LA PASSEGGIATA DI MARC GHAGALL

LA PASSEGGIATA DI MARC GHAGALL

marc-chagall-la-passeggiata-830x865

Per Chagall innamorarsi vuol dire cambiare rotta: donarsi all’altro fa impazzire la bussola del quotidiano buonsenso e ci si alza da terra, lentamente, con gioia, trascinati come quest’uomo, dall’amore di una donna.

Nella tela del maestro francese: La passeggiata, realizzata tra il 1917 e il 1918, oggi conservata al museo di Stato di San Pietroburgo, il pittore si ritrae immerso in una natura a tratti squilibrata, cupa.  Sulla destra le case appaiono ammassate, ogni abitazione sembra strozzata dalle pareti degli edifici adiacenti.

La natura è asimmetrica e inospitale, ma tutto questo non riguarda in alcun modo, la coppia di innamorati.

La loro passione è in grado di contagiare questo scenario incerto e claustrofobico.

Quello, tra le dita dell’uomo, è un uccellino che non si sente prigioniero e non desidera liberarsi.  In lontananza un cavallo si nutre calmo su una collina.

Chagall, vestito a festa, sorride alla vita e tiene la mano della donna che ama. Lei, già in volo, è Bella Rosenfeld, sua moglie e musa ispiratrice

L’amore libera entrambi dalle catene del mondo salendo in cielo, irradiano il paesaggio di una passione quasi divina. Non è un caso che il colore della veste di Bella sia in totale sintonia con quello dell’unico edificio sacro, posto, simbolicamente, tra i due amanti. Consacrarsi all’altro è l’alimento più prezioso con cui una coppia nutre costantemente il proprio legame, come l’erba fresca di un campo sazia l’appetito di un cavallo.

È Bella Rosenfeld a guidare il volo di Marc Chagall.

L’uomo gioisce e il volto si accende di un sorriso magnetico, la donna, che per sua natura è fatta per accogliere la vita, si mostra cosciente di ciò che sta per accadere, una serenità appena accennata le riscalda le guance.

Ognuno di noi non può vivere senza amore, senza quel nettare che dà senso al nostro agire, che infiamma lo spirito come un calice di vino, lo stesso che ha bagnato le labbra degli sposi, raffigurato in basso a sinistra su un panno rosso fuoco.

La passeggiata: un volo spirituale per una dichiarazione d’amore senza tempo.

 

[Ho letto la critica di questo quadro su una rivista, trovata casualmente in una sala d’aspetto. Non avevo mai fatto caso a tanta bellezza in un quadro di Chagall. Tante volte il quadro mi è passato sotto gli occhi per un motivo o un altro, ma sorvolavo appena. Invece fermarsi a guardare ogni particolare, guidata dal critico, è stato bellissimo. Un vero insegnamento per chi, come me, in questo campo non conosce molto, e troppo spesso sorvola, senza capire. Il critico che ha scritto l’articolo é Andrea Mazzuca. Ho strappato il foglio dalla rivista (era anche vecchia), ma ho preferito mettere il commento sul blog anziché tenere un foglio volante. Forse a qualcuno fa piacere leggere anche queste cose belle].

 

 

Annunci

2 Risposte

  1. Ho apprezzato moltissimo questa tua iniziativa. anch’io come te spesso non mi soffermo ad analizzare un quadro, pur trovandolo gradevole nel soggetto o nei colori. Incredibile quante cose riesca a dire o a trasmettere senza bisogno di parole se guidati da un critico d’arte… Io mi ritrovo spesso ad ascoltare i rumori della campagna, le percezioni che mi trasmettono un cielo pieno di stelle, i profumi dell’aria dopo un temporale e il rumore del vento. E’ arte anche quella dopotutto. Buonanotte carissima, un grande abbraccio.

    1. Grazie carissima,
      sempre dolce e romantica. Condivido con te che ci sono cose che si possono apprezzare nella loro bellezza, solamente nel silenzio, contemplando, respirando, osservando e ovviamente sentendo.
      Un abbraccio. Spera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: