mettere in giardino perché mi ricorda molto la mia infanzia.Secondo te si trova in commercio la pianta??
      Grazie
      Ciao Adriana

      1. Rispondo io, per Maria Teresa, perchè temo che non riesca a legger questo tuo commento. Il Philadelphus coronarius si acquista generalmente o dai vivaisti o dagli ex consorzi dove si vendono anche terre da fiori e concimi. Comunque credo che il tuo fioraio di fiducia te ne possa procurare una piantina. Se hai un giardino, una volta piantato, diventa un cespuglio grande e meravigliso.
        Ciao

  3. Questo era il fiore che da bambina ci facevo una corona che mettevo in testa e dicevo al mio amico immaginario “sono una principessa”.
    Ciao speradisole un abbraccio Lidia.
    PS.Ancora non capivo che i fiori si guardano ma non si toccano.

    1. Anch’io da piccola ho tormentato questi fiori, ne facevo ghirlande, ma anche se ne strappavo qualcuno, non se ne accorgeva nessuno. Erano tanti e folti.
      Comunque è vero i fiori vanno guardati e non toccati, ma a volte non si resiste, sono “troppo” belli.
      Ciao Lidia, un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: