SCHERZIAMOCI SU…

SCHERZIAMOCI SU…

Pioggia_StelleEvviva Romax, favolosa ed incommensurabile città carica di bellezza…nonostante tutto.

Nella città interstellare di Romax si è insediato da due mesi il nuovo “Consiglio stellare degli honesti cittadini”.

La vittoria del nuovo direttorio intergalattico è stata salutata da ovazioni plaudenti, pianti di commozione e flash di cellulari. L’emozione regna sovrana.

La regina Madre ha mostrato al popolo festante la sua prole, segno di fertilità e buona sorte.

Gli scranni del Consiglio interstellare pullulano di parenti e derivati, mentre scie chimiche colorate illuminano l’arcata celeste, i cittadini stellati innalzano canti di gloria al grido honestà, honestà, agitando moderne forche elettroniche nella pubblica piazza.

La regina sovrana eletta, pare però essere più interessata a riordinare la regale dimora che ad occuparsi delle vicende del suo regno.

Trova però il tempo per far piovere compensi d’oro per i suoi fedeli collaboratori, che per mala sorte non sfuggono alla solerte opera di controllo del truce commissario intergalattico per la lotta alla corruzione stellare, l’inflessibile Cantonex, un membro del complotto intergalattico contro l’eroina spaziale.

Di questo sono convinti assertori il vassallo stellato Di Maiox ed il redivivo giudice Imposimatux.

Il caos avvolge il regno tra dimissioni e fughe. Sfrecciano navicelle stellari blu, simbolo dell’odiato potere.

Il regno delle cinque stelle vacilla, il suo capo supremo osserva basito dalla sua navicella Zena, lancia strali, in due soli mesi un bel po’ di consensi è già sfumato verso la volta interstellare. L’incazzatura intergalattica assicurata.

Il regno di Romax affonda tra gli umani rifiuti, orde di rattosauri e panteganex scorrazzano, indisturbati, per le sue strade.

Il vassallo spaziale Di Maiox evoca nuovamente complotti intergalattici, “zecche rosse” del pianeta PDX avrebbero cosparso la città di rifiuti e tra una botta di honestà e l’altra tenta di non affondare.

I “poteri forti delle galassie riunite”, starebbero tramando contro il direttorio stellare.

Scure scie chimiche pervadono i cieli. Tutte le forme del creato si sbellicano dalle risate, tutte, meno gli ignari adepti della Regina stellata di Romax.

Mentre cinque neo incaricati prendono la fuga, accusando gli stellati di “scarsa trasparenza”, si sa spesso le idiozie si ritorcono contro i loro inventori e, mentre il complotto intergalattico prende le forme di un avviso di garanzia, ecco arrivare nel regno una ventata di “Fantasia al potere”.

Romax affonda nel caos, il direttorio è allo sbando e taluni vassalli e scribi travagliati della corte stellare, iniziano a cercare vie di fuga.

Piovono frammenti di stelline cadenti, cupe scie chimiche solcano i cieli, forme di vita aliene ci osservano con aria perplessa.

Viva Romax.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: