LA COLPA, CERTO, E’ DI ADAMO E DI EVA

LA COLPA, CERTO, E’ DI ADAMO E DI EVA

Più sacchetti di spazzatura che romani, per le strade della capitale. Eppure doveva essere il primo comandamento della nuova giunta grillina, rimettere le cose a posto. Un mese dopo, peggio di prima.

E intanto, dell’assessore Muraro, fortissima a parole, si sa ora che ha intascato, nel corso degli anni, un milione di euro dall’azienda rifiuti, per il suo prezioso contributo come alta dirigente dell’Ama, mentre la giunta Alemanno avvelenava quel che restava delle partecipate. Ed era Marino, per loro, quello da buttare giù dalla Rupe.

La Raggi, sindaca, dice che se le cose stanno così, la colpa è di chi ha governato prima di lei e cioè, se stanno facendo un bel niente, e stanno davvero facendo un bel niente, la colpa non è loro, ma di Adamo e di Eva.

(Toni Jop)

Ecco quello che succede a predicare l’onestà e di fatto agire consegnando Roma a certi personaggi. La Muraro, per 12 anni, è stata consulente/dirigente dell’Ama, con il compito di verificare proprio il lavoro di AMA, presso i TBM (Trattamento Biologico Meccanico) di Rocca Cencia e Salaria.
Secondo le indagini, proprio in quei due luoghi, si lavorava meno immondizia di quella prevista dal contratto di servizio.

Alla Muraro si potrebbero fare alcune domande:

  1. Dove è stata in questi ultimi 12 anni mentre l’azienda che le elargiva somme di 200 mila euro all’anno non agiva come prescrittogli dalle Istituzioni?
  2. Come ha fatto a non vedere queste irregolarità clamorose?
  3. Cosa stava a significare il blitz dell’altro giorno presso l’AMA, con minacce incluse? Forse l’Assessora ha qualcosa da nascondere dando la colpa ad altri?
  4. Non è possibile che con il suo lavoro, la Muraro, abbia contribuito a ricattare anche le amministrazioni passate, da quella di Veltroni, Alemanno fino a Marino?

Roma non può essere governata da farisei che attuano la legalità solo di facciata prendendo in giro i cittadini e comportandosi peggio di chi li ha preceduti.

Annunci

2 Risposte

  1. trovo un tantino azzardato lanciare anatemi dopo un mesetto!
    Credo che la bacchetta magica non l’abbia nessuno, e credo che sputare su chi fino all’altro ieri andava a braccetto con tanti esponenti PD sia autolesionismo puro.
    Perchè se i 5S possono peccare d’inesperienza il PD no.
    Indi posso pensare che quello della Raggi possa essere un errore(magistratura ci dirà) ma sul PD NO!
    Indi cara spera, pur non essendo grillino, trovo le tue critiche molto poco oneste.
    Dimmi cosa ha fatto Marino, che di tempo tra una panda ed un invito del papa ne ha avuto ben più della Raggi fin qui!

    1. Carissimo,
      Giudizio affrettato sulla nuova sindaca? Non credo. Prima di tutto perché, ad arte, hanno creato nelle persone che l’hanno votata, una aspettativa immensa. Molti c’hanno creduto, ma di fronte alla realtà, qualunque essa sia, si sta dimostrando impreparata. Questo non va bene.
      I mesi passati sono già due, e quel che si è fatto è stata qualche uscita, mettere a quell’assessorato una persona piena di conflitti di interesse, tant’è vero che adesso, la stessa assessora, minaccia di avere dei dossier da mostrare. A chi? Tutto ciò fa pensare ad un carico di veleno accumulato nel tempo, nonostante il milione e passa di soldi che ha preso. Perché non ha denunciato prima?
      Inoltre la sindaca è stata consigliera comunale per anni, conosceva perfettamente la situazione e sapeva da mesi e mesi che avrebbe vinto, era facile intuirlo, dopo l’uscita di Marino.
      Perché non si è preparata prima e a dovere? E’ stata presente alle riunioni consiliari ho ha bigiato, come si faceva a scuola. O ha sottovalutato i partner con cui avrebbe avuto a che fare?
      E perché adesso si appoggia ad un affarista come Manlio Cerroni, impicciato in affari privati da miliardi, sulla immondizia di Roma, personaggio losco che Marino aveva cacciato proprio per questo? Sostanzialmente si ripristina la amministrazione Alemanno con niente di “nuovo”.
      Sono tanti i problemi del Pd e non sto certo qui a nasconderli, ma da qui ad addossare sempre la colpa agli altri, senza decidere, mi sembra un po’ fuori dalle buone norme di amministrazione di un bene comune.
      Perdoniamo tutto, l’inesperienza, la presunzione, il poco tempo, ma pensare di avere il tocco magico, non fa bene. Nessuno fa miracoli in queste situazioni e sarebbe bene che lo ammettessero. Ma soprattutto che facessero le cose con “trasparenza” non i contratti negli uffici privati di cui non si sa niente. I romani pagano ed hanno diritto di sapere.
      Per quanto riguarda Marino, ecco il mio pensiero espresso, tempo fa. Non ho cambiato idea. E’ del 27 giugno 2015.
      https://speradisole.wordpress.com/wp-admin/post.php?post=35307&action=edit

      Vorrei aggiungere solo una cosa: mi ha fatto ribrezzo il gesto della sindaca Raggi che straccia, in diretta Fb, il biglietto per le Olimpiadi di Rio dell’osservatore del Comune di Roma, biglietto peraltro pagato dal Coni e non dal Campidoglio. Uno sbargo del tutto inutile, poteva mandare qualcun altro al posto suo. Invece ha preferito disonorare tutti i nostri bravi atleti che si sono impegnati una vita per vincere e dare lustro all’Italia. Ma lei non si sente italiana, si sa, è del m5s.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: