TU CHE SEI DI SINISTRA

TU CHE SEI DI SINISTRA

imageCi stanno spingendo dalla parte di Renzi. Perché?

Hanno creato un bersaglio, a forma di spregevole caricatura, e le persone deboli abboccano.

Il problema è che, quando vai a verificare i fatti, ti accorgi che qualcosa non torna.

Tu che sei di sinistra, che hai mosso critiche alle idee blairiane del premier, che sogni un governo progressista, che riconosci i problemi italiani e ami il tuo Paese, che ragioni con la tua testa, ti ritrovi più o meno coscientemente dalla parte di Renzi.

* Puoi accettare che riforme utili a tutti, aspettate da decenni, vengano buttate a mare per la rivalità della minoranza Dem o per gli interessi elettorali di partiti (che avrebbero fatto le stesse identiche riforme)?

* Puoi accettare che i problemi creati da una vecchia classe politica inetta siano attribuiti a Renzi?

* Puoi accettare che i tagli dei privilegi politici, l’eliminazione degli sprechi, l’aver reso efficienti gli apparati, l’aver ripagato i debiti fatti da altri vengano spacciati per colpe terribili (sempre di Renzi)?

* Puoi accettare che rimproverino a Renzi di aver fatto quello che i cittadini chiedono da più di 20 anni?

* Puoi accettare che si giochi col destino degli italiani diffondendo disinformazione, menzogne, diffamazioni, solo per far fuori il governo?

* Puoi accettare che il turpiloquio quotidiano diventi un metodo di analisi politica, quando si sa che i manovratori occulti sono dei “politici” fascistoidi?

* Puoi accettare che venga dileggiato il primo evento mondiale senza mafie e senza imbrogli (Expo)?

* Puoi accettare che l’Italia, che avrebbe bisogno di governabilità come l’aria per respirare, affondi soltanto per il gusto di eliminare Renzi?

* Puoi accettare che non si possa mai portare a termine una legislatura “progressista” solo perché non è esattamente come la vorremmo (del resto ognuno ha un’idea propria)?

* Puoi accettare che sia meglio consegnare l’Italia ai fascisti?

* Puoi accettare il “me lo taglio per far dispetto alla moglie”?

Con ciò non voglio dire che l’attuale governo sia perfetto. Lungi da me pensarlo. Renzi ha le sue idee, anche diverse dalle mie.

Ma ha una dote innegabile. Fa cose. E da noi è una rivoluzione.

Fra le tante riforme che ha fatto il “governo Renzi”, quella di aver ridato fiducia agli italiani, dopo decenni di depressione, è la più importante e più significativa di tutte.

Ringrazio tutto l’esecutivo per l’impegno svolto in questi due anni e gli auguro di riuscire a fare tutte le altre riforme, che necessitano al nostro paese
per renderlo più moderno ed efficiente.

Quindi, se in gioco c’è da una parte il governo Renzi, con le riforme, le battaglie per i diritti, l’economia che si risveglia, l’affrancamento dalla vecchia costosa politica corrotta e intrallazzona, e dall’altra c’è la demagogia, la politica dell’insulto, il terrorismo virtuale, il populismo, la creduloneria, il benaltrismo, l’interesse di una parte a scapito del Paese, beh, la scelta è obbligata.

Di fronte ai nanetti stellari arroganti e incapaci, agli smarriti comunardi senza prospettiva, ai fasci che scaricano i loro disastri sul PD, Renzi diventa un gigante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: