OGGI LEOPOLDA, NIENTE POLITICA…MA VIOLE E CICLAMINI IN AUTUNNO

OGGI LEOPOLDA, NIENTE POLITICA…MA VIOLE E CICLAMINI IN AUTUNNO

Tutti associamo le viole all’inizio della primavera, periodo in cui sbocciano a profusione e ingentiliscono terrazzi e giardini con la loro romantica presenza.

Alcune cultivar di viole, tuttavia, sono state selezionate per resistere fino a -30°C e fioriscono persino in inverno.

L’autunno poi è il momento più propizio per metterle a dimora.

Nei centri di giardinaggio e dai vivaisti specializzati, si potrà scegliere tra i molti ibridi, con forme e colori differenti ottenuti dalla varietà di Viola ortiva.

Si possono coltivare viole, violette, miniviole e viole del pensiero, anche in mezz’ombra luminosa, ma in pieno sole sapranno regalare fioriture più abbondanti e tenderanno a orientare i fiori verso sud.

Occorre ricordarsi di sostituire il terriccio esausto dei vasi, perché le nuove piantine dovranno attingere agli elementi nutritivi disponibili nella terra fresca, che bisognerà aggiungere anche nella porzione di giardino dove si intende metterle a dimora.

Oltre alla classica Viola odorosa, la selvatica mammola apprezzata per il suo profumo, sono altrettanto note le Viole cornute, che hanno una macchia centrale di colore differente rispetto a quello dei petali. E le Viole del pensiero, la famiglia più importante e diffusa.

Bellissime in autunno, resistono al gelo e sono disponibili in molti colori, per sodisfare ogni esigenza estetica.

Novità di quest’anno è la cultivar Halloween, dai grandi petali neri.

Le miniviole disponibili anche come piante ricadenti, sono le più temerarie perché sfidano il gelo e fioriscono alle basse temperature.

Le miniviole ricadenti possono essere coltivate in vaso o in cestino o nelle sacche da appendere perfette per decorare i muri.

 

 

Il ciclamino, fiore autunnale per eccellenza, prolunga la fioritura per tutto l’inverno, ha infinite tonalità e sfumature di colore, dal bianco al rosa, al rosso acceso al lillà, al violetto.

Robusto e resistente al freddo, è facile da coltivare anche dai principianti del verde, adatto per colorare davanzali, balconi e terrazzi.

Annunci

2 Risposte

  1. Il giardinaggio piace anche a me, é estraniante e può costituire ottimo anestetico! Consoliamoci così…..

    1. E’ così, amo molto i fiori, è “la mia passione”, la natura e tutto quello che c’è intorno a me, persino l’orto.
      Rasserena.
      Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: