LA RAGAZZA CON LA BICICLETTA ROSSA

copj170.aspLA RAGAZZA CON LA BICICLETTA ROSSA

E’ il primo libro scritto da Monica Hesse, americana, che scrive anche su Washington Post. (Editore Piemme – 2016)

E’ l’inverno del 1943 ad Amsterdam.

Le storie ambientate durante la Seconda Guerra Mondiale continuano ad appassionarci, forse perché l’incredulità che talvolta proviamo di fronte all’orrore accaduto ha bisogno di essere smentita dalla concretezza dei fatti. Monica Hesse  ha pubblicato in questi giorni per Piemme “La ragazza con la bicicletta rossa”, un romanzo young adult capace di appassionare anche i lettori più maturi, che vi trovano una storia di coraggio e amicizia ispirata a classici del passato.

Amsterdam, nel pieno delle leggi razziali e dell’occupazione nazista. I tedeschi sono descritti come crudeli invasori, che hanno tolto ogni libertà e voglia di vivere nella città olandese. La protagonista, Hanneke, è una ragazza scaltra e coraggiosa che per mantenere la famiglia lavora part time in un’agenzia di pompe funebri e per il resto della giornata fa consegne per il mercato nero. Un giorno, per caso, viene coinvolta nella ricerca di una ragazza ebrea misteriosamente scomparsa e da quel momento le sue giornate perfettamente scandite dalla routine subiscono un’accelerazione: tramite Ollie il fratello di Bas (ragazzo di cui era innamorata prima della guerra), entra a contatto con la resistenza e non riesce più a guardare il mondo con gli stessi occhi di prima. La sua abilità nel dire bugie e nell’escogitare piani per raggirare i soldati tedeschi ora le sarà molto utile per altri scopi.

Monica Hesse ci conduce, attraverso i pensieri di una ragazzina speciale, piena di segreti e in fondo bisognosa di protezione, dentro il dramma fisico di una guerra che costringe ognuno alla solitudine, alla diffidenza, alla paura. La città si trasfigura e le sue piazze, le sue vie non sono più luoghi di lavoro, svago, incontro, ma posti in cui si incontrano voci straniere, autoritarie e un’umanità cinica che cerca di sopravvivere schiacciando gli altri. Contro di essa una generazione di ragazzi che non può fare a meno di lottare per la libertà, anche a costo della vita.

 

[Quanti libri sul nazismo, quanti libri sulla resistenza, eppure questo ti prende per mano, ti porta all’interno di una rete della resistenza, ti fa condividere gli affanni, le speranze e le amicizie, tant’è che arrivati all’ultima pagina vorresti saperne di più dei suoi personaggi. Bello, scritto con la leggerezza di una diciassettenne e con tutto l’entusiasmo dell’adolescenza].

monica-hesse1La scrittrice: Monica Hesse è una giornalista e scrittrice americana; il suo esordio narrativo, ‘La ragazza con la bicicletta rossa’ (edito in Italia da Piemme) , è stato il più conteso alla Fiera di Francoforte del 2014 ed è in corso di pubblicazione in tutti i principali paesi. In Olanda, dove l’autrice ha ambientato la storia, è uscito in anteprima mondiale. Monica scrive anche per il Washington Post, spaziando dai matrimoni reali alle campagne politiche fino alle cerimonie degli Oscar. Originaria dell’Illinois, vive a Washington, DC.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: