Archivi tag: Chi pensa che le cose non cambieranno mai.

STRAMBERIE NOSTRANE

STRAMBERIE NOSTRANE

Siamo strani nei pensieri e negli atteggiamenti e rendersene conto sarebbe un passo avanti, verso ciò che professiamo, ma che non mettiamo in pratica.

La politica attua un lavaggio del cervello, consapevole o inconsapevole che sia, ci monopolizza l’esistenza.

Conosco chi educa i propri figli nella fratellanza universale, nel concetto di famiglia allargata e di tolleranza assoluta e poi elimina dalla propria vita chi non la pensa come loro, critica fortemente chi ha una situazione più agiata della loro, mostra i denti con critiche dure verso le religioni, soprattutto quella cristiana cattolica.

Mi chiedo se mai capiranno come si stiano comportando.

Esattamente uguale a tutti, cambiano solo i destinatari dei loro pensieri, insani come quelli di chiunque altro.

Sono coloro che affermano che non esistono differenze tra gli uomini e poi vivono di pregiudizi e sostengono che, in politica, quelli di destra sono razzisti e quelli di sinistra sono i buoni e la chiesa è marcia.

Bisognerebbe guardarsi allo specchio e toglierci la grossa trave che abbiamo nell’occhio e poi si potrà aiutare chi ha la pagliuzza nel suo. A volte il Vangelo aiuta. Ma anche il buon senso e la libertà di pensiero.

Spesso tutti i finti buonisti in giro per il mondo che non sono altro che marcio camuffato di bella apparenza.

Quelli che fanno di tutta l’erba un fascio, senza distinguere tra delinquenti e gente perbene della società.

C’è chi pensa che la politica risolva i problemi, mentre non capisce che la soluzione ce l’abbiamo dentro.

Quelli che parlano senza azionare il cervello, perché è vero che siamo una macchina e che il cuore è il motore, ma il cervello non va sottovalutato, nel caso che pensi e mediti sulla realtà delle cose, porta dove vuole, a prescindere dal motore.

Chi non capisce che il bene che si fa, serve ad influenzare altri a farlo e non per sentirsi dire grazie.

Chi si arrabbia per le cose storte che vede e parlando viene punito.

Chi pensa che le cose non cambieranno mai.

A questi ultimi il mio più sincero vaffa. Perché sono i più pericolosi, apatici che non vogliono che le cose cambino e che affidano sempre agli altri lo sforzo di cambiare. Sono i più debosciati, i più asociali, e i più vili, perché pur avendone tutte le possibilità stanno bene così, nel loro mondo tranquillo e non vogliono che altri possano migliorare la propria vita.

 

Annunci