RIDATECI MINNITI

RIDATECI MINNITI

Salvini vuole fare un campo di detenzione per i migranti in ogni regione. In attesa di epellerli. E così nel frattempo e nell’attesa di mandarli tutti al loro paese (sempre che li rivogliano), liberiamo l’Europa dai suoi doveri di accoglienza e trasformiamo l’Italia intera in una Lampedusa gigante e in una polveriera.

 

Annunci

10 Risposte

  1. una sola domanda, perchè una persona di cui non so nulla, nome provenienza, se ha pendenze penali, ecc deve essere libera di circolare oltre che di essere mantenuta?
    Ritieni veramente che sia una scelta corretta?
    Personalmente trovo che sia la base dei problemi di accoglienza.
    Ogni mattina vedo una 30ina di ragazzi che s’incamminano verso la stazione dal centro di accoglienza.
    A fare cosa?
    un cittadino italiano sopra i 14 anni per avere la CI deve rilasciare le impronte digitali(quando lo si chiedeva per extracomunitari e Rom era razzismo, nonostante tutti i maschi italiani fino al 2005 le avessero lasciate durante i 3 gg x la leva) e un cittadino “ospite” può circolare pur senza sapere chi sia?

    1. Che cos’è la Cl? A me non hanno preso alcuna impronta.

        1. Grazie.
          Io si vede che ho ancora quella vecchia che scade nel 2026.
          Ciao Stefano, mio informatissimo amico.

          1. Informatissimo… ho avuto la “fortuna” di dover rifare la CI a mio figlio 😉

            1. E’ stata comunque una occasione per “modernizzarsi”.
              Ciao.

  2. Dall’italia noi siamo partiti
    siamo partiti col nostro onore
    36 giorni di macchina e vapore
    e nella Merica noi siamo arrivà
    e alla merica noi siamo arrivati
    non abbiamo travato nè paglia nè fieno
    abbiam dormito sul nudo terreno
    come le bestie andiamo a riposar
    e la merica l’è lunga e l’è larga
    l’è circondata dai monti e dai piani
    e con l’industria dei nostri italiani
    abbiam formato paesi e citt

    PS:
    eh… lo dico sempre io che abbiamo una memoria corta, ma corta!
    mi domando se ce l’abbiamo,nel cervello, ( come popolo)
    il cassetto della memoria, quel cassetto che quando apri, ci trovi dentro chi sono? qual’é la mia , la nostra storia?
    si vede che ne siamo sprovvisti o forse abbiamo perso le chiavi per aprirlo
    Peccato, perché se non si sa da dove si viene, non si va da nessuna parte…
    ma il nostro ministro dell’interno, il nostro marino le felp, lo sa che il riscaldamento del pianeta che esaurisce le risorse naturali, che favoreggia le catastrofi naturali e modifica la geografia, spingera’ sempre piu’ gente a emigrare?
    e che L’unione europea sara’ una delle prime destinazioni?
    Glielo hanno detto?
    e agli italiani che applaudono le gesta del nostro eroe, qualche bravo giornalista ( ne resta qualcuno? ) potrebbe cominciare a dirlo, magari in tv, al posto degli inutili , stupidi e urlati programmi condotti ridicolmente .

    1. Memoria corta si, cortissima, se si pensa che ci sono nonni in America che ogni tanto vengono qui a trovare i nipoti. Solo due generazioni fa, non tantissimo.
      C’era un canzone che diceva “mamma mia dammi cento lire che in America voglio andar, ….e poi quando furono in mezzo al mare il bastimento sprofondò”. Attualità di un tempo.
      Ma forse il problema vero di questa immigrazione sta tutto nel “colore della pelle”.
      Abbiamo un’immigrazione altrettanto corposa che arriva dall’est, soprattutto donne in questo caso, ma nessuno dice niente, perché non sono distinguibili come i neri purtroppo.
      Ma come dici tu l’esodo non si fermerà, cambiano le condizioni climatiche anche per egoismo dei paesi ricchi, cambiano le comunicazioni, e la bella Italia, con i suoi paesaggi, la sua gente, le sue bellezze, arriva, attraverso tanti canali, nei posti più lontani ed il desiderio di partecipare ad una vita migliore si farà sempre più incontenibile.
      L’Europa non è preparata tutto questo, come lo dimostra il fatto che l’Italia che ha la “sfortuna” di essere tutta distesa nel mediterraneo, è stata abbandonata, come se non facesse parte dell’Europe, ma è il Sud dell’Europa, è evidente, e anche se ci mandassero tantissimi soldi, quel razzismo sottotraccia che ci portiamo dentro tutti, riemerge quasi inconsapevolmente.
      Se fossero bianchi faremmo la stessa cosa? Chediamocelo e alla fine non ci sembrerà di essere invasi.

      1. Esatto…tanti in fondo al mare ma per loro nessun monumento o giorno della memoria… sarà per il colore della pelle?
        Esatto memoria corta e molta poca conoscenza.
        Le migrazioni di cui parlate erano RICHIESTE per riempire enormi spazi vuoti, per eliminare i pochi locali rimasti(Guardare quanti sud americani non sono figli di europei/africani), per abbassare i costi della manodopera che mancava.
        Quelli in Belgio/Germani/ecc doveva sottostare a visite preventive per poi essere messi in condizioni simili ai campi .
        Ma si ha la memoria corta.
        Ad esempio così corta da dimenticare cosa diceva il PCI sui profughi istriani, per esempio nella Bologna della cara Spera si sono svolti atti così vergognosi che il no di Salvini trasuda umanità in confronto.
        MEMORIA CORTA!!!
        Est? sull’est non si può dire nulla cara Spera grazie a quei coxxx che in Europa per far entrare mille paesi hanno inglobato paesi che ora alzano i muri
        Un Rumeno è cittadino europeo, non puoi dire un bip!
        Ti sei mai chiesta come mai tanta fretta di inglobare paesi che chiaramente NON rappresentavano ancora lo spirito europeo?
        Vai a vedere dove hanno de localizzato tantissime aziende.

        Razzismo?
        Mi ripeto, più di 20 anni di contributi versati, lavoratore in proprio colpito da tumore maligno aggressivo. Ovvie difficoltà lavorative.
        Lo stato cosa dice? Cazzi tuoi i tuoi versamenti sono solo contributivi.anzi paga le tasse stronzo.
        Poi si gira e spende 1800 euro per accogliere un migrante economico furbetto ed ingrassa dei ladri che sfruttano la situazione.
        E’ vero..è razzismo!

        1. Carissimo,
          Sì, secondo me, dimentichiamo per sopravvivere, le cose cattive che ci sono capitate, le rimuoviamo dalla memoria, per il nostro benessere. C’era una migrazione anche da sud a nord non tanti anni fa e come sono stati trattati “questi marocchini” del sud, con un modo di parlare che li distingueva come un faro nella notte? Male, io ho visto i ghetti di alcune città del civilissimo Piemonte, ce ne sarebbe da dire, anche per quanto riguarda la delinquenza: a delinquere erano tutti quelli del Sud. Anche la mia città ha isolato per diversi anni questi stranieri in patria, tanto che neppure un autista dell’autobus riusciva ad attraversare certi quartieri senza provare paura, ci voleva la guardia e non bastava.
          Ed ora arrivano questi che diversi lo sono davvero, sono neri, ci colpiscono perché hanno un odore diverso, religione diversa, tutto diverso. E quindi li vogliamo tenere a distanza. Ci colpiscono anche perché alcuni sono davvero arroganti, da noi spesso picchiano con pugni e calci i controllori degli autobus (lo fanno anche le donne), hanno la pretesa di viaggiare “gratis”, non riescono ad integrarsi, forse anche per eccessiva paura da parte nostra, spesso lasciamo fare.
          Poi ci troviamo Igor il russo che nero non è.
          Per quanto riguarda i rumeni, non so se intendi gli zingari, i rom, nonostante si facciano case belle con servizi e tutto, ci ritroviamo spesso con campi fatiscenti lungo le sponde dei fiumi.
          Su quanto possono costare i migranti, non lo so, so solo che ci sono persone italiane che ci lucrano sopra e so solo che le ingiustizie ci sono da sempre, che comunque non si saneranno neppure se non accogliessimo più anima viva.
          Un abbraccio. Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: