Archivi tag: tiro alla fune

IL TIRO ALLA FUNE PER SEDERSI SULLA SEDIA DI PALAZZO CHIGI

IL TIRO ALLA FUNE PER SEDERSI SULLA SEDIA DI PALAZZO CHIGI

Fino a ieri, si vociferava di una possibilità concreta di accordo tra M5S e Centrodestra. Ma Di Maio, uscito dalle consultazioni, ha, in qualche modo, smentito la possibilità di una alleanza Centrodestra-M5S. Sostanzialmente non vuole Berlusconi e la sua Forza Italia.

Di Maio ha fatto capire che vuole parlare e trattare solo con Salvini, se poi altri membri di Centrodestra vogliono appoggiare il programma concordato con Salvini è una questione tutta interna al Centrodestra.

Berlusconi, in Molise per le elezioni Regionali di Domenica, ha lanciato strali contro il M5S definendolo un pericolo.

Salvini, di rimando al pensiero berlusconiano sul M5S, ha fatto capire di non aver gradito quanto detto dal leader di Forza Italia.

Che sia dunque rottura tra Salvini e Berlusconi?

La situazione è un po’ complicata, ma ancora rimediabile, forse, perché sembra tutta una commedia o un inutile tiro alla fune, per vedere chi resiste di più.

Da una parte c’è un Salvini, col suo peso anche corporeo non indifferente e che, all’interno del Centrodestra, è leader forte se restasse unito a Berlusconi (il suo carico a briscola sarebbe un bel del 37% contro il 32% di m5s), ma se uscisse da quella coalizione lui politicamente verrebbe dimezzato e sarebbe sotto la falce grillina.

L’atteggiamento di Berlusconi sul M5S, potrebbe essere una spinta per portare Salvini in braccio a Di Maio. Ma non so quanto possa giovare tutto questo a Forza Italia. Da partito vincente a tappezzeria? Non credo sia sopportabile da parte di Berlusconi. Lui, anche se non c’è di persona,  c’è sempre e vuole esserci a pieno titolo.

In conclusione il dictat di Di Maio, nonostante gli apparenti litigi fra Salvini e Berlusconi,  è sempre quello: “Io debbo fare il Presidente del Consiglio perché sono stato votato da 11 milioni di persone”.

Avete capito o no?

Quando la fune si spezzerà, ci sarà chi cadrà e chi alzerà la mano in segno di vittoria. Per ora è impossibile consegnare la palma al vincitore.

 

Annunci