GRILLO, IL PALO DI BERLUSCONI

GRILLO, IL PALO DI BERLUSCONI

Va di moda accusare Renzi di tutto quello che succede in Italia, in Europa e nel mare Mediterraneo.

Per il resto del pianeta c’è ancora tempo fino al 25 maggio.

Cosicché, poi riesce difficile criticare il premier per qualcosa di plausibile, per chi vorrebbe farlo in buona fede.

Va da sé: Renzi è complice della P2, anche se non era ancora nato, ed è responsabile della violenza criminale e fascista che da sempre insozza il più bel gioco del mondo.

Così, se Renzi resta allo stadio durante i disordini, «assiste impotente», se metti caso se ne fosse andato, sarebbe fuggito davanti ai facinorosi, mentre «l’Italia muore».

Come sostiene Grillo, che ha il carro funebre in società con Casaleggio.

Intanto, Silvio I il Pregiudicato si è autoproclamato padre della patria, che è stata subito ribattezzata da Fiorello «Pierpatria».

Ma, per essere un cadavere, l’Italia ha ancora una bella grinta, visto che ha resistito a 4 colpi di Stato senza fare una piega; neanche un plissé, come cantava Jannacci ne Il palo della banda dell’ortica.

(Maria Novella Oppo)

Annunci

8 Risposte

  1. l’Italia ha ancora una bella grinta, visto che ha resistito a 4 colpi di Stato senza fare una piega;…….il quinto sarà fatto dalla congrega il bomba il nano catramato e il piduista verdini!

    1. Mario, non ho tempo né di leggere quello stupido quotidiano e tantomeno di seguire il tuo idolo. Sono impegnata nella campagna elettorale.
      Ad maiora.

  2. @ Mannaggia, mariorox ma lei non perde mai il vizio del copia e incolla?
    Le consiglio di leggere anche qualche altro giornale, allora saprebbe che anche il suo amato travaglio, sconsiglia il grullo a premier ( non è adatto ).
    venendo ai colpi e, se fosse il suo partito a fare boom…………! e, le dirò che non è escluso, la gente si sta stancando degli urli e dei vaffa. il suo capo e padrone stia attento di non fare la fine di salvini a Napoli e a Taranto. Già a Piombino non sono stati solo baci & abbracci.
    Un saluto.
    Ciao spera non ho resistito, un grande abbraccio Lidia.

    1. Grazie Lidia.
      Come sempre l’amicizia che ci lega porta frutti. Non pretendiamo troppo dal nostro amico, a sua volta fan del “cricri”, è già molto se ogni tanto ci legge. Sono pochi quelli disposti ad ascoltare anche gli altri. Lo sto provando anche ora, di persona, a contatto coi grillini del mio territorio. Non sono politici e neppure cittadini sono solo dei fanatici arrabbiati.
      Ciao Lidia carissima, un abbraccio. Spera.

  3. Ha un’ultima cosa mariorox, vada a leggersi un’articolo di Toni Job sull’unità, ma stia attento potrebbe prendersi la peste rossa.

    1. Carissima, grazie per l’idea.
      Copio l’articolo così è già sotto gli occhi.
      Ciao. Spera.

      “Lo sapevamo che prima o poi ci sarebbe caduto dentro con barba e cotonatura: ieri, Grillo ha terminato la circumnavigazione del globo dei pensieri e delle parole ed è quindi finito a parlar di sé mentre parlava degli altri. E non se n’è accorto.
      «Un farmaco miracoloso venduto da imbonitori», così ha scritto sul suo blog, mentre accusava la solita «peste rossa» del Pd e delle cooperative, di avvelenare il mondo con palliativi, tipo gli ottanta euro nelle buste paga di milioni di italiani. Siccome non ha mai smentito la sintonia con la teoria su Gaia prossima ventura, elaborata da Casaleggio – un futuro mondo ridotto dalla guerre, tutti in rete, governo unico, pace e stelle per i superstiti sfiancati – si è autorizzati a pensare che sia questa la spiaggia verso la quale il Magafono vuol portare la sua gente. Basta politica, basta sindacati, basta Parlamento, basta Maalox: senza tirarlo per i capelli (?), grosso modo è quel che predica e cerca di vendere, come fosse prodotto, giusto, insostituibile.
      Ancora: senza con questo voler offendere il profeta miracoloso che è venuto prima di lui, il caimano, se oggi esiste un imbonitore che cerca di smerciare farmaci miracolosi come l’acqua leghista del Po, è proprio Grillo.
      Di fronte alla sua bellissima visione, gli ottanta euro di Renzi sono robetta da oratorio. Ah, dimenticavamo: sempre Grillo se l’è sentita di chiamare il vecchio Keynes, padre dell’economia contemporanea, «frocetto». Ci dicesse che «sciampo» usa, saremmo quasi contenti”. (Toni Jop)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: