TE LO DICO IO, MARTINA, COSA AVETE SBAGLIATO

TE LO DICO IO, MARTINA, COSA AVETE SBAGLIATO

Cosa avete bagliato?

Te lo dico io Martina cosa avete sbagliato: non avete protetto il Segretario e con esso il PD.

Lo avete lasciato in balia delle nefandezze di tutti.

Non avete contrastato le calunnie e le bugie che aggredivano giornalmente il Segretario e la sua Famiglia.

Non una parola in difesa, anzi. Silenzi colpevoli, quando altrimenti accuse e affondi contro l’unico che ha saputo, con la sua intelligenza politica e lungimiranza, traghettare il paese fuori dalla crisi. Tutti i conti economici portati in positivo.

Tu Martina solo qualche giorno fa hai detto “attenti a chi dice di avere la bacchetta magica”. Ebbene questo vale sempre e per tutti. Renzi ha sempre detto che non aveva la bacchetta magica. Questa bacchetta potevate essere voi.

Lui si è dovuto caricare di tutto, della difesa dei conti pubblici, del Paese in Europa, della sua famiglia offesa e umiliata costantemente, della sua visibilità contro le calunnie e le bugie, che prendevano campo in un paese di gente oppressa dalla crisi e facilmente trasportabile verso derive violente.

Cosa avete fatto voi? Avete,sottobanco e ignobilmente, guardato ai vostri interessi e fatto l’occhiolino ai mentecatti più eversivi che l’Italia abbia mai conosciuto: i 5 stelle.

Mai un’ intervista a favore del PD e in difesa del vostro Segretario.

Degli Italiani non vi siete mai curati.

Con il governo Monti hanno partecipato alla loro rovina anche esponenti del PD, al governo con Berlusconi, che sapevano solo pettinare le bambole e mettere le mucche in corridoio.

E voi? Zitti.

Avete lasciato rovinare pensionati e lavoratori dipendenti, insieme alla Camusso, che faceva merende con Monti.

Ma di quali errori vuoi parlare adesso?

Con Renzi, e solo grazie a lui, l’italia si è ripresa.

Anche Letta ha scritto il suo pizzino, mettendosi a disposizione di Monti, “ufficialmente e non ufficialmente”. E mai avete avuto il coraggio di dire pubblicamente, in difesa di Renzi, che Letta fu dismesso in un direttivo del partito votato a maggioranza.

Con Renzi ci è passata la paura, siamo tornati un paese importante e stimato in Europa.

Di quali errori vuoi parlare, Martina? Errori di chi? Perché non avete difeso Renzi, aiutandolo anche a pensare al territorio, mentre lui governava? Doveva fare tutto lui? E infatti lo ha fatto, ma se avesse avuto il vostro sostegno forse, insieme, avreste potuto arginare la deriva populista che si profilava e prendeva voce.

Hanno osato brindare alla sconfitta del referendum e tu li vuoi far rientrare nel Partito? Ma come osi? Non sei tu il Segretario scelto a maggioranza, in quel ruolo ti ha messo Renzi, fidandosi di te.

Ora noi vogliamo il nostro Segretario votato più volte. Ci fidiamo solo di lui. Non vanno accettate le dimissioni di Renzi e occorre ricollocarlo nel ruolo che noi iscritti abbiamo voluto.

Tu non sei stato votato da nessuno. Renzi, lo ha detto si, che non si ricandida. Non ce n’è bisogno. Il mandato non è ancora scaduto.

Vuoi sapere l’unico errore di Renzi: troppo leale e troppo signore.

Si è dimesso ogni volta che ha ricevuto, per vostra colpa una sconfitta.

Tu adesso dovresti reclinare l’incarico di Segretario supplente, alla luce della dimostrata falsità e inconcludenza, resa palese agli occhi del mondo, di chi avevi eletto come possibili alleati.

Dimettiti, come sempre ha saputo fare Renzi, dopo l’evidente sbaglio.

Renzi è l’unico che ha dei meriti, ha fatto quello che non siete riusciti a fare mai in trent’anni. Errori? Si fidarsi di voi.

Ora il tradimento ultimo è sentirti dire che vuoi fare rientrare i Leu nel Partito. No, coloro che hanno brindato pubblicamente alla sconfitta del Pd insieme a Scanzi, non possono rientrare, né vogliamo averli accanto.

Prendo questa occasione per pretendere l’estromissione di Emiliano dal partito, stante che si professa pubblicamente a favore del MoViMento e con lui estrometterei, salvo una dichiarazione pubblica di essere caduto in errore, chi ha osato dire che il nuovo polo di sinistra sono loro, un movimento incostituzionale, al servizio di una srl, con esponenti figli di fascisti, che si muovono con le logiche dei loro padri e in modo subdolo, nascosto ed eversivo.

Ora si proceda alla non accettazione delle dimissioni di Renzi, unico Segretario che riconosce la maggioranza del Partito.

O ti interessano di più i Leu che noi?

(Scritto da Rosalba Campione)

Annunci

7 Risposte

  1. Renzi è l’unico che ha dei meriti, ha fatto quello che non è riuscito a fare berlusconi in tutti gli anni che è stato al governo,ossia provvedimenti di destra, per questo è stato “premiato” dagli elettori!

    1. Mah! Questa è la tua idea, ma secondo me la storia dirà diversamente, molto diversamente, solo che noi non siamo in grado di capire bene le innovazioni che questo ragazzo di Firenze stava portando avanti. E lo scotto della mancata voglia di innovare lo pagheremo noi e le generazioni future.
      Ciao Mariorox, un abbraccio.

  2. Con sorpresa, queste parole sono state lette oggi 19 maggio all’Assemblea Nazionale. Io l’ho ricevuto ieri per email.

    1. Certo, dovevamo suicidarci e Travaglio era contento.
      Ma sta tranquillo il Pd si è suicidato lo stesso, con o senza dare l’appoggio al M5s.

  3. si, ma il giovane in questione, la sua area di pensiero, a quanto sta? dove si colloca nelle periferie? l’area LEU e compagnia, quanto hanno preso nelle periferie?
    comunque rispetto il suo pensiero ed il suo punto di vista, , parlo perme e sinceramente uno di noi é di troppo nel PD, io per esempio, infatti non li votero’ mai piu’….
    Lascio a gente piu’ qualificata di me le analisi logiche, grammaticali, le autocritiche fritte e rifritte portate sui giornali un giorno si e l’altro pure, aspetto la nascita di un partito davvero riformista, non aspetto piu’ ne Godot, ne Gotor…

    1. Carissima,
      Martina si colloca sui tentennanti.
      Un giorno vorrebbe fare il governo coi 5s, dando ragione a Orlano Emiliano Franceschini eccetera, perché dice che il Pd sarebbe la spalla giusta su cui quei ragazzi possono poggiare la testa per rigare dritti, e il giorno dopo dice che il loro programma è un delirio. Finché c’era Renzi, sembrava un buon personaggio, mancando il bastone su cui appoggiarsi è apparso in tutta la sua fragilità.
      Io abito nelle periferie e debbo dire che LeU ha preso sì e no il 2% perché non solo ha stancato, ma si è presentato vecchio e con l’incapacità di proporre qualcosa di nuovo e la gente delle periferie lo capisce. Non conta niente.
      Carissima, nessuno di noi “normali cittadini” è in grado di fare critiche e tantomeno autocritiche.
      Abbiamo o avevamo creduto in un progetto che è stato seppellito il 4 dicembre 2016.
      Da allora è tutto un declino e nessuno si meraviglia più.
      Io non aspetto Godot, che non arriva mai, ma un nuovo partito che abbandoni le ossa fracassate di questo Pd, distrutto dall’interno, e porti un po’ di aria nuova.
      Può darsi che non lo veda mai, ma spero che lo vedano i miei figli.
      Arrivederci e un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: