Archivi del giorno: 21 maggio 2019

ADESSO I MERAVIGLIOSI RAGAZZI DEL MOVIMENTO, SE LA SUONANO ”MODERATO”


ADESSO I MERAVIGLIOSI RAGAZZI DEL MOVIMENTO, SE LA SUONANO ”MODERATO”

Dunque, adesso i meravigliosi ragazzi del movimento, se la suonano ”moderato , perché si sa, il movimento è mobile, qual piuma al vento e va dove la srl privata di Casaleggio, dice di andare.
Le elezioni europee si avvicinano, quindi hoplà! Ecco che i nostri Fregoli nazionali, appaiono vestiti di abiti nuovi.

Messo via l’abito dell’impeachment per il presidente della repubblica.

Messo via l’abito di chi governa con la lega ed approva pure tutto.

Messo via l’abito di chi ha salvato il c…one a Salvini.

Adesso arrivano, corteo vestito e variopinto, con il portabandiera in testa, il Di Maio che non si sa perché continua ad invettivare il Pd, e cominciano lo spettacolo e chi c’è ad applaudire? I gogò che continuano a credere tutte le cretinate che raccontano, (di sinistra o di destra che siano, per me chi vota questi personaggi è gogò a prescindere, e mi tengo leggera) e, con grande entusiasmo, tutto il parterre giornalistico del paese, quello che: tanto carini e onesti sono.

Stanno lì a battere le mani, sperando che il matrimonio con il Pd si faccia, con grandi viva, hip hip e tamburelli.

Dietro, silenti ma sempre pensanti, i costituzionalisti vari, che adesso non parlano più di derive autoritarie, ma sono lì per una forma di testimonianza. (eh!)

Mi piacerebbe che il Pd rispondesse duramente agli attacchi e alle invettive che giungono dal movimento, quando Di Maio dice al suo collega di governo: “Prepotente e supponente, mi sembra Matteo Renzi”.

Poi rifletto e mi dico che in tanti, nelle alte sfere del Pd, la pensano uguale e sono già pronti all’unione civile, quella che il movimento ha votato contro, ma che ha voluto il boy scout di Rignano.

(Bonjour Tristesse)

Nota: E il ritorno interessato dei vecchi rissosi nel Pd? In questo mito di un ritorno insultante per chi è rimasto, i reduci si scaldano le mani per prepararsi a giocarsi, dopo maggio, con l’occhiolino rivolto alle stelle, una partita a scacchi con i più grandi incompetenti della storia del nostro paese, convinti di un consenso raccogliticcio superiore ad un pezzo di maggioranza su cui speculare. Auguri e figli maschi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: