UNO SPETTRO SI AGGIRA PER L’EUROPA

UNO SPETTRO SI AGGIRA PER L’EUROPA

imagesParafrasando Marx, uno spettro si aggira per l’Europa: l’Europa.

Una volta era un mito, poi è diventata realtà, ora è un incubo.

Nazioni che chiudono le frontiere perché “non passi lo straniero”, nazioni che vogliono alzare muri contro lo straniero, nazioni che rimandano indietro (in Italia) gli stranieri, nazioni che eleggono governi contro gli stranieri, nazioni che non vogliono “neanche uno straniero”.

E c’è l’Italia, che di “stranieri” è ormai stracolma, come in un barcone che sta per affondare.
E poi, nazioni a rischio default, nazioni coi missili puntati, nazioni in armi.

Non siamo più l’Europa dei popoli, pensata e voluta dai padri fondatori (De Gasperi, Adenauer, Schuman); siamo ormai semplicemente una carta geografica.

Per essere più schietti, siamo una carta igienica. Con rispetto parlando, s’intende.

“Siamo al lavoro per l’unità del Pd. Renziani o no, vogliamo che questo governo abbia successo per il bene del Paese e perché il Pd è l’ultimo argine alla deriva populista”.

In Inghilterra, in questi giorni, ne abbiamo avuto una dimostrazione pratica, di questo incubo Europa attuale.

“Jo Cox, parlamentare laburista inglese, è stata ammazzata. Uccisa da un pazzo che gridava “Prima l’Inghilterra”, incitato da tutti quelli che urlano con lui “Prima gli italiani”, “Prima gli austriaci”, “Prima i tedeschi”, “Prima i francesi”. Chi l’ha uccisa era armato dall’odio che scorre a fiumi in Europa, dal risentimento, dall’egoismo di nazioni che hanno costruito il proprio benessere sulla disperazione e la sopraffazione di altri.
Jo è stata ammazzata. Ha lasciato due bambini e i molti altri che disperati arrivano in cerca di pace e futuro”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: