SE ALLE EUROPEE CI VOTATE…

SE ALLE EUROPEE CI VOTATE…

  • Se alle europee ci votate, gli europei se ne accorgeranno.
  • Se alle europee ci votate, faremo la secessione dall’Europa.
  • Se alle europee ci votate, usciremo dall’euro, che è la naturale evoluzione politica di quella volta che abbiamo trasferito i ministeri a Monza.
  • Se alle europee ci votate, diremo basta alla sovranità limitata dell’Italia imposta da Bruxelles: vogliamo la sovranità azzerata dell’Italia imposta da Pontida.
  • Se alle europee ci votate, vorrà dire che le imprese di Borghezio non vi sono bastate.
  • Se alle europee ci votate, avremo il potere per liberarci dall’oppressione della moneta unica subita dai pavidi governi nazionali, non avendo noi mai governato da quando è arrivato l’euro, a parte il periodo compreso fra il 2001 e il 2006, e quello compreso fra il 2008 e il 2011, quando però eravamo presi dagli studi accademici del Trota e dai fondi di investimento di Belsito.
  • Se alle europee ci votate, faremo un referendum sull’euro, anche se la Costituzione non lo prevede.
  • Se alle europee ci votate, imporremo gli eurobond, anche se l’euro ci fa schifo.
  • Se alle europee ci votate, spezzeremo le reni alla Germania, anche se poco più di un anno fa il nostro non Leader, in un’intervista a Bild, disse che auspicava che la Germania invadesse l’Italia.
  • Se alle europee ci votate, porteremo la schizofrenia 2.0 a Bruxelles.
  • Se alle europee ci votate, batteremo i pugni sul tavolo in diretta streaming, imporremo agli interpreti di tradurre in tutte le lingue «cadaveri, putrefatti», organizzeremo il primo «Vaffa Day» commentandole.
  • Se alle europee ci votate, faremo casino come al solito, però in Eurovisione.
  • Se alle europee ci votate, torneremo a cantarle chiare alla Merkel, come quando governava il nostro amatissimo Cavaliere, che la comandava a colpi di «cucù».

(www. enzocosta.net)

Annunci

12 Risposte

  1. Questi sono i risultati della cultura impartitaci dalle TV mediaset e da 21 anni di governi ladroni e mafiosi del Bungabungaro…il Bel Paese somiglia sempre più(con rispetto parlando)al gorgonzola andato a male…”piangi che ben hai donde Italia mia…”le genti a vincer nata ormai solo nella ria sorte”…poveri noi e ancora non è finita ora c’è l’insetto strillante…e se vi fosse stato Pacciani l’avrebbero fatto ministro di grazia e giustizia(difatti lui dava i colpi di grazia giustiziando)

    1. Carissimo Mario,
      quando fra qualche anno gli storici dovranno, in qualche modo, esplicitare e spiegare i fenomeni che sono capitati in questi 20 anni nel nostro paese, si troveranno un po’ in imbarazzo e si chiederanno, ma come hanno fatto quegli italiani a credere a tutte quelle panzane?
      Eppure è così, in ogni riga c’è un momento di verità ed un momento di vissuto.
      Incredibile ma vero, si dovrebbe dire.
      Penso davvero che sia ora di cambiare radicalmente e di buttare a mare tutti quei personaggi che con fandonie incredibili ci stanno rintronando la testa.
      Ciao carissimo, un abbraccio.
      Spera.

      1. LE STESSE DOMANDE CHE MI SONO POSTO PER 50 ANNI..MA COME E’ STATO POSSIBILE CHE GLI ITALIANI HANNO OSANNATO MUSSOLINI.CON TUTTE LE SUE LEGGI RAZZISTE SQUADIRISTE E FASCISTE?COSI COME HANNO FATTO I TEDESCHI CON HITLER?POI E’ ARRIVATO IL TEMPO DELLA GUERRA FREDDA EHHH ALEEEEE’…I COMUNISTI CHE MANGIAVANO I BAMBINI,CHE CI TOGLIEVANO LA CASA, LA LIBERTA’,CHE I NOSTRI SALARI SAREBBERO STATI DA FAME ECT ECT..TALE E’ STATA LA PROPANGANDA AMERICANA ALLA QUALE, TANTISISMI HANNO ABBOCCATO, CONTRO I PAESI EX SOCIALISTI, CHE ANCOR OGGI LA GENTE QUANDO SENTE LA PAROLA COMUNISTA SCAPPA VIA…IGNORANDO CHE SE POSSIAMO ESPRIMERE LIBERAMENTE LA PROPRIA OPINIONE,LO DOBBIAMO SOPRATTUTTO AI COMUNISTI CHE HANNO DATO LA PROPRIA VITA PER RIDARCI LA LIBERTA’ ED UNA COSTITUZIONE TRA LE PIU’ BELLE DEL MONDO…IL COLPO DI GRAZIA A QUESTA SUBCULTURA L’HA INFERTO IL BUNGABUNGARO CHE CON LE SUE TV HA SPARATO CAZZATE A RAFFICHE E CHE LA GENTE HA BEVUTO A “TUTTA BIRRA”…COME DICO DA ANNI ,CI VOREBBE L’OSCURAMENTO DELLE TV DEL BALORDO DI ARCORE(ALMENO PER QUEL CHE CONCERNE I TG)E L’INSEGNAMENTO OBBLIGATORIO NELLE SCUOLE DI COSA E’ STATO IL FASCISMO… NON AVREMMO COSI TANTI IDIOTI NOSTALGICI(SALUTO FASCISTA E SQUADRACCE SONO ALL’ORDINE DEL GIORNO) DEL PERIODO PIU’ BUIO D’ITALIA…TANTO CARO A CHI ASSISTE (MA SIAMO SICURI CHE LI ASSISTE O SI FA ASSISTERE?)GLI ANZIANI DI CESANO BOSCONE!PURTROPPO TROPPA GENTE,(CON RISPETTO PER OVINI)E’ UNA MASSA DI PECORONI
        SALUTI A TUTTI..
        MARIO

        1. Carissimo Mario
          Noi italiani non abbiamo mai voluto processare veramente quel periodo storico che è stato il fascismo. Inoltre per tutto il tempo che abbiamo passato dal dopoguerra in poi, non abbiamo avuto mai un governo di sinistra. Mai.
          Quando si prospettava un cambiamento in questo senso, sono intervenute le stragi fasciste, miste alle stragi di mafia. Si è cominciato con Piazza Fontana a Milano, sino ad arrivare alle famigerate stragi della stazione di Bologna e del rapido 904.
          Quelle persone dalla nostalgia fascista e terrorista non hanno avuto scrupoli di uccidere degli innocenti, per fermare un progresso che si stava finalmente realizzando.
          Quali personaggi sono colpevoli di tali stragi?
          Ci possiamo mettere anche la CIA, l’America, il Vaticano, ma soprattutto i nostri pavidissimi governi. La verità è che si è voluta fermare una evoluzione storica in questo paese e riportare indietro la nostra gente alle paure fasciste.
          E poi che dire se non che questi personaggi sono ancora tra noi, fanno i saluti fascisti, minacciano ancora facendoci capire che comunque le nostre sorti sono ancora nelle loro mani. Addirittura abbiamo i nipotini di Mussolini che siedono in parlamento. Inaudito e insopportabile per me.
          I progressi comunque che si sono verificati anche da noi li dobbiamo a quella ideologia, a quella utopia comunista, come viene chiamata, che vuole una giustizia sociale e una solidarietà che non ha rivali.
          Ma l’egoismo e la paura hanno sempre soffocato ogni speranza in questo senso, e adesso ci troviamo con un vecchio che va a scontare una pena per un reato gravissimo, come se fosse un volontariato ed un buffone comico che con i suoi “vaffa” assomiglia tanto a quei “me ne frego” del ventennio fascista.
          Grazie Mario, Grazie di cuore delle parole dette e scritte, qui da me.
          Un abbraccio. Spera.

  2. I tredici punti esposti sopra farebbero anche sorridere se non fosse che circa la metà degli elettori italiani li condividono, anche per merito di una miriade di nanetti simil giornalisti in mala fede che fanno disinformazione su qualche foglio e ogni momento fanno capolino alla televisione fra culi, tette e spot , per malinformare anche quella massa di elettori che i giornali al massimo li usano per incartare, ma che, a volte, votano.

    1. Carissimo Sileno,
      sono purtroppo tredici punti di verità. Uscire dall’euro, battere i pugni sul tavolo, stracciare in faccia alla Merkel il fiscal compact, tutte cose dette con una grinta ed una forza che chi le dice “pare” anche crederci.
      La comicità di tutto questo sta proprio nell’apparente capacità di darla ad intendere. Si sa benissimo che anche se andassero in cento in Europa tra grillini, meloniani e padani, l’euro rimane.
      Il tutto sta a far credere il contrario per un voto in più dentro l’urna.
      A proposito di giornalisti e di trasmissioni, ho notato che grillo e i grillini imperversano in Tv non solo perché adesso ci vanno, ma per le continue visioni ed i continui richiami di tutto quello che fa grillo. E’ tutta pubblicità indiretta, gratis, che la Rai sta facendo a questo comico insulso che ci porterà alla rovina. Mi sono chiesta perché? Forse perché Renzi ha chiesto anche alla Rai di fare un po’ di cura dimagrante?
      Parole, immagini, discorsetti, sorrisetti vengono riportati in tutti e mille e mille telegiornali, trasmissioni, politiche e no, fino a rendere insopportabile la questione. Altro che Renzi, almeno lui è presidente del consiglio.
      Perché grillo non lo ignorano e lo lasciano alla rete dove dice di stare benissimo? Là deve stare ed il resto dell’informazione dovrebbe ignorarlo.
      Ciao Sileno, un abbraccio.
      Spera.

  3. questa è l’ironia che mi piace leggere e gustare a risarcimento di tutta la rabbia che questi deliranti personaggi mi costringono a subire.
    Ciao Spera. Un abbraccio. robi

    1. Carissmo Robi
      Hai ragione, l’ironia di Enzo Costa è bellissima, la trovo sempre splendida e ogni tanto ne riporto un capitoletto, perché così anche il blog ne guadagna.
      Lui lo sa perché ogni tanto, qualche tempo fa, interveniva anche, addirittura ringraziandomi di “rubare le sue idee”.
      Tiene una pagina Internet dove scrive oltre a questi chiamati “Chiari di Lunedì” (che appaiono sull’Unità), anche una rubrica “Il lanternino” in cui parla della sua Genova.
      Grazie Robi, un abbraccio.

  4. Ci voleva un post così cara Spera, vera controiformazione al delirio di questi anni.
    Quasi mi vien voglia di copiarlo e farne un manifesto da “tacchinare” negli spazi pubblici del mio paese, come facevo la notte oltre trenta anni fa.
    Brava, non so cos’altro dirti.
    haffner

    1. Caro Haffner
      Penso che copiarlo per tenerlo a buona memoria, sia un ottima idea. E’ quello che ho fatto anch’io.
      Magari fra qualche anno, lo si va a rileggere e si rimane stupefatti dalle fandonie che alcuni personaggi stanno dicendo in questi giorni. Un Salvini inferocito e non si sa perché, tanto la Lega non è che faccia faville, e un Grillo imbestialito contro il Pd e qui invece si sa bene perché, gli dà fastidio che qualcuno sia più bravo di lui e che non abbia paura dei suoi attacchi offensivi.
      .Ciao carissimo, un abbraccio. Spera.

  5. Il celtico, potremmo mandarlo a quel paese con biglietto di solo andata.
    L’arcoriano, potrebbe rimanere per sempre nella casa di riposo, così tutti i malati guarirebbero, visto che lui studia come curarli.
    I’ insetto urlante, potremmo fare un referendum on line, fra tutti i medici otorinolaringoiatra, per cercare il modo di fargli abbassare per sempre la voce.
    Ma purtroppo questo è solo utopia.
    Ciao Spera un abbraccio Lidia.

    1. Carissima Lidia
      Bella l’idea del celtico, dell’arcoriano e dell’insetto. Un trio davvero insuperabile in quanto a balle, fandonie e strilli. Potremmo aggiungerci anche la famiglia Adams, per via del “fuori dall’euro”.
      Sarà anche un periodo preelettorale, ma non ho mai visto tanta insolenza in giro. Stiamo facendo un po’ di campagna elettorale anche noi e per la prima volta ci troviamo di fronte a gente che critica “a prescindere”, ci incolpa di tutto quello che non va, secondo loro anche se, come dice mia nipote, non eravamo neppure nate. Eppure siamo colpevoli.
      Non vedo l’ora che finisca tutto questo e che si possa vivere un po’ in pace.
      Grazie Lidia, un grande abbraccio per un grande segno di amicizia.
      Ho messo nella tua raccolta l’ultima tua poesia sul “Lavoro”.
      Ciao, Spera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: