Archivi del giorno: 6 settembre 2018

E IL POVERO CONTE?

E IL POVERO CONTE?

Presidente del consiglio Conte, batti un colpo.

Si dice che sia in uno sgabuzzino di palazzo Chigi, a piangere disperatamente dall’infelicità della situazione, ci voleva poco a capire che, oltre a un avvocato fallito, sarebbe diventato un burattino, in mani altrui.

Ma il posto eh….era un bel posto e una bella sedia e un bellissimo stipendio. Tutte robe che attirano parecchio. Non si può biasimare.

Però deve essere parecchio frustrato, poveretto, se fa paragoni coi precedenti che hanno occupato lo stesso posto.

Mentre Renzi incontrava, ai tempi, Obama e Merkel, il nostro Paese, col vero presidente del consiglio Salvini, incontra il nazista Orban,  e giggino va a fare propaganda in Egitto, mentre Tria va a cercare chi comprerà i nostri titoli in Cina.

Titoli che sono prossimi al livello spazzatura, complimenti al governo del cambiamento!

Indubbiamente stiamo cambiando alla grande.

E non è il governo “Conte”, come si diceva di Berlusconi, di Monti, di Andreotti, di Letta, di Renzi o di Gentiloni, no, questo è il governo Salvini-Di Maio, a trazione doppia.

Uno tira da una parte e l’altro dall’altra. Mi vengono in mente due merli che tengono nel becco uno la coda l’altro la testa di un povero verme. In questo caso l’Italia, la gloriosa Italia, trattata come un verme.

Annunci