IO PERÒ MI SON ROTTA LE PALLE

IO PERÒ MI SON ROTTA LE PALLE

“IO PERÒ MI SONO ROTTA LE PALLE

(di Maria Pia Ciancarelli)

di quel motivetto su Renzi
“…a parte gli errori che ha fatto”

Ma quale cazzo di errori ha fatto?

La sinistra italiana, tutta da una sponda all’altra, negli ultimi 25 anni è vero, non ha fatto un solo errore, mai, assolutamente, ma ha fatto un unico stratosferico fallimento totale, ha permesso a Berlusconi di governare indisturbato per decenni, con una opposizione all’acqua di rose che puzzava di piaggeria servile a 90°, con dei sindacati indecenti che ingrassavano i loro caporali infischiandosene dei disoccupati, incipriando e basta i lavoratori che pagavano a loro il pizzo.

Venti anni vergognosi, che se non fosse intervenuta la magistratura, stavamo ancora tutti a parlare delle cene eleganti!

Ma che errori ha fatto Renzi?

Ha scardinato senza alcun ritegno, cosa mai vista ed inimmaginabile, non nicchie ma crateri di privilegi, ha rivoltato tavoli imbanditi di vizi e inoperosità della PA, ha fatto ministri gente sconosciuta senza padrini, facendo il primo consiglio il giorno dopo il giuramento alle 7 di mattina, ve lo siete scordato che messaggio terrorizzante fu per tutti i vecchi oligarchi?

Non ha fatto alcun errore, qualche dettaglio non rifinito forse, ma per i ricami ci vogliono anni di inerzia e lui non aveva tempo e carattere per i ricamini sulla sedia a dondolo, ai quali l’Italia era abituate ed è ancora nostalgica.

Chi fa errori non ha bisogno, per cadere, di granate, bazzooka e lanciafiamme che lo colpiscono ogni santo giorno, da parte di tutti giornalisti in primis, non ha bisogno di infamanti calunnie sempre e comunque, e alla fine sono stati costretti a farlo fuori come Moro, magari senza sangue questa volta, come prassi da parte dei servizi segreti forse deviati del suo paese, che Renzi ha costretti ad inventare prove false per farlo fuori.

Prove false, ma sia chiaro, come fa la Mafia, colpendo chi gli sta intorno, il padre o gli amici, come un avvertimento criminale, come la testa del cavallo morto nel letto, perché il maledetto ragazzo è così arrogante che è pure onesto, non basta un avviso di garanzia qualsiasi, di “magagne o errori, inciampi, sbagli” non ne ha evidentemente  fatti alcuno, se no non ci voleva la guerra stellare per farlo fuori.

Ma quali errori ?

Allora cominciamo a chiedere ogni volta che qualcuno dice …”a parte gli errori”, beh, dimmeli uno per uno quali siano questi errori!

Li voglio sapere uno per uno, in fila per gravità e conseguenze, siamo diventati un po’ pure noi antiRenziani?

Si poteva fare di più?

Superman non ha fatto i miracoli?

Il sud, come se il sud non fosse il dramma del nostro paese da sempre fin dall’Unità di Italia? Ma lui ha sbagliato, perché, come tacito accordo da sempre, non ha calmato il sud con promesse bufale e assistenziali?

Piantiamola di parlare di errori, e ringraziamo iddio che non sia stato ancora ammazzato fisicamente.

Guardiamoci intorno in queste ore che gente sta girando e vergogniamoci!

****

Aggiundo una mia nota alle parole della mia amica Maria Pia.

Le parole di Cuperlo, Orlando e altri fanno rabbrividire. Che cosa ci stavano a fare nel Pd?

Adesso che Renzi si è dimesso (vedremo poi quando) si sono scatenati gli inferi.

Veltroni rincula in un misticismo rozzo e in un vaniloquio sulla sinistra eterna che è fuori dal mondo e dalla logica. E tutto per derenzizzare il Pd. Che significa anche buttare a mare tutte le cose giuste fatte.

Orlando che per anni ha firmato centinaia di provvedimenti di cui adesso dice di non essere d’accordo. Fare il Ministro non è un obbligo, firmare i provvedimenti nemmeno, ma stare al comando di qualcosa sì, è gratificante!  Forse ha tanta stizza dentro, anche se si dimostra sempre calmo come l’acqua cheta, infatti è andato al cancelli della Fiat a vedere e sentire come mai gli operai nel loro circoli Fiat abbiano votato un plebiscito per Renzi. Ma Orlando non sa che adesso quegli operai dormono la notte e prima di Renzi no?

Cuperlo che, all’iniziativa da lui organizzata usa una violenza nelle parole e nei toni contro Matteo Renzi, che  sorprendono e lasciano esterrefatti. Ma veramente si può sentir parlare, nella sede del nostro partito, di clientelismo e nepotismo contro chi ha guidato il Pd negli ultimi 4 anni? Possibile che in una sala piena di dirigenti Pd che, a vario titolo e in forme diverse, negli ultimi anni hanno avuto incarichi di responsabilità, si possa sentire una autoconsolatoria analisi secondo cui sia tutta colpa di Renzi e del presunto renzismo? L’analisi del voto sarebbe la semplice ricerca del capro espiatorio? E tutti questi dirigenti cosa facevano in questi anni? Non erano al fianco di Renzi al partito, al governo e in Parlamento? Ora si trastullano con le parole a dimostrazione che l’odio e il rancore non solo persistono in loro, ma divampano ferocemente come le fiamme dell’inferno.

E, per carità, lasciamo stare Emiliano. Almeno quello ha sempre aperto bocca.

 

 

 

Annunci

4 Risposte

  1. Elezioni, Ravetto: “Berlusconi ha già vinto, impone la sua cultura. Renzi ne è figlio,

    1. Ma dai, cambia registro. Si è visto quanto è figlio!
      Chi lo dice si illude di avere un Renzi tra di loro. Hanno solo scarti.

  2. Violenza di parole da parte di Cuperlo?
    Mi sembra eccessivo: Cuperlo è la persona più mite, educata e ragionevole del PD, io la violenza di parole l’ho sentita forte da altre parti.

    1. Carissimo,
      sono un po’ passionale io, forse è la mia terra che mi porta ad essere così.
      Ma è solo uno sfogo per una delusione e lo sai quanto può essere forte la delusione nel cuore di ognuno.
      Il fatto è che vorrei anche smettere di scrivere di politica, ma finché le acque non si sono fermate, non riesco.
      Credo anche di diventare pesante e noiosa.
      Ma so che il sereno torna sempre, dopo una tempesta.
      Un abbraccio e ciao.

      Aggiungo un commento fatto da Patrizia Prestipino: Generalizzare non fa bene. Usare i termini che hanno utilizzato l’altro giorno Orlando e Cuperlo, cioè nepotismo e clientelismo, fa male al Pd e non è diverso da quello che hanno fatto quei grillini che per anni ci hanno insultato chiamandoci piddioti Pd-mafiosi, Pd-ladri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: