TV STUCCHEVOLE

TV STUCCHEVOLE

Chi mi conosce sa che ormai da anni mi occupo quotidianamente del problema dell’informazione nel nostro paese, che a mio avviso rappresenta uno dei maggiori problemi e ostacoli per l’economia.

Quindi ho trovato interessante quella specie di battibecco a distanza dei giorni scorsi fra il Premier e i giornalisti. In realtà il primo ha semplicemente espresso una sua opinione personale sui talk-show, ma nemmeno direttamente. In chiave ironica ha detto che i processi non si fanno sui talk e altre battute di questo genere. La risposta è stata durissima, capeggiata dall’intoccabile maestro Mentana, uomo per tutte le stagioni, uomo per decenni costretto a fare da megafono ai peggiori governi Italiani, che appena liberato si è sfogato facendo dura opposizione a qualsiasi governo (a prescindere).

Insomma, ieri la curiosità mi ha spinto a lasciare la tv accesa per 12 ore e analizzare i contenuti di tutti questi talk-show.

Risultato sorprendente!

Vediamo:

1° Talk – titolo : la riforma costituzionale

Svolgimento:

Renzi è megalomane, Renzi è brutto, Renzi ha in mente di.. Renzi vorrebbe…

Informazioni sulla riforma: zero.

2° Talk – titolo : I Marò tornano in Italia

Svolgimento:

Renzi è incapace, Renzi ha un gran culo, i Marò tornano nonostante Renzi, Renzi doveva svegliarsi prima

Informazioni su come è avvenuta la cosa: zero.

3° Talk – titolo : Il problema del lavoro

Svolgimento:

Renzi trucca i numeri, Renzi dice che sono aumentati 300.000 posti di lavoro ma il figlio della mia colf è ancora senza lavoro, Renzi aveva promesso nuovi posti di lavoro ma invece non si vedono, Renzi ha in mente di.. Renzi vorrebbe…

Informazioni vere sulla situazione dell’occupazione: zero.

4° Talk – titolo : Elezioni a Roma

Svolgimento:

Berlusconi fa un regalo a Renzi, Renzi cosa ha promesso a Berlusconi, Renzi si tiene lontano dalle elezioni, Renzi è entrato a gamba tesa sulle elezioni romane, cosa significano le elezioni romane per Renzi, Renzi ha in mente di.. Renzi vorrebbe…

Informazioni sui vari candidati: zero.

Mi fermo qui perché diventa noioso, tanto è tutto così. Riprendo solo un attimo la questione occupazione, dove i dati Istat secondo informazione e sindacati non contano niente, perché vanno letti diversamente, ogni mese in modo diverso, visto che ogni mese i dati smentiscono quello che i sindacati dicono il mese precedente. Ma c’è un episodio che sarebbe esilarante se non fosse tragico. Quel convitato di pietra (di cui ho avuto modo di parlare in altre occasioni) da più di un anno ci spiega che l’occupazione va sempre peggio, nonostante i numeri dicano il contrario, e lo fa ripetutamente e in ogni dove. Gli stessi oggi, pubblicano un eccezionale sondaggio che dice a chiare lettere che gli Italiani non pensano che la crisi dell’occupazione sia migliorata. Ovvero, la situazione reale non è data dai numeri statistici ufficiali, ma da quello che la gente, a cui noi cialtroni abbiamo inculcato, crede.

Non so se ridere o piangere.

Quindi caro Mentana, quando parli di censura, di bavaglio, sei semplicemente ridicolo, perché nessuno ti chiude la bocca. Ma che tu, tutto fai tranne che informazione, credo che ne abbia il diritto io quanto il Premier di dirlo.

Scritto da ADRIANO AMATO

Annunci

Una Risposta

  1. Ieri sera (8/5/2016) LA7 ha celebrato un processo per l’assoluzione del Sindaco Nogarin, praticamente poche ore dopo l’apertura delle indagini. Bisogna dare atto alla Tv di essere assolutamente imparziale, visto che non ci risulta abbia mai invitato qualcuno degli altri numerosi personaggi politici indagati pur con accuse molto più lievi di quelle mosse a Nogarin.

    Per carità, La7 è un’azienda privata, ha il diritto anche di diventare, come è diventata l’House Organ del Movimento 5 Stelle, purché gli ascoltatori che pensano di ricavarne informazione sappiano chiaramente che non è più attendibile.

    Era presente anche un certo Montanari, che si occupa d’arte ma nell’occasione si è occupato di politica e giustizia ed ha iniziato dicendo che lui dal Sindaco di Livorno acquisterebbe un’auto usato dalla Boschi no.

    È un’opinione legittima, noi ad esempio dalla Boschi compreremmo di tutto, a Nogarin avremmo timore anche a dargli la mano.

    Sì, al di là di come faccia il Sindaco, al di là dell’indagine a suo carico, uno che per difendere la propria immagine sciorina una serie di balle come quelle di ieri sera davanti a milioni di persone, ci spiace ma con l’onestà non ha nulla a che fare.

    Qualche esempio:

    Ha iniziato dicendo che lui è tranquillo perché è LUI che ha portato i libri in tribunale. L’ha ripetuto come un mantra, decina di volte. Ma lui veramente pensa di rivolgersi a cittadini analfabeti che non sanno che questa affermazione non ha nulla a che vedere con l’indagine? Forse sì, e forse in parte ha anche ragione.

    Spieghiamo, portare i libri in Tribunale è quello che qualsiasi imprenditore è costretto a fare quando un’azienda è in stato fallimentare. Non è un’iniziativa magnanima, ma un dovere e non ha alcun risvolto penale.

    Poi, succede, che il Tribunale fallimentare letti i bilanci e i documenti ravvisi la possibilità della bancarotta fraudolenta e quindi la trasmetta al Penale che apre un’indagine.

    Poi il Nogarin si è cimentato più volte a descrivere il suo caso come profondamente diverso da quello di Lodi e tutti quelli del Pd, perché lui ha portato i libri in Tribunale e non ha avuto alcun tornaconto personale. Ecco in questo, il Pentastellato oltre a una balla colossale si è anche macchiato di calunnia.

    Primo, perché né il Sindaco di Lodi né la maggioranza assoluta degli altri politici indagati sono accusati di corruzione. O meglio quello di Lodi un’accusa di tornaconto personale ce l’ha, sulle motivazioni c’è scritto che avendo operato per favorire un’azienda municipale e quindi i cittadini, ha conseguito l’interesse personale di acquisire consenso. Su questo, giudicate voi.

    Secondo, ha presentato il suo caso, come una questione amministrativa ininfluente. E no, caro Nogarin, questo raccontalo agli amici tuoi, la Bancarotta fraudolenta significa truffa, significa sottrazione di beni, significa furto. Questioni amministrative sono quelle della maggioranza assoluta degli indagati per vizi di forma, per dover chiarire alcune spese, per una procedura burocratica non corretta.

    Altra cosa, in tutto questo lui scarica la colpa sugli amministratori precedenti. Ora, che lo stato fallimentare dell’azienda non sia colpa dell’attuale Sindaco, ma di decenni di gestioni precedenti, è sicuramente vero, è sacrosanto, come lo è per la maggior parte delle municipalizzate e partecipate del nostro paese. Ma ancora una volta, questo non c’entra nulla con le indagini, perché caro Nogarin se il magistrato invia a te un avviso di garanzia e non al Sindaco precedente è perché ha ravvisato un illecito durante la tua gestione non in quelle precedenti.

    Detto questo, stiamo dicendo che Nogarin è colpevole? No! stiamo dicendo che è indagato per un illecito penale molto grave, che sarà la Magistratura a fare il suo corso e con ogni probabilità sarà prosciolto come lo sono la maggioranza assoluta dei politici indagati.

    Se vogliamo trovare una differenza tra indagati Pd e M5s, se ne vede solo una. I Pd quasi sempre si dimettono, per i Pd il segretario e tutti i personaggi di spicco dichiarano: Fiducia nella Magistratura. I grillini dichiarano fiducia sull’indagato. Lo dimostrano i numerosissimi poster in favore di Nogarin che impestano la rete.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: