Archivi tag: polizie e forze dell’ordine

LA DIPENDENZA AFFETTIVA

LA DIPENDENZA AFFETTIVA

Se si vive una relazione (di qualunque tipo: amicale, d’amore, parentale, di lavoro) che non procuri piacere, ma sofferenza, malessere apparentemente immotivato eppure inesorabile, insoddisfazione, tristezza, frustrazione e anche rabbia, forse si è dentro a una dipendenza e vittima di una violenza psicologica.

La violenza psicologica è strisciante, subdola, non si manifesta come quella fisica,  logora la mente, non  il corpo.

Il manipolatore ha bisogno di avere una persona totalmente a disposizione, non vuole vivere un rapporto paritario, crea quotidianamente le condizioni affinché l’altra persona dipenda emotivamente da lui.

Non si interessa minimamente dei bisogni dell’altra persona, è concentrato su se stesso, inculca nell’altro la convinzione di essere una persona fragile, di non poter vivere senza quella relazione, di sbagliare sempre, di soffocare il manipolatore con le proprie pretese, di avere problemi di lucidità mentale, di vedere cose che non esistono a causa di paure immotivate e che lui  è fin troppo buono, perché perde un sacco di tempo dietro alle paranoie dell’altro e ha una pazienza infinita.

La vittima del manipolatore finisce col sentirsi sempre meno adeguata e sempre meno in linea con la propria personalità, è insicura, frustrata, prova ansia, rabbia, teme la fine della relazione, mette in dubbio la propria capacità di analisi ed è incapace di portare avanti le proprie idee per paura del conflitto e, contestualmente, dall’altra parte, c’è completo disinteresse, insofferenza, disprezzo, senso di superiorità.

Meccanismi che legano e stritolano carnefice e vittima in un rapporto malato in cui la vittima si annulla nel rapporto e il carnefice si nutre di questa disparità.

Ci si libera da questa gabbia quando si capisce che è una relazione che procura sofferenza e che questa sofferenza è più grande della sofferenza procurata dall’assenza della relazione stessa.

Il manipolatore difficilmente si libererà del bisogno di creare dipendenza emotiva per soddisfare il proprio bisogno di sentirsi amato.

Evidentemente è l’unica forma di amore che conosce.

Oggi si ricorda la violenza sulle donne.

Buona cosa certamente sensibilizzare le persone su questa vera piaga sociale, tuttavia e purtoppo tante donne si trovano o si sono trovare in condizioni, di  sudditanza totale (sia fisica che psicologica), senza poterne uscire, anche volendo, perché attorno a loro non ci sono persone che l’aiutino.

A volte è la famiglia a non capire il disagio e a volte persino le forze dell’ordine alle quali si denunciano le proprie difficoltà e le circostanze di una relazione di sofferenza, che non capiscono, non intervengono, sottovalutano la gravità, e poi arrivano quando è troppo tardi, quando la violenza e la morte hanno avuto il sopravvento.

 

Annunci

GLI AEREI F35

GLI AEREI F35

E’ stato chiesto al nuovo ministro della difesa, Giampaolo Di Paola, la motivazione dell’acquisto di aerei costosissimi come gli F35, che non ci servono. Quei soldi potrebbero servire invece per sollevare il debito pubblico e sanare qualche situazione e comunque non gravare i lavoratori e pensionati di nuove tasse.

La risposta è stata che l’Italia è parte di un sistema di alleanze verso cui ha obblighi precisi. La forza e le dotazioni del nostro esercito dipendono dagli accordi che si prendono a livello Nato.

Resta sempre il problema della segretezza di questi accordi ed anche il senso di un’alleanza nata ai tempi della guerra fredda per far fronte ad una minaccia, quella dello stato sovietico, che oggi non c’è più.

Oggi c’è il terrorismo, ma per combatterlo non si possono ripetere di errori di Bush, il terrorismo  non si combatte con gli aerei ma con la politica e. semmai, con delle azioni di intelligence

I cittadini italiani hanno il diritto di sapere e di dire la loro su spese militari che sembrano esorbitanti e poco utili. Soprattutto oggi in tempi così gravi di crisi economica.

I veri nemici di questo paese sono i criminali cui la debolezza e la corruzione dei politici hanno dato molto spazio e non si possono combattere con gli F35,  ma con forze dell’ordine più efficienti, con una polizia e magistratura provvisti di mezzi tali da non dover combattere come fanno ora, da una condizione di inferiorità economica ed organizzativa