Archivi del giorno: 6 novembre 2018

SE UNO STUDENTE NON STUDIA

SE UNO STUDENTE NON STUDIA

È colpa dell’insegnante che non lo motiva e che non sceglie una didattica interessante ed inclusiva. Detto terra terra: la grammatica è noiosa, la logica è faticosa. Maestra devi farci ridere non annoiarci!

È colpa della progettazione didattica che non è mirata. Detto terra terra: se non so fare la moltiplicazione, perché mi si vuoi per forza obbligare? Bisogna accontentarsi: grosso modo bastano addizione e sottrazione.

È in un momento di bisogni educativi speciali legati a situazioni di stress, quindi ha diritto ad avere compiti ridotti e strumenti compensativi. Detto terra terra: dagli la calcolatrice se non sa fare le operazioni e il computer col correttore automatico se non sa scrivere.

Nessuno può essere bocciato, perché non si contempla il ragazzo che se ne fotte della scuola e non studia a prescindere, ma solo l’insegnante che non ha trovato metodologia, contenuti, competenze, conoscenze ortografiche, grammaticali e logiche più interessanti di una partita alla Play station o di un pomeriggio a whatsappare con gli amici.

Non solo: se pure un insegnante kamikaze insistesse a voler riprovare un alunno, la commissione gli dimostrerebbe che l’allievo ha fatto progressi: in fondo, quando è entrato a scuola in prima elementare, non sapeva scrivere nemmeno il suo nome e cognome.

II risultati:

 

Annunci