MITTI NA CROZZA

MITTI NA CROZZA

“Mitti ‘na crozza” disse lu grillino
“chi poi la firma ce la metto mia”
E mia c’arrispunnia “Chi gran signuri:
pi stu travagghiu ca mi sparagnari!”.

Prestu passaru certi magistrati,
chiddi ca nun avivano ammazzati.
M’addumannaru si fu firma mia,
“Misi ‘na crozza” io c’arrispunnìa.

Allora addumannaru alli picciotti,
chiddi ca un sugnu boni a travagghiari…
Uno c’arrispunnia “Niente un saccio”
L’altro c’arrispunnia “Un m’arricurdi”.

E fu accussì che a Grillo addumannaru
e chiddu ci rispose quetu quetu:
“Le firme, giuro no, nun sugno false,
solo sugno copiate e bona notti.”

(Gianluca D’Aniello)

Annunci

2 Risposte

    1. Sì veramente, c’è sempre qualche poeta nel nostro magnifico paese.
      Un abbraccio. Spera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: