L’UCCELLO DEL MALAUGURIO

L’UCCELLO DEL MALAUGURIO

Beppe Grillo sull'Etna, comizio a 2000 metri

Annunci

13 Risposte

  1. L’INSETTO STRILLANTE,E’ NAUSEABONDO?ABOMINEVOLE?VISCIDO?LOSCO?DI UNA VOLGARITA’ INAUDITA?PERICOLOSO PER SE E PER GLI ALTRI?COME DEFINIRLO?A VOI LA SCELTA!

    1. Caro Mario,
      tutto quello che hai detto è proponibile.
      Un insetto di nome e di fatto. Si spera solo che finisca sotto la suola di qualcuno.
      Ciao carissimo, un abbraccio. Spera.

  2. Più che a un rapace notturno lo paragonerei a un avvoltoio, senza offesa per avvoltoi et similia.
    Ciao spera, buon inizio settimana.
    haffner

    1. Hai ragione. Un avvoltoio che aspetta la nostra fine. L’ha detto tante volte che siamo già morti, e allora aspettiamoci che ci divori.
      Da brivido!
      Ciao carissimo, un abbraccio. Spera.

  3. Quoto Mario Lanza.

    Aggiungo una considerazione: alle ultime elezioni mi sono prodigato, anche con la semplice aritmetica, per far capire ai piu’ come il successo dei grillini fosse dovuto a una valanga di leghisti e viagrini che si sono distanziati dall’emiparetico e dal nanopriapo.

    Ribadisco il concetto, e invito a un’analisi postvoto europee, dove vedrete sprofondare forzaitalia, con un travaso diretto di voti ai pentastellati.

    Ciao
    Zac

    1. Caro Zac, anch’io mi aspetto un travaso dai forzisti delusi a grillo.
      Le persone che da anni stanno con quella parte politica, non voteranno mai né il Pd, e tantomeno qualcuno che stia a sinistra.
      Non voteranno neppure Alfano, ma preferiranno il grillo, per far cadere il paese nel caos.
      Poi si aspetterà “l’uomo forte” o “l’uomo delle provvidenza”.
      Ciao. Un abbraccio. Spera.

  4. questo “uccello del malaugurio” riempie le piazze di persone che hanno bisogno di sentirsi urlare tutto il suo repertorio populistico e poi se ne tornano a casa, ignorando la pericolosità di assegnare il loro futuro ad un furbacchione che se ne fotte della Nazione ed al primo momento di verità e di responsabilità taglierà la corda. Solo a quel punto si potrà interpretare l’eventuale capacità di azione del movimento.
    Così pensò robi cipra…! Un abbraccio alla carissima Spera.

    1. Ricordo sempre le parole di mio padre, persona di sinistra, ma si direbbe con “garbo”, quando assisteva ai comizi dei politici del suo tempo. Mi ripeteva che Togliatti aveva detto che quando le piazze sono piene le urne erano vuote. Nel senso che la curiosità porta ad ascoltare, ma poi davanti ad una scelta si può anche cambiare e votare in piena libertà.
      Il Grillo che ci troviamo di fronte è un conoscitore degli umori della gente e sa prenderli dal lato burlesco delle cose, anche delle cose serie, per questo non chiama mai l’avversario politico col proprio nome, ma con un nome che squalifichi il personaggioo che lo renda ridicolo. E per questo non riesce mai a dire, per esempio nelle attuali elezioni europee, che cosa farà una volta che sarà in Europa, con chi si alleerà, sa solo dire che strapperà il Fiscal Compact in faccia alla Merkel. Ma sai quanto se ne frega la Merkel di quel gesto? Moltissimo.
      Ed è un gran furbacchione, sa prendere per il sedere le persone e trascinarle dove vuole lui e alla fine lascierà le cose come stanno se non peggio.
      Ma le persone, tutte quelle che gridano nelle piazze, voteranno per lui?
      Non so, mi auguro di no.
      Ciao Robi, Un abbraccio. Spera.

  5. A me ‘sta foto mi fa senso…

    1. In effetti è piuttosto inquietante.
      Poi ha le piume!!!!
      Ciao, un abbraccio

      1. E a me le piume fanno senso

  6. Se a dirlo è uno che se ne intende, c’è da crederci: “Grillo mi fa paura, è un aspirante dittatore”. In effetti il mantra “vinciamonoi” me ne ricorda un altro: “vincere e vinceremo”.
    Intanto l’ideatore del movimento qualche giorno fa ha subito un operazione alla capoccia. Che gli abbiano sostituito il microchip?
    Ciao.

    1. Che sia un aspirante al potere assoluto, nel senso di poter fare quello che gli pare del paese, di tutti noi e anche dei cavoli suoi, è vero. E’ un Berlusconi dal gergo violento, che comunque ha la stessa intolleranza verso coloro che la pensano diversamente.
      Farà leggi ad personam per cacciare i giornalisti reprobi, di cui pubblicherà la lista, i politici che trascinerà con catenelle in qualche carcere (chissà) lo sta dicendo! E forse farà strame anche della nostra libertà di parola su Internet. Tale quale un dittatorello di provincia che si è montato la testa.
      Mi fa venire in mente quello della Corea del Nord.
      Ciao Antonio, un abbraccio. Spera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: