CARO ORLANDO CI SEI O CI FAI?

CARO ORLANDO CI SEI O TI FAI?

Lo dico con sincerità, mi hai deluso

Forse il fatto che eri sempre stato in silenzio, forse il fatto che non hai mai fatto nulla in vita tua che potesse provocare un dissenso, per il semplice fatto che non hai proprio fatto nulla, nonostante le innumerevoli cariche che hai avuto, insomma, che dire? Tutto questo ci aveva portato a classificarti, come bravo ragazzo. Come persona intelligente.

E però, amico mio, ci vuoi proprio male, hai deciso di farci passare per creduloni e ci stai riuscendo.

Dal momento in cui ti sei candidato alle primarie, non c’è giorno, non c’è ora, non c’è minuto, in cui non riesci a star zitto e non dire o non fare qualcosa che sconfessi quelle due doti che ti avevamo attribuito.

Non sto qui a elencare quello che hai detto, servirebbe un libro, non un semplice post, perché in pochi giorni sei riuscito a superare le nefandezze dette da Razzi in anni di carriera.

Non sto qui a esaminare il progetto politico, perché personalmente lo trovo inesistente. Assieme a ovvietà, infatti incluse in ogni mozione, un po’ di slogan che piacciono ai nostalgici, a quelli che non vogliono arrendersi all’evidenza dei fatti. Quegli slogan che hanno permesso a Berlusconi di spadroneggiare per anni e rendere le classi che la sinistra dovrebbe proteggere le più massacrate.

Vero, a qualcuno ancora piacciono i simboli, i teoremi. Per loro stanotte ti sei presentato ai cancelli della Fiat. Evidentemente ti ha dato fastidio che nei circoli interni alle fabbriche Fiat, Renzi abbia avuto un plebiscito. Ma secondo te, dimmi, dovrebbero appoggiare te che sei amico di Landini, quello che aveva convinto Marchionne a chiudere tutto in Italia e portare tutto all’estero, o chi lo ha convinto a riaprire e consolidare gli stabilimenti nazionali? Sono centinaia di migliaia di lavoratori che adesso la notte dormono e che prima non dormivano grazie a politiche e inciuci che tu adesso vorresti riproporre.

E non sto qui nemmeno a giudicare se sei un bravo ragazzo o meno. Certo se facessi propaganda senza dire una menzogna ogni 5 minuti, sarebbe meglio. Come sarebbe stato meglio per tutti noi non sapere che per anni hai firmato centinaia di provvedimenti di cui adesso ci dici non essere d’accordo. Fare il Ministro non è un obbligo, firmare i provvedimenti nemmeno. Le persone oneste agiscono secondo coscienza non per salvaguardare una poltrona e poi al momento giusto, buttare molotov su chi ti ha dato fiducia.

Ma va bene, parliamo solo dell’ultima. Oggi hai detto che Renzi vincerà il Congresso ma non può vincere le elezioni. È singolare questa uscita. Da una parte perché dice una cosa molto probabile, perché è difficile che qualcuno vinca le prossime elezioni. Dall’altra dopo aver denigrato il tuo avversario (e in una competizione ci sta) ma anche giudicato il tuo partito una disgrazia, cosa vuoi dirci?

No, perché quello che capiamo è questo: “ votate me, così vinciamo le elezioni”,  non ci sono altre interpretazioni da dare a questa frase. Allora mi viene spontanea la domanda che nella mia città si fa in questi casi: ma tu, ce fai o ce sei?

Tu, che mandi in giro per l’Italia, sprovveduti a illustrare la tua mozione, che dice, includere, includere, includere, ci spieghi “chevvordì ? “.  Lo so non c’è bisogno, includere quei 4 che sono usciti e poi fare l’alleanza con tutti i gruppuscoli di sinistra. Geniale, idea nuova, non ci aveva mai pensato nessuno, e soprattutto non l’abbiamo mai tentata.

Però vedi, (lo dico a te, ma so che non ce n’è bisogno, parlo a chi ha visto in te l’alternativa) i fuoriusciti + tutti  i gruppuscoli della sinistra che puzza di sinistra, messi tutti assieme arrivano forse a un 5%.

Invece sai bene che tutti i nuovi tesserati, che sono tanti, non come hai detto ai giornali stamattina, mentendo sapendo di mentire, e sono tanti nonostante che i tuoi scagnozzi che hai sparso in giro per l’Italia a negare tessere ai nuovi e a non farli partecipare alle convenzioni, ebbene ripeto, i nuovi, se vincessi te, non ti voterebbero, tornerebbero a non votare.

Quindi, che Renzi segretario possa non vincere le elezioni è nelle cose, ma che possa vincerle tu, non solo è fantascienza, ma se vincessi tu il partito sparirebbe.

Dopo aver detto queste cose immagino già molti amici pronti a  lapidermi dicendo che noi dobbiamo fare la guerra alle opposizioni e non all’interno. E allora aggiungo tre cose.

Quando all’interno c’è qualcuno che fa la guerra al partito a favore delle opposizioni, per me la sostanza non cambia, è un avversario quanto gli altri.

Quando si adottano sistemi come le primarie, è naturale che le battaglie siano aspre. Quindi risparmiatemi morali.

Ultima, l’andamento dei congressi non lascia adito a dubbi su che direzione stia prendendo, e questa è una cosa che sta dando fastidio a tutte le parti. A chi ha voluto fortemente questo congresso sostenendo che Renzi fosse un intruso nel partito. A chi come me non lo voleva ritenendolo un’inutile perdita di tempo per non andare subito ad elezioni.

Però attenzione a due fatti: tutti i media erano posati tutti compatti su quella tesi del Renzi intruso. La sua probabile vittoria li scatenerà e troverà ogni modo e inventerà di tutto per far sì che il 30 Aprile si ribalti la situazione.

Infine, io non credo che quelli che hanno spinto e sostenuto Orlando, e noi sappiamo chi sono, abbia tentato di vincere. No, io purtroppo credo che il tentativo sia quello di recuperare posizioni e ricollocare un certo numero di poltrone quanto basta utili a ricominciare il teatro dell’opposizione minoritaria ma urlante e mediatica che ancora una volta inibisca e rallenti il progetto politico.

Consiglio agli amici: lasciate stare le ola per i risultati, non è il momento. Invece non mollare, la fase dura deve ancora iniziare.

(Adriano Amato)

 

Condivido totalmente il commento che evidenzia in maniera chiarissima tutte le difficoltà che il PD sta attraversando. Spero vivamente che Renzi ce la possa fare, so che metteranno in campo tutte le armi per contrastarlo, media in primo piano, e se malauguratamente ciò dovesse avvenire il PD, di cui ho la tessera sin dalla sua formazione, non sarà più il mio partito.

Annunci

6 Risposte

  1. Salve,
    volevo solo dire che il 25.Aprile, dopo aver partecipato alla manifestazione per la Festa della Liberazione, allorché mi incamminavo verso la mia auto, ho incontrato un Senatore del Pd (ancora nel Pd) mio amico da anni, il quale dopo i soliti convenevoli ed una breve analisi di quello che è avvenuto nel PD negli ultimi tempi, mi esortava a votare alle primarie per Orlando, soggiungendo
    che più voti andranno a costui,(che comunque non vincerà), meno spavaldo è megalomane sarà l’ex Presidente del Consiglio che ha trasformato il Pd nella vecchia Dc. Io chiaramente gli ho risposto che comunque andranno le cose, se Renzi dovesse ricandidarsi a Premier prenderà un’altra sonora bastonata, come era successo a Rutelli quando si candidò per la seconda volta a Sindaco di Roma. Ma come si fa a non capire che la minestra riscaldata cambia sapore e a molti non piace più?

    1. Se ho capito bene pensi che Renzi perda le primarie? Non credo.
      Quello che potrà perdere, ma sta nelle cose, è perdere le elezioni. Il che è un’altra cosa. Ma le elezioni si possono perdere solennemente anche con Orlando segretario, e, nel caso, sarà tanto se il Pd raggiungerà il 25%, come ai tempi di Bersani.
      Si è detto e ridetto in questi giorni che se vince Renzi alle primarie, non si vincono le elezioni. E’ chiaro, questo è un tentativo furbesco di scaricare sulle spalle di Renzi ogni responsabilità. E la cosa non mi piace perché non è leale né da parte di Orlando e tantomeno da parte di Emiliano
      Se elezioni si perdono, la sconfitta non sarà “di Renzi” o perché “c’è Renzi”, ma sarà la sconfitta del partito, voluta e studiata a tavolino dai personaggi che in questi anni, non hanno fatto altro che sputare sul proprio partito, fissandosi sulla percezione dell’arroganza di Renzi, ma in sostanza per nascondere il loro fallimento.
      Brutta cosa questa, e non degna del Pd e completa mancanza si rispetto, per chi, come me e te, siamo iscritti a questo partito.
      E Renzi, a mio avviso, non è una minestra riscaldata, perché ha solo cominciato a fare finalmente qualcosa, a smuovere la stagnazione in cui per anni il paese era immerso e subito è stato segato dai “suoi”, per paura di perdere la poltrona. Roba incredibile, ma vera. Roba incredibile, ma che è già successa tante volte alla sinistra, quella che non si vuole bene e tantomeno ama il paese, semmai ha solo nostalgia, non si sa bene di che. Ma il mondo va avanti, non è più quello del secolo scorso.
      Volevo chiederti sinceramente cosa c’era di tanto pericoloso nella Dc? Io con quel partito, anche se ero all’opposizione, ho studiato, mi sono laureata e sto molto meglio rispetto ai miei genitori, che erano operai braccianti agricoli.
      E per finire, non vedo lo scopo, di indebolire un segretario del partito, chiunque esso sia. E’ pazzesco, pensare di legarlo! Perché lo si vuole condizionare? Nonostante quello che viene detto questa non è democrazia, ma tentativo di governare avendo apparentemente perso.
      Un saluto.

  2. Hai capito male. Dicevo che Renzi vincerà le primarie, ma se si candida a Premier di sicuro (secondo me) perderà le elezioni. Comunque carissima forse sei troppo giovane per non ricordare le nefandezze, gli imbrogli, gli scandali (uno al giorno!) i tentativi di golpe, la corruzione dilagante per la quale ancora paghiamo, quando (s)governava la Dc che poi finì come fini per fortuna! Scelba, Andreotti, Fanfani ,Forlani, De Mita, Cirino Pomicione, Ciancimino, i Lima ect ect.. ma questi nomi non ti dicono nulla? Avevano creato assieme ai loro compagni di merende quali di Lorenzo (Ministro della Sanità) Craxi, di Donato, Tognoli, Poggiolini (costui non eletto), il sistema di corruzione più efficiente del mondo! Quando Craxi ripeteva al grande Berlinguer…un giorno si e l’altro pure ” non siete(voi Comunisti) ancora un partito di governo”. Erano i tempi in cui bisognava lottare contro il Comunismo (i mangiatori di bimbi) con tutti i mezzi anche quelli illeciti (sequestro Moro ordinato dal Pentagono o Cia direttamente) pertanto arrivavano in Italia fiumi di dollari e tutti stavano bene, ecco perché sei riuscita a laurearti. Il problema di Renzi è che vuole a tutti i costi traghettare il Pd, come più volte detto, verso una nuova DC, dimenticando che in Italia vi sono ancora molti, come me di sinistra ,quella vera!
    Un saluto..

    1. Ma credo proprio che dobbiamo fare differenze tra primarie ed elezioni politiche. Non confonderle. Che Renzi e quindi il Pd le perda queste benedette elezioni sta nei fatti. L’ho detto, ma le elezioni si perderebbero ancora di più con altri segretari. Non c’è pezza che tenga. E dare la colpa a Renzi, perché c’è lui, se si perdono le elezioni, è un fallimento per tutti. Si perdono le elezioni perché il famoso popolo del no, si mobiliterebbe tutto? E quindi tutti contro Renzi, contro la sua persona, e non contro la sua politica? Forse perché ci sarebbe tanto fango contro Renzi da sommergerlo? Può darsi, la cattiveria non ha mai fine.
      Quando ho parlato della Dc intendevo solo, almeno per me, un periodo di progresso personale, cosa che mi è stata consentita. E come me a molti altri, per cui tendenzialemnte tendo a vedere il lato migliore delle cose, anche in politica.
      Ricambio il saluto.

  3. Scusa ho dimenticato di aggiungere un piccolo dettaglio .Quando Craxi diceva a Berlinguer “non siete ancora un partito di governo”, intendeva dire esattamente “non avete ancora imparato a rubare”. La sezione del PSI di Varese (via Gradisca) era una succursale dell’Ufficio di Collegamento, come tutte le sezioni Psi d’Italia .Infatti per un periodo di diversi mesi; poi scattò l’operazione “Mani Pulite”, e quelli che avevano le mani in pasta furono arrestati o si diedero alla fuga , nel senso che diventarono evanescenti del tipo( non su nulla, non ho visto nulla, non ho sentito nulla (potrei fornire tutti i nomi di costoro ma non so se è ancora il caso) io la frequentavo regolarmente da “infiltrato” e li si parlava solo di business illegali e consistenti. Quando portavo qualche finto interessato ad iscriversi al loro Partito, non dicevano mica buongiorno, bensì “che lavoro vuoi fare”??
    ciaoooooooo

    1. Mah! Domani vado al “gazeto” sarò una degli scutatori. Speriamo che vada bene comunque.
      E cerchiamo di lasciare la storia e il passato, tanto non possiamo farci nulla, ma possiamo veramente costruire questo partito adesso.
      Un caro saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: