PERCHE’ ARRABBIARSI?

rabbiaPERCHE’ ARRABBIARSI?

Sento in giro tante lamentele, tante arrabbiature, soprattutto dopo i fatti della sanità di Nola, ma c’é un po un controsenso in questo. Forse votando sì al referendum costituzionale, non si poneva rimedio a tante cose da un giorno all’altro, ma di sicuro si cominciava a cambiare.

  • Vi arrabbiate perché il quesito, propositivo, sull’art. 18 è stato bocciato.
    Ma la riforma introduceva i referendum propositivi.
  • Vi lamentate dei soldi ai gruppi regionali monoconsigliere e non.
    Ma la riforma aboliva i fondi ai gruppi regionali.
  • Vi lamentate per i soldi che reclamano le province.
    Ma la riforma aboliva le province.
  • Vi lamentate per la richiesta di più fondi fatta dal CNEL.
    Ma la riforma aboliva il CNEL.
  • Vi lamentate delle regioni che gestiscono disastrosamente le sanità.
    Ma la riforma ridava allo Stato l’esclusività della materia.
  • Di grazia, scusate la domanda, perché vi arrabbiate, se avete votato no al referendum costituzionale?
Annunci

6 Risposte

  1. Su questo tuo ultimo scritto, ti do pienamente ragione…alla fine ha vinto quell’Italia che vuole continuare ad essere quella dei “secoli bui”(degli anni?)

    1. Carissimo,
      per questo è davvero inutile lamentarsi. Se si prova a cambiare e non ci si riesce si vede che alla gente va bene così. Per questo temo sia difficile per chiunque tentare una riforma di qualsiasi tipo senza problemi. E’ un po’ uno strano paese il nostro anche se non cambierei mai con nessun altro.
      Un abbraccio. Spera.

  2. lineare, quindi ora ogni cosa è colpa del no al referendum?
    Interessante !
    PS
    leggendoti mi sono ricordato di quando la sanità era competenza statale e per migliorarla si è deciso di darla alle regioni.
    Forse il problema non è nelle leggi ma nelle persone?

    1. Sì, carissimo, la colpa è sempre delle persone.
      Lo si vede dove la sanità funziona e dove no.
      La sanità dovrebbe essere la stessa, ma le risposte sono molto diverse. Tutto dipende dalle persone.
      Tuttavia se fosse stata unica per tutti e non con 20 sanità diverse e lo Stato potesse fare qualosa di più oltre che finanziare e a stabilire le linee di assistenza di base, chissà qualche speranza per migliorarla ci poteva essere.
      La riforma sanitaria è stata fatta più che altro per eliminare le famose mutue che erogavano le cure, le terapie e gli ospedali in modo difforme, e lo si è reso Servizio Sanitario Nazionale, uguale per tutti. Si era pensato che avvicinarlo di più alle persone fosse meglio, da qui la formazione delle Unità sanitarie locali. Tutto sarebbe andato meglio se le persone fossero state oneste. Ma questo non succede mai o quasi mai. Purtroppo.
      Ciao. Spera.

      1. e’ singolare la politica!
        prima avevamo il proporzionale ma non andava bene, con quel sistema le infiltrazioni mafiose, il voto di scambio, insomma tutto era più facile!
        Quindi meglio passare al maggioritario, al premio di maggioranza.
        Poi ci si rende conto che non va di nuovo bene e sembra che la panacea di tutti i mali sia il tornare indietro.
        Idem per la sanità.
        Prima centralizzata con sprechi enormi perchè “che caxxo ne sa quello di Roma delle necessità di Aosta o palermo?”
        Replica corretta e si passa a dare la responsabilità alle regioni.
        ora sembra che il problema sia esattamente l’opposto!
        Sicuri?
        Secondo me il problema è che chi viene colto con le mani nella marmellata impiega anni per essere condannato ad uno scappellotto sul coppino e tanti saluti(mentre l’innocente attende anni per far sapere di essere innocente!)
        Il problema è che lo spreco nello stato è immenso e tutti ne sono responsabili(..no nessuno, non io… non la mia famiglia… ecc)
        Il problema è che se eroghi servizi a tutti(ma proprio tutti) ampliando il bacino d’utenza in maniera notevole ma riduci chi partecipa al suo mantenimento…. il giochino crolla!
        Quindi permettimi di avere seri dubbi sul fatto che il sistema avrebbe risolto il tutto!
        Forse sono gli organi di controllo che non fanno il loro dovere!
        Forse il fatto che vari enti NON si parlano(e magari si scoprirebbe che io pago le siringhe 1 e tu le stesse le paghi 4!)ecc.

        1. Già, davvero singolare.
          Il proporzionale consentiva di fare i governi di coalizione dopo le elezioni con tutti dentro, o con i famosi appoggi esterni, ma finiva che magari un politico non era d’accordo, non sosteneva più il governo e guindi automaticamente se ne faceva un altro. Con il difetto che si ricominciava sempre da capo.
          Con il sistema maggioritario si pensava che se le coalizioni venivano stabilite prima del voto, la coalizione vincente potesse formare un governo stabile.
          E invece no. La coalizione non rimaneva compatta, i partiti hanno cominciato a fare i cambiacasacca o peggio ancora a comprare deputati e senatori e alla fine la coalizione che aveva vinto, non era più tale.
          Sarà ma l’unico sistema è quello dei sindaci. Si va al ballottaggio in modo da avere una maggioranza sicura, forte, stabile e se anche qualcuno si defila non cambia niente. La governabilità sarebbe forse più garantita.
          Ma adesso si fa di tutto per combattere il ballottaggio.
          E così ritorniamo al 1946. Bei passi avanti facciano!
          Tuttavia una cosa accomuna tutti, il comportamento delle persone.
          Ciao carissimo, un abbraccio. Spera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: