COME FALENE ATTIRATE DALLA LUCE

DA UNO VALE UNO A UNO VALE UNO VIP

Il primo passo di Di Maio verso la corsa alla elezioni politiche ed alla premiership, è stato quello di pretendere da Beppe Grillo di cambiare (di nuovo!) le regole dello statuto del Movimento, per poter selezionare, personalmente, il nome di candidati con un “alto profilo” pubblico, non necessariamente iscritti al Movimento e che non debbano passare dalle parlamentarie.

Figure come: Gianluigi Paragone de la Gabbia, Dino Giarrusso delle Iene, il comandante Gregorio De Falco, quello che intimò a Schettino di risalire sulla nave (“torni a bordo cazzo!”), il vicedirettore di Tg Studio Aperto Emilio Carelli, l’attrice Claudia Federica Petrella “candidata a sua insaputa” che prima smentisce e poi dichiara la sua candidatura, il vignettista Mario Improta in arte Marione e molti altri Vip che in questo caso, non siano necessariamente sinonimo di professionisti altamente qualificati, ma volti noti della tv e dei social, nomi insomma, che facciano presa sulla ggggggente.

Si è passati dall’uno vale uno, a uno vale uno Vip.

La prossima volta i candidati li sceglieranno direttamente dai concorrenti dell’Isola dei famosi (che poi pensandoci bene, con Rocco Casalino l’hanno già fatto).

Non contento peraltro, Di Maio sta continuando a lanciare appelli alla società civile “chiedendo a tutti coloro che vogliono dare un contributo per il cambiamento dell’Italia di farsi avanti, sia per quanto riguarda le candidature, sia per quanto riguarda la squadra di governo”.

Stavolta è di Di Maio che nella veste di capitano del M5S grida: “Salga alla Camera cazzo!”.

Il suo primo (ma anche secondo, terzo, quarto) passo, falso.

E c’è chi, attirato dalle lusinghe e dall’ottimo stipendio, ci casca come il signor Elio Lannutti di Codacons (Come le falene attirate dalla luce, finché non muoiono stecchite).

Annunci

2 Risposte

  1. Un’ironia pungente. Anche se non mi informo sulla politica hai perfettamente descritto il quadro della situazione. Grazie!

    1. Grazie, capisco che sia difficile parlare di politica con un certo distacco, ma a volte, anzi, molto spesso, le persone che vogliono emergere, esagerano parecchio.
      Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: