LE ONG EVITANO DI SFIDARE LA SPAGNA, L’OLANDA O OGNI ALTRO PAESE COSTIERO, E SI CONCENTRANO SULL’ITALIA. PERCHÉ?

LE ONG EVITANO DI SFIDARE LA SPAGNA, L’OLANDA O OGNI ALTRO PAESE COSTIERO, E SI CONCENTRANO SULL’ITALIA. PERCHÉ?

Succede in Spagna.

Fino a 900mila euro di multa, più delle multe italiane, in caso di salvataggi nel Mediterraneo.

È quanto, secondo El Diario, il governo di Madrid ha minacciato di infliggere alla Ong spagnola Proactiva Open Arms, nel caso in cui decidesse di “violare il blocco dell’esecutivo” socialista di Pedro Sánchez.

È esattamente quello che fa Salvini.

Il Pd, però, non critica Sànchez.

Due pesi e due misure?

Le Ong evitano di sfidare la Spagna, l’Olanda o ogni altro paese costiero, e si concentrano sull’Italia. Perché?

Ma poi Ong? Cos’è questa storia che le Ong in conflitto con Salvini sono, sempre più, organizzazioni militanti, che sembrano interessate più a bracci di ferro, politici e spettacolari, solo con l’Italia e Salvini, che al salvataggio?

Ma perché, uno si chiede, i salvataggi li devono fare solo Ong?

Perché ci sono, ormai, in quei tratti di mare solo loro?

Dove sono le missioni militari europee?

Dov’è la Marina Italiana? Che dovrebbe, si chiede un profano, pattugliare, imbarcare i migranti, arrestare i trafficanti, affondare i barconi vuoti.

Salvini lascia campo libero alle Ong per farsi provocare?

L’impressione è che entrambi, lui e le Ong politicizzate, stiano giocando un braccio di ferro, politico ed elettorale, sulla pelle dei migranti.

E Salvini, lasciato libero a fare i suoi show con le più che disponibili Ong che si prestano, se la suona, se la canta e se la ride.

6 Risposte

  1. elementare Watson : qui siamo piu’ SCEMI !!

    "Mi piace"

    1. Fare propaganda, da ambo le parti, sulle pelle di poveri disgraziati. E’ ancora più orribile.

      "Mi piace"

      1. L’talia viene presa per razzista ma ci sono stati che hanno trattato malissimo gli immigrati ma nessuno li bacchetta. Il signor macron che punta il dito sempre contro gli italiani a Ventimilia non fa entrare nessuno e li lascia a marcire al sole. Cosi come a Calais. I paesi dell’Est hanno messo recinzioni esoldati ma nessuno li giudica razzisti.

        "Mi piace"

        1. Ventimiglia qualche anno fa, fu uno scandalo, la gendarmeria francese “sconfinò” persino nel nostro territorio, per arrestare una signora in cinta. Nessuno a livello internazionale disse qualosa. Andava tutto bene, lo faceva la Francia. Un cosa pietosa, eppure il signor Macron va a testa alta, bacchetta noi, detta legge in Europa, si atteggia a padrone, perché? Noi portiamo dentro ancora una sconfitta, molto grande, anche se sono passati 70 anni, abbiamo perso territori importanti, e da sempre siamo conmsiderati degli italiani, parolai, gesticolanti, spaghettari, o “macarones” e mandolinisti. Non dimentichiamolo mai. I francesi, anche se hanno mandato avanti in Ciociaria le loro truppe marocchine (non loro in prima linea, ma i sudditi delle loro colonie) per stuprare “a volontà” le donne italiane, come disse il loro generale francese, si sentono sempre superiori. Sempre anche se puzzano quando si sta loro vicino.
          Eppure di italiani all’estero che sono bravi ce ne sono stati e ce ne sono molti, ma noi non sappiamo apprezzare le nostre cose, non le sappiamo valorizzare e non sappiamo imporre neppure la nostra cultura e la nostra lingua, così bella e musicale.
          Non so se ho reso l’idea. ma so soltanto che mi dipiace che si facciano sempre figuracce. E adesso con questo govrnanti, con le figuracce e la poca stima, stiamo arrivando al capolinea. Tra un po’ sarà anche peggio.
          Grazie moltisdsimo e un abbraccio.

          Piace a 1 persona

  2. Non chiamateli migranti….e non paragonateli con i nostri emigranti per favore!

    https://www.butac.it/anche-noi-italiani-siamo-stati-emigranti/

    "Mi piace"

    1. Sono migranti, vanno via dal loro paese, come facevano e fanno i nostri italiani che emigrano in America o da altre parti. Sono uguali.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: