Archivi del giorno: 2 ottobre 2017

SECESSIONE

SECESSIONE

Dopo i fatti della Catalogna, per un po’ non si parlerà d’altro.

Anzi si è ricominciato in Italia a parlare di secessione del Lombardo Veneto.

Da rabbrividire, ma siamo fatti così.

Ebbene, se per caso e per sfortuna il m5s dovesse vincere e il Presidente del Consiglio fosse proclamato il Giggetto, mi faccio promotrice di un clamoroso REFERENDUM, per il distacco da Roma della mia Regione, la mia amatissima Emilia-Romagna.

I motivi per cui l’amo tanto sono molti.

L’Emilia-Romagna è quel pezzo di terra voluto da Dio per permettere agli uomini di costruire la Ferrari. Gli Emiliani sono così. Devono fare una macchina? Loro ti fanno una Ferrari, una Maserati e una Lamborghini.

Devono fare una moto? Loro costruiscono una Ducati.

Devono fare un formaggio? Loro si inventano il Parmigiano Reggiano.

Devono fare due spaghetti? Loro mettono in piedi la Barilla.

Devono farti un caffè? Loro ti fanno la Saeco.

Devono trovare qualcuno che scriva canzonette? Loro ti fanno nascere gente come Dalla, Morandi, Guccini, I Nomadi, Vasco, Liga.

Devono farti una siringa? loro ti tirano su un’azienda biomedicale.

Devono fare 4 piastrelle? Loro se ne escono con delle maioliche.

Sono come i giapponesi, non si fermano, non si stancano, e se devono fare una cosa, a loro piace farla bene e bella, ed utile a tutti.

C’è bisogno di cultura? Loro fondano la migliore e la più antica Università d’Italia e la più nota Università italiana nel mondo.

C’è bisogno di un po’ di mare? Loro ti attrezzano una spiaggia che più di così non si può.

C’è bisogno di mangiar bene? Loro ti sfoderano il miglior cuoco del mondo.

C’è bisogno di prodotti eccezionali? Loro ti spiattellano in tavola il numero più grande di prodotti DOP.

Ci saranno pietre da raccogliere dopo un terremoto? Loro alla fine faranno cattedrali.

E’ un gran cuore e non per nulla è posto proprio nella posizione geografica giusta per essere un cuore emiliano-romagnolo (e anche italiano) con orgoglio.

 

Ci sono tutti i motivi, anche per non aver niente a che fare con la superbia del Lombardo-Veneto, che sogna i tempi della dominazione austriaca e non abbiamo niente a che fare  con la xenofobia ed il razzismo leghista.

 

A tutti un bel brindisi con Lambrusco, Albana e Sangiovese.

Annunci