Archivi del giorno: 9 settembre 2018

I GIOIELLINI DELL’ONESTÀ SONO IN FAMIGLIA, VERO GIGGINO?

I GIOIELLINI DELL’ONESTÀ SONO IN FAMIGLIA, VERO GIGGINO?

È noto che la Società Ardima s.r.l., è di proprietà del giggino ‘o bibitaro, attiva nell’edilizia a Pomigliano d’Arco, e, come lui stesso ama affermare, ha una tradizione trentennale: proprietà 50% del Di Maio giggino e 50% della sorella Rosalba.

L’amministratore unico dell’azienda, e responsabile di fronte alla legge, è il fratello Giuseppe, e chi si occupa dell’Azienda è il padre Antonio.

Però c’è qualcosa di poco chiaro o meglio di losco, molto losco, perché i redditi denunciati dalla famiglia, sono molto bassi oltre misura o addirittura inesistenti.

La sorella Rosalba denuncia redditi per 11.530 euro all’anno, mentre il fratello Giuseppe zero redditi, il padre Antonio addirittura ha denunciato il suo reddito di 88 euro all’anno, sebbene sia titolare di quote o frazioni di 4 fabbricati e 9 terreni.
I commenti dei compaesani sull’impresa sono molto lusinghieri: “È un’Azienda che va molto bene, soprattutto con i privati”.

E dunque? Le tasse?

No, così tanto per dire, il padre di Matteo Renzi è stato messo alla gogna, e per poco ci finiva anche la mamma, così pure il fratello che lavora all’estero, la zia, la cugina e via dicendo, tutto uno sforzo giornalistico del fatto quotidiano…..per niente. No! per puro odio.

Giornalisti, altri, ci siete?

No.

Però se foste dei veri giornalisti che informano come si deve dovreste almeno battere un colpo.

Provate a dirlo a Travaglio. Sarebbe svenuto, ma con i sali sotto il naso, sarebbe rinvenuto.

(http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/matriarcato-pomigliano-ndash-sapete-quanto-guadagna-padre-181650.htm)

Comunque in quella felice famiglia sembra che la “mamma” non valga niente.

Peccato perché la mamma è sempre la mamma.

Annunci