QUELLI CHE IL TRICOLORE…. E QUELLI DEL VAFFADAY

QUELLI CHE IL TRICOLORE… E QUELLI DEL VAFFADAY

Pare sia fatta la “santa alleanza” tra leghisti e grillini.

Questo oggi ci passa il convento.

Santa alleanza tra chi si spazzava il culo con la carta igienica colorata come la bandiera italiana e chi mandava a fareinculo e insultava quotidianamente gli italiani.

Non volete chiamarla alleanza? Preferite chiamarlo contratto? Fate pure! Per me siete e rimarrete solo dei secessionisti anti-italiani, alleati con i traditori del popolo italiano. E comunque sempre inciucio è.

Alleanza per scrivere leggi proprio per quel popolo che simbolicamente appartiene a quei colori italiani. Dove li mettete i rotoli di carta igienica rimasti? Ve li portate a Palazzo Chigi?

In un Paese che continua a dare un imbarazzante share a trasmissioni come il Grande Fratello, non può che meritare questo osceno spettacolo, trash e imbarazzante, che fa sprofondare sempre più nel ridicolo questo povero paese, stuprato ormai sempre più.

Cari esponenti del m5s, riempitevi pure la bocca di nuove parole, così da poter giustificare il nuovo e originalissimo inciucio della storia italiana. Chiamatelo “contratto”, raccontateci che lo fate per senso di responsabilità, diteci che è una nuova opportunità per tutti noi, arrivate persino a convincere voi stessi, i vostri parenti e i vostri amici, di tutte le troiate che ci raccontate.

Chiamata pure “esecutore” il Presidente del Consiglio, sarà la parola giusta, per dimostrare a tutti che sarà un semplice fantoccio che eseguirà ordini scrtti e voluti da altri, per esempio voluti da una sociatà privata, il cui rappresentante in pubblico è un ex del Grande Fratello. Tutto torna.

Poi, dopo essere diventati esattamente come coloro che per anni avete sostenuto di odiare, fatemi una gentilissima cortesia: andatevene e, per educazione, non dico come. In fondo il VaffaDay lo ha inventato proprio colui che vi ha dato la notorietà di cui godete.

Non dimenticherò chi ha insultato per oltre 20 anni mezza Italia, così come non dimenticherò chi era stato tentato, tradendo la propria gente, di sedersi al tavolo con loro.

Vi aspetterò nelle piazze con il tricolore in una mano e i pomodori nell’altra, perché, in vita mia, non ho mai sopportato gli insulti gratuiti, tanto meno a scopo politico.

Siete diventati quella kasta che tanto avete odiato e vi compiacete di fronte a tutti senza vergogna. Cosa avete di diverso? Nulla, la voglia di potere è la stessa.

Qualunque manifestazione, qualunque sciopero e qualunque evento verrà indetto per sotterrarvi, io sarò presente.

E non dimenticherò neppure il fatto che chi insulta e offende i cittadini, diventa popolare tanto da essere eletto. Forse a molti piace farsi insultare, anche se, per me, questo resta un mistero. C’è modo di cambiare sì, senza offendere tutti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: