Archivi del giorno: 7 gennaio 2020

SALVINI MANDEREBBE I NOSTRI RAGAZZI A COMBATTERE?


SALVINI MANDEREBBE I NOSTRI RAGAZZI A COMBATTERE?

Molto “cristianamente” Matteo Salvini ha plaudito all’assassinio da parte americana del dirigente iraniano Soleimani. Ma si sa, nella sua volgarissima megalomania prima o poi riscriverà anche il Vangelo.

Invita addirittura a ringraziare il presidente Trump per questa sua azione. E’ l’unico esponente politico occidentale ad esprimere tanto assenso ad una azione che rischia di scatenare nuovi e terribili conflitti e proietta un’ombra nerissima sul prossimo futuro.

E’ l’incedere di un irresponsabile e di un “servo”.

Servo perché è pronto ad ogni cosa pur di ottenere i favori dell’amministrazione americana, mostrandosi il più fedele tra i fedeli, ben sapendo che uno dei grandi vizi della politica estera statunitense è nella ricerca di alleati fedeli e servili. Un dittatore è un amico se serve gli interessi americani. E’ nemico se li ostacola. Alla faccia dei diritti umani e delle e libertà.

Irresponsabile perché ancora una volta degli interessi degli italiani non ha alcun conto. Cosa ha da guadagnare l’Italia da un’escalation militare nel vicino oriente? Niente, anzi ha solo da temerla.

La rottura degli accordi con l’Iran, l’embargo di fatto verso quel paese, ha duramente penalizzato l’economia italiana.

Una guerra da quelle parti provocherebbe una nuova spaventosa ondata di migranti che inevitabilmente busserebbe alle porte anche del nostro paese.

Una guerra con l’Iran ci esporrebbe militarmente. Salvini si immagina premier nel prossimo futuro. Cosa risponderebbe a una richiesta americana di nostro impegno militare? Manderebbe i nostri ragazzi a combattere? Magari quelli costretti a farlo dalla leva militare obbligatoria che lui vorrebbe ripristinare?

Irresponsabile, infine e al massimo livello, il comportamento di Salvini perché certe sue affermazioni espongono i nostri militari, impegnati in tante missioni di pace in quell’area del mondo, a sanguinose ritorsioni.

Da tempo la propaganda salviniana paventa il terrorismo islamico nel nostro paese pur sapendo di agitare solo paure. Con queste dichiarazioni rischia di renderlo possibile.

(Silvestro Montanaro)

[Nota personale: Non so se Salvini si rende conto che sostenendo Trump, si mette contro Putin? L’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani a Baghdad rischia di “aggravare la situazione” in Medio Oriente. Lo dice il presidente russo Vladimir Putin. E Putin sosterrà l’Iran? Che vuole Salvini una guerra tra Russia e America e noi in mezzo? Da quello che sappiamo Putin si è messo in contatto con Macron e non con Salvini. Bello smacco per Salvini. Non sappiamo se ha parlato con Conte, ce lo auguriamo, altrimenti vorebbe dire che non contiamo proprio nulla a livello internazionale).

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: