COMINCIO A TEMERE UN DISEGNO CRIMINOSO, DEL MINISTRO E DEGLI IMPRENDITORI, AI DANNI DELL’ERARIO

COMINCIO A TEMERE UN DISEGNO CRIMINOSO, DEL MINISTRO E DEGLI IMPRENDITORI, AI DANNI DELL’ERARIO

L’Ilva commissariata perde un milione di euro al giorno.

E un ministro inetto, bugiardo e in malafede dice che non c’è fretta ad aggiudicarla ai legittimi vincitori della gara pubblica.

Gara irregolare? Sono settimane che il ministro della disoccupazione insinua irregolarità. Non di chi ha vinto la gara, ma di chi c’era prima a dirigere il ministero che lui, adesso, dirige.

Di Maio è invidioso di Calenda. Sa che non ne è all’altezza. E, per questo, insieme ad Emiliano, vuole solo screditare l’ex ministro.

Una cialtronata che la dice lunga sulla statura morale, civile e politica di questi due buffoni. Se ci sono irregolarità, è interesse pubblico che la gara Ilva si annulli. Per farne subito un’altra e limitare le perdite.

L’interesse pubblico è aggiudicare subito oppure riaggiudicare, il prima possibile, con una nuova gara. Il ministro Di Maio, incurante dell’interesse pubblico, non fa né l’una e né l’altra cosa.

Perché Di Maio non lo fa? E perché i signori della Mittal, che lo stesso ministro ritiene non colpevoli di alcunché, non protestano e non abbandonano? Certo: sono ricattati. É ovvio. Ma, forse, non spiega tutto.

Comincio a temere un disegno criminoso, del ministro e degli imprenditori, ai danni dell’erario.

Il ministro sa che, al termine di queste perdite di tempo, ci sarà il fallimento della gara e la fine del disegno di rilancio dell’Ilva.

I privati, aggiudicatari della gara, sanno che se resistono e concedono tempo, e lasciano il pallino della rottura in mano a Di Maio, godranno alla fine di risarcimenti milionari.

La vittima di questi giochetti saranno i lavoratori dell’Ilva e i conti pubblici.

É mai possibile, però, che in questo bidone di paese e di politica populista siano solo due le persone interessate all’Ilva e all’interesse dello Stato? Il capace Calenda e il coraggioso Marco Bentivogli, capo della Fim Cisl.

Il resto, Pd, Cgil, Fiom, politici locali, tutti acquattati.

E complici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: