AUGURI BERSANI

somiglianze-foto-giovane-197602ANCHE GRILLO

Scrive Grillo:

” Oggi tutti, soprattutto i falsi amici, fanno gli auguri di una pronta guarigione a Bersani. E’ un coro sospetto di personaggi che, in molti casi, devono a lui carriera e successo politico. Bersani ha avuto un pregio, quello di apparire umano, un grande pregio in un mondo di politici artefatti e costruiti a tavolino come dei pupazzi in vendita ai grandi magazzini della politica. In fin dei conti, la sua volontà di smacchiare il giaguaro si è avverata. Credo che abbia sempre saputo che i suoi veri nemici non erano i Cinque Stelle, ma alcuni dei suoi compagni di partito e personaggi delle istituzioni. Bersani, ti aspettiamo, non fare scherzi.”

E’ la prima volta che mi sento di condividere parole di Grillo, ma solo in parte.

Quando fa riferimento  ai “falsi amici”. E’ vero di falsi amici Bersani ne ha avuti molti, più di cento che lo hanno tradito e umiliato, costringendolo a consegnare il partito in mano a Napolitano, e a ingoiare quelle larghe intese che non aveva mai voluto né inteso fare con la destra di Berlusconi.

E’ apparso umano, è vero  anche questo, soprattutto quando i grillini,  supponenti ed altezzosi, pensando di fare gli spiritosi, lo hanno sbeffeggiato nell’unica diretta streaming che abbiamo avuto modo di vedere migliaia di volte, per mettere sempre il dito nelle piaga.

Dice Grillo che i suoi nemici non sono i cinque stelle, è vero anche questo, Bersani non ha mai parlato di nemici, ma semmai di avversari politici ai quali ha sempre portato rispetto. Ma è anche vero che non l’hanno minimamente aiutato, perdendo occasioni d’oro per valere qualcosa in questo parlamento.

A differenza di te, caro Grillo, che per ogni personaggio trovi il suo sosia perfetto, per farne delle marionette. Tu l’hai trovato in “bersani-gargamella”.  E su questo Bersani c’ha sempre fatto una risata, a sottolineare anche la distanza tra te e lui in fatto di signorilità e soprattutto in fatto di politica.

°°°°°°°°°°°°°°

In ogni modo, auguro a Bersani pronta guarigione e che torni presto a fare politica, col garbo, col rispetto e con la passione che ha sempre avuto. Auguri Pier Luigi anche da questo piccolo blog.

°°°°°°°°°°°°°°°°

[Nell’immagine la somiglianza di Bersani giovane con Cary Grant (tratta da Dagospia)]

Annunci

23 Risposte

  1. Ieri, giorno del cancellino. Un gran lavoro al Fatto Quotidiano on line in coda alla notizia del malore, grave, di Bersani. Cancella centinaia di post. La voce del ricovero d’urgenza del leader della sinistra aveva convinto molti, avanguardia del movimento, a vendicare il pallore del Capodanno appena passato stappando al capezzale di Bersani il prosecco migliore, felici. Davide Catta versa entusiasta: «Una bella notizia, giustizia divina pensaci tu»; Pinto Salvatore, tenero: «Speriamo che ci resta secco». Il blog di Grillo ha fiutato per tempo e il ricovero d’urgenza è stato sterilizzato di tutti i commenti. Un peccato negare la festa a chi l’attendeva con ansia. Una ingiustizia palese negare al padre spirituale di questa corale risposta di massa la soddisfazione per il pieno successo di una operazione culturale che ha pazientemente armato di bottiglie e di cotillons le coscienze di tanti ragazzi soddisfatti da un annuncio di possibile morte alle porte. Perché Bersani, l’uomo che ha avuto il coraggio immenso di proporre ai Cinque Stelle un percorso comune e positivo per il Paese è ora un cane rognoso del cui male godere. Grave errore pensare che tutti i Cinque Stelle abbiano partecipato a questo coro, molti hanno preso le distanze inorriditi. Ma è su questo coro che Grillo fonda il suo potere. (Toni Jop)

  2. Mah, cara Speradisole, non saprei. Di certo chi augurato del male a Bersani dimostra profonda ignoranza e chi ci ha fatto dell’ironia non è da meno. Ma non perché si tratta di Bersani, perché è una cosa biasimevole e mai dovrebbe far parte dell’umano sentire.
    La stessa cosa, non so se ti è capitato di leggere, è accaduta pure nell’articolo che parlava dell’incidente accaduto a Shumacher anche se, nel suo caso, i commenti non sono stati disabilitati.
    Ma ci siamo davvero ridotti così? Che tristezza!
    Sono del parere però, che perdere del tempo in discussioni inutili, o formulare ipotesi, per attribuire uno schieramento politico a chi si permette di augurare del male a qualcun altro, o criticare qualcuno per come si è comportato in passato con Bersani, è una polemica sterile, distruttiva, che non può e non deve interessare, se si vuole essere davvero migliori.
    Evitiamo, quindi, di impegnare le nostre energie in questo processo alle intenzioni e concentriamoci invece sull’unica cosa che, indipendentemente dal colore politico, ha davvero importanza. La vita, sempre. Tutto il resto è noia.
    Auguri di pronta guarigione a Bersani anche da parte mia!

    1. Credo che l’esaltazione parolaia messa in atto, in tanti comizi da certi personaggi, abbia dato la stura ad un tipo di reazione particolarmente indignante, quella di augurare la morte del “nemico” politico.
      I dittatori, come sappiamo, non l’auguravano la morte, ma l’eseguivano. Qui siamo al libero linciaggio che si nasconde dietro l’anonimato della rete. Una vigliaccheria.
      Insultare persino Shumacher che ha fatto vincere la Ferrari, mi sembra una cosa ancora più stupida. Ma tant’è. se il livello di cultura della rete è questo, capisco che abbiamo poco da imparare da questa famosa e decantata “rete”.
      Ciao carissima, un abbraccio.

  3. Auguri per ritornare presto in forma come prima.

    1. Ci uniamo ai tanti che lo stimano, auguri Pier Luigi.
      Ciao carissima, un abbraccio.

  4. Auguro a Pier Luigi Bersani che possa ritornare presto in salute e alla sua vita di sempre. Penso che lui abbia agito sia come uomo che come politico con onore. L’umiliazione che hanno voluto infliggergli è un demerito per chi l’ha ideata, meglio è dire che è stata una vergogna e una viltà.

    1. Per me, che ho conosciuto Bersani come Presidente della mia Regione, è stato un dolore grande, come se fosse successo ad un mio famigliare.
      E’ ancora giovane, forte come uomo e ancora più forte come politico, anche se ha il buonsenso di non primeggiare e di farsi da parte quando tocca ad altri.
      E’ una dote anche questa.
      Ciao Nou, un abbraccio. Spera.

  5. Questa mattina, da fonti molto vicine a Pierluigi, mi è arrivato un sms che mi diceva :
    “E’ sveglio, stubato e parla” ; è stato un grosso sollievo, anche perché l’avevo sentito al telefono la sera prima che parlava con una persona di fianco a me e ci salutava tutti.
    Provo pena a vedere com’è ridotto questo Paese, cortigiani, ipocriti e cornacchie pronti a tutti pur di avere un po’ di visibilità, dopo che l’avevano umiliato in maniera indegna.
    Forza Pierluigi noi siamo sempre con te e sappiamo che la ruota gira.

    1. Vorrei solo dire che di personaggi politici che possano vantare la rettitudine e l’onesta intellettuale di Pierluigi Bersani, s’è perso ormai lo stampo.
      Forza BERSANI, c’è ancora bisogno di Te.
      Auguri.

      1. Forse si è perso lo stampo, è vero, ma resta sempre l’esempio. Speriamo che molti lo seguano e capiscano cosa significa fare politica onestamente e con passione.
        Ciao Gerry, un abbraccio.

    2. Forse qualcuno di quelli che lo hanno tradito, a proposito della votazione contro Prodi, ha avuto la faccia tosta di recarsi a trovarlo, o quantomeno di farsi vedere.
      Chissà cosa avrà pensato Bersani, lui che è furbo e conosce bene i suoi polli. Secondo me un “vacca boia anche questo qui viene a rompere le scatole” dentro di sé gli è scappato.
      Spero di sì, almeno vorrà dire che ha conservato il suo spirito emiliano.
      Ciao Sileno, un abbraccio.

  6. Appena e’ successo ho pensato:
    vedrai che caterve di commenti indegni compariranno sui vari blog di punta.

    Facile profezia.

    Ma non ci faccio caso, ci vuole ben altro per la dura corteccia del Pierluigi che non quattro coglioni che commentano sul blog del comico.

    Per mia parte, quando morira’ il nanopriapo, mi candido al commento piu’ letto in rete.

    Baci
    Zac

    1. Penso anch’io che a Bersani gli insulti che gli sono arrivati dalla rete, non gli facciano né caldo né freddo. E’ abituato e non ci dà peso, tuttavia non sono una bella cosa.
      Ma alla gente col cervello piatto piace insultare, è come un rito liberatorio, forse perché da piccoli sono stati picchiati e chiusi al buio nello sgabuzzino.
      Purtroppo però è anche indice di una enorme mancanza di cultura che dovrebbe in qualche modo allarmare.
      Il nanopriapo camperà fino a 120 anni, così gli è stato profetizzato dal fu Don Verzé. Ma quando se ne andrà, il clamore attorno a lui non ci sarà più. Già adesso, nonostante tutti gli sforzi, non fa più notizia.
      Ciao carissimo Zac, un abbraccio. Spera.

  7. Auguri anche da parte mia

    1. Carissimo, mi associo e chissà, forse qualcuno leggerà. In ogni modo ci fa piacere stargli vicino e augurargli di tornare presto.
      Ciao Luigi, un abbraccio. Spera.

  8. Chiunque gioisca del male di un avversario è un miserabile.
    Gioire del male altrui è da perdenti, da persone che per vincere in ben altri settori si affidano alla malattia o oltre.
    Non importa chi sia il nemico, il rispetto è la base di ogni forma di civiltà.
    Chi non lo ha può essere colto, bravo in tutto, eccezionale, ecc ma resta un uomo ignobile

    1. E’ vero, il rispetto è la base di ogni forma di civiltà.
      Coloro che insultano, augurano ogni male all’avversario, non sanno essere avversari leali, ma solo vigliacchi.
      Grazie del pensiero Xpisp e un abbraccio. Spera.

  9. Ciao Spera e bentrovata.

    Devo confessare stupore per le parole espresse da Grillo nei confronti di Bersani. Profondo stupore. Sarei tentato di pensare che anche lui, a modo suo, ha provato a “strumentalizzare” il momento critico di Bersani per attaccare quelli del Pd. Eppure, c’è un fondo di umanità anche in quelle parole, quando si riferisce direttamente allo stesso. Chissà!

    Per il resto, quello che è accaduto intorno al malanno di Bersani è il risultato di cosa è diventata la politica oggi. Personalmente, riesco ancora a distinguere il lato umano di una persona da quello istituzionale e politico che lo stesso rappresenta e fosse anche il più acerrimo avversario politico, nel momento in cui affronta le inevitabili e misteriose avversità che colpiscono l’uomo, mai riuscirei a brindare alla mala sorte che lo ha colpito.

    Sarebbe disumano.

    1. Anch’io ho provato la stessa sensazione e mi sono chiesta il perché di quella espressione finale che suona quasi come un riconoscimento all’onestà e lealtà dell’avversario politico (che lui chiama nemico).
      Nessuna parola è detta a caso, da parte di Grillo, e quel “ti aspettiamo” suona quasi come un “riproviamoci”.
      Ma è tardi anche per Grillo, il treno gli è scappato quando era a due passi dal salirci.

      L’odio genera odio, e spesso se questo sentimento negativo viene espresso anche da chi ha in mano le corde di un partito, genera a sua volta dei mostri, degli esseri disumani, come dici tu.

      Ciao Carissimo Carlo, un abbraccio. Spera.

  10. La mamma degli imbecilli è sempre in cinta, pur cui non credo ad alcuni che sono andati a trovarlo, per esprimere la loro vicinanza. E tanto meno credo al grullo è tutta scena, del resto lui è un comico non gli resta difficile fingere.
    Ciao Bersani, Auguri.
    Ciao spera un grande abbraccio e, ben tornata Lidia.

    1. Penso anch’io che qualcuno sia andato a trovare Bersani, più per dovere che per rispetto. Se davvero gli volevano bene non dovevano dargli il dolore che gli hanno dato votanto contro Prodi.
      Spero che il malore che ha avuto non sia una conseguenza di quello che ha sofferto come segretario, ma confesso che c’ho pensato.
      Ma la vita deve andare avanti, e Bersani tornarà al partito. Della sua esperienza c’è bisogno.
      Ciao carissima, un abbraccio. Spera.

  11. Sicuramente non c’è da augurare a Bersani tutta quella massa di insulti, di cose non dette, dello scherno del Berluska, di Grillo e di molti “compagni” che puzzavano più da “camerati”. Un abbraccio sincero a Bersani

    1. Auguriamo buona guarigione, anzi completa guarigione a Bersani e che non abbia conseguenza gravi per l’emorragia cerebrale subita.
      Credo che ci sia ancora molto bisogno della sua saggezza e pazienza nel partito e nel paese.
      Ciao carissimo, un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: