LA RABBIA CHE IGNORA LE INGIUSTIZIE

LA RABBIA CHE IGNORA LE INGIUSTIZIE

imagesE’ fatta. Anche il mio elegante dentista si è convertito alla causa del proletariato. Con la bocca aperta, lo ascolto attonito mentre mi racconta con rabbia delle nuove povertà, di una vita votata agli altri mentre le tasse e le bollette lo strangolano.
IMU, TARES, IRPEF, luce, acqua, gas: non ne può più. Chi sfamerà la sua povera famiglia abituata al lusso?
Ma se solo avesse un po’ di tempo, lui sì che sarebbe il masaniello ideale. Attico in centro città, elegante casa di vacanze sia al mare che in montagna e la Mini in regalo alla figlia diciottenne. Una vita di privazioni insomma.
Morte alle tasse sentenzia, mentre con sincera sofferenza mi ricorda che ho sempre preteso la ricevuta fiscale. Mi sento in colpa, però poi penso che cambierò dentista.
Perché questo cialtrone è lo stesso che da un giorno all’altro ha fatto il miracolo (per sé stesso) di trasformare 100.000 Lire in 100 Euro. Perché gli ospedali dove la sua famiglia si cura sono stati pagati con le tasse del sottoscritto, così come le scuole dove hanno studiato i suoi figli o le strade dove sfreccia la sua Audi.
E ripenso a quando si sperticava negli elogi a Berlusconi come l’uomo che avrebbe salvato l’Italia. Ripenso a tutte le cazzate sentite in questi 20 anni mentre il paese si stava inabissando. Ripenso alla nostra superficialità che ci impedisce di fare qualsiasi analisi; al menefreghismo imperante che ha consentito l’esplodere della corruzione, delle mafie in tutto il paese, dell’evasione fiscale.
Ripenso alla nostra pietosa furbizia individuale che ci ha trasformato in un popolo incivile e incolto, dove ciascuno di noi ha da recriminare per i privilegi degli altri, considerando diritti inalienabili i nostri privilegi.

E mentre pago il dovuto all’infermiera, dico al masaniello delle gengive quello che penso di lui e di quelli come lui. Con calma, perché la sua rabbia non è la mia. Perché quella è una rabbia che desidera solo preservare i propri interessi. E’ una rabbia che non vuole cambiare nulla. E’ una rabbia che ignora le ingiustizie.
No, non è la mia rabbia: perché se sono certo che non esisterà mai il Paradiso in terra, mi rendo conto che così ci avviciniamo solo all’Inferno.

(Tratto da Facebook – Noi amiamo la democrazia e la libertà)

Annunci

13 Risposte

  1. MA STRANO..ABBIAMO PER CASO LO STESSO DENTISTA?NON MI SEMBRA…IO VIVO A VARESE..SE IL TUO DENTISTA E’ LO STESSO DEL MIO DIMMELO DAI..IL MIO MI HA CHIESTO 5000 EURO PER DUE IMPIANTI(DICENDOMI CHE MI STAVA TRATTANDO DA AMICO) E QUANDO GLI HO CHIESTO LA FATTURA ..MI HA RISPOSTO CHE AVREI DOVUTO PAGARE L’IVA A PARTE…INOLTRE MENTRE SI PARLAVA(NELLA RECEPTION)ARRIVO’ UN FORNITORE CHE MI CHIESE SE VOLESSI VOTARE PER LA SORELLA CHE ERA CANDITATA NELLE LISTE DEL PDL(POPOLO DEI LECCACULO)IL DENTISTA GLI RISPOSE “MA FIGURATI SE QUESTO VOTA PER LA DESTRA”…NON SO COME MA CI HA AVEVA “AZZECCATO” IN PIENO…USCENDO POI DALLO STUDIO DISSI A ME STESSO..ECCO CHI SONO GLI ELETTORI DEL BUNGABUNGARO…EVASORI,MAFIOSI,INTRALLAZZISTI,CORRUTTORI,LADRI E COSI VIA…ECCO COME SI SPIEGANO I NOVE MILIONI DI “FEDELISSIMI” CHE LO IDOLATRANO…”MENO MALE CHE SILVIO C’E'”..COSI E’ PIU’ FACILE CONTARE QUANTI IMBECILLI E FARABUTTI VI SONO IN ITALIA…BUON NATALE A TUTTI

    1. C’è n’è un mucchio di gente così. Gente che guadagna e che diventa sempre più ricca e non vuole pagare le tasse. A me basta anche guardare nel cortile di casa dove sostano in continuazione tre o quattro audi, mercedes, e suv. Non si vuole pagare l’Imu, però, posseggono parecchie case.
      Quindi non prendiamoci in giro. Chi brontola di più e chi fa rumore fino a sganasciarsi sono i tipi alla Santanché, che lo fanno per nascondere le loro ruberie, per diventare sempre più ricchi a spese dei soliti noti, pensionati a 1000 euro al mese (pensione d’oro secondo loro) o operai ed impiegati che hanno la fortuna di avere un lavoro e che pagano le tasse a monte, e che, tra l’altro, non possono detrarre quasi niente sul 730, se non qualche spesa medica ed un po’ di ristrutturazioni.
      Sono questi tipi che inneggiano ai forconi?
      In mezzo a questi forconi, probabilmente ci sono persone che soffrono davvero e andrebbero capiti, suddivisi a seconda delle difficoltà, non come quello là che gira per Genova in Jaguar e guida la protesta! Ma quale protesta può fare uno così.
      Qui si marcia sul bagnato e si certa di strumentalizzare quelli che stanno male sul serio.
      Contro questi strumentalizzatori (Berlusconi e grillo ci provano) provo davvero un forte disgusto.
      Ciao carissimo Mario, un abbraccio. Spera.

  2. ogni frase corrisponde alla realtà di come siamo peggiorati in questo disgustoso ultimo ventennio e penso che risalire da questa parete di merda scivolosa sia quasi impossibile. Siamo un popolo di egoisti scaltri e corrotti, orientati a farci rappresentare da chi ci permette di esercitare qualsiasi forma di inciviltà.

    Un giusto abbraccio. robi

    1. Siamo peggiorati di molto e quando sento inveire queste persone ricche e oltre, perché pagano troppe tasse, vorrei mi fosse possibile che davanti alla loro casa non si asfaltasse la strada, non la si illuminasse e le porte del pronto soccorso si chiudessero anziché aprirsi, quando stanno male. Forse capirebbero? Ne dubito.
      L’egoismo che è nato in questi ultimi anni ha soffocato il povero, davvero povero.
      Ciao robi cipra, un abbraccio. Spera.

  3. ognuno ha la croce che pesa + di quella degli altri…però porta a casa sempre la propria!
    Ognuno crede che solo lui paga, solo lui mantiene questo stato e mai gli sfiora di aver fatto anche lui qualcosina.
    Ognuno si scandalizza se qualcuno generalizza nei suoi confronti, su cosa vota, su come si veste e su mille altre cose salvo poi essere il primo a farlo con gli altri!(vero sig. Mario?!)
    Ognuno fa i conti in tasca agli altri e guai a farli a lui.
    Ognuno di noi ha diritto a tutto ciò che ha, gli altri scroccano!
    ascoltate dal minuto 2 in poi!

    e si caro sig Mario…sono sempre gli altri.O mi creda non ce l’ho con lei, se lei fosse dell’altro schieramento direi le stesse parole.
    Ma la verità è questa, sono sempre gli altri, noi siamo candidi come la neve!

    Qui in questo spazio ci sono ammiratori di Martin o Madiba o altri uomini grandi, che però non sanno rappresentare nemmeno l’unghia di questi(forse era meglio avere come modelli i rolling stones!) idioti contestatori come me, persone ottime ma pur sempre pronte a puntare sto bip di dito.
    Tu che hai scritto questo articolo… sei sicuro che il tuo dentista non abbia contribuito + di te a tutte quelle cose che elencavi?

    L’altro giorno un mio amico lamentava il fatto che la cassa integrazione l’avevano data a tutti..anche a chi non aveva contribuito nel pagarla.
    Ora questo amico è in cassa integrazione/mobilità e quello che volete da 10 anni
    secondo voi si rende conto che lui non ha contrinuito a un emerito biiip?

    Perchè non ho trovato disapprovazione verso i soldi incassati da Bersani da Riva in maniera evidentemente mascherata?
    perchè non leggo critiche ad un Vendola che si fa giudicare da un amico di famiglia?
    Perchè sono dalla parte giusta?

    Se vogliamo cambiare questo paese dobbiamo cambiare noi, chi ci sta intorno e dopo… quelli che ci governano!
    E per la cronaca a quei 60enni che ce l’hanno tanto coi 40enni… ma vi rendete conto che i 40enni di oggi e tutto quello che segue lo avete formato VOI!!!
    se avete delle critiche guardatevi allo specchio e criticatevi come genitori, come insegnanti e come politici!

    1. E’ vero che ognuno sente su di sè la propria croce, ma è anche vero che c’è chi l’ha molto leggera, perché il suo tenore di vita gli consente di stare bene, nella propria casa, nei prori beni, non ha spirito comunitario non ha il senso della giustizia.
      Vuole vivere in uno stato dove ognuno si bada alle proprie cose e chi è messo peggio si arrangi, magari muoia, e non gliene importa niente.
      Un po’ all’americana di Reagan.
      Ma noi abbiamo (o meglio avevamo) uno dei migliori stati sociali del mondo, che progressivamente a poco a poco in questi anni è stato eroso a danno sempre dei più poveri e dei più deboli.
      Quel tuo amico che è in cassa integrazione da tanto tempo e non ha mai pagato nulla, credo che avrebbe preferito lavorare dignitosamente e pagare anche lui il suo contributo alla società.
      E’ questo senso di giustizia che si è perso, a causa di un egoismo dilagante, di una corruzione incredibile, di una insensibilità feroce e di una evasione che va a rubare nelle tasche degli onesti.
      Facciamo tutti il nostro dovere e le cose potrebbero cambiare, Smettiamo di rumoreggiare seduti sulle Jaguar e sui Suv e facciamo il nostro dovere di cittadini. Si starebbe tutti meglio anche quelli che adesso se ne strafottono dei poveri.

    2. Scusa Spera ma forse il mio amico, 10 anni fa, se avesse voluto avrebbe trovato
      10 anni fa erano i dipendenti a dettare le regole, specialmente quando erano persone preparate e con esperienza!
      Purtroppo se è + comodo stare a “casa” pagati e intanto “arrangiarsi” con lavoretti ottenendo di + di quanto si prenderebbe con un altro lavoro….
      Inoltre dimmi, che senso ha mantenere una situazione simile per tanti anni?
      Questo esempio è uno dei tanti che ci è costato, soldi spesi per mantenere situazioni, realtà, lavori vecchi, non adattie non concorrenziali.
      Soldi BUTTATI.
      Stai a guardare su che macchina era seduto sto tipo? ma quando ti contestavano la barca di D’alema(giusto per dirne una!)…li non c’era da vergognarsi però!
      Siamo i soliti italioti che fanno valere le regole solo per chi ci pare!
      Il senso di giustizia è quello che non mi fa capire perchè per un BOX io debba pagare molto ma molto più di quanto tanti altri paghino per una casa delle vacanze!
      Però io pago(come sempre) e sto zitto ma chi urla…non ha torto sia che abbia un lavoro dipendente,autonomo o nulla!
      La corruzione la vediamo solo negli alri, gli esempi che ti ho proposto non hanno scaturito nessuna rezione…come mai? perchè il nostro senso di giustizia varia a seconda di chi è il soggetto!

  4. Proprio in questi nella mia città di circa (100 abitanti), sono stati scoperti 130 evasori totali. Possedevano ville con piscina macchine di lusso, ma quello che mi ha fatto più schifo è che usufruivano gratuitamente delle prestazioni sanitarie anche costose.
    Quanti corrotti erano alle loro spalle, medici compiacenti commercialisti ecc.
    Tutto questo marcio che c’è nel nostro paese, grazie al ventennio di arcore, per lui era tutto lecito, tutto permesso. Se non ci fosse stato lui non credo che saremmo arrivati a tanta povertà.
    Ciao spera un abbraccio Lidia.

    1. Anche a te ribolle un po’ lo stomaco quando si sentono persone che nella vita hanno avuto tanto: lavoro, potere, professioni dignitose, ricchezze, possedimenti, arrabbiarsi contro lo Stato, se fa pagare le tasse anche a loro.
      Trovo questa posizione rivoltante, e trovo altrettanto ributtante cavalcare la giusta protesta di quei poveretti che davvero stanno male, come se fossero loro a soffrire.
      A me sembra che ci prendano in giro, come se fossimo degli stupidi che non sanno vedere e capire.
      Grazie Lidia, come sempre, apprezzo molto i tuoi commenti e quando li vedo mi sento meglio, so che hai la forza di reagire.
      Un abbraccio. Spera.

    2. era il 1990, arcore era lontano, ricordo falsi ciechi, evasori totali e sopratutto gli spalloni che andavano in svizzera con i soldini!
      Ricordo persone che stavano a casa per un raffreddore per settimane senza problemi,ricordo un viaggio in una regione dove due tre macchine su quattro non avevano il contrassegno dell’assicurazione…o se l’avevano era vecchio quanto l’auto.
      1980 ricordo le persone anziane(o quelle che ritenevo tali essendo io bambino)che mi passavano davanti alla coda della spesa, tanto io avevo tempo.
      Ricordo i “furbi” che mettevano fuori il fazzoletto dalla macchina per evitare la coda…in barba ai fessi che rispettavano la coda!
      Ricordo il finanziere che andava per negozzi e usciva con spese mai pagate.
      Ricordo il mio maresciallo (1994…virus fulminante) che non rubava il cibo dalla mensa, s’imboscava i soldi direttamente facendo arrivare bolle e fatture ma non la merce…e purtroppo la catena di comando a salire ne era complice!)
      devo andare avanti o mi posso fermare?
      Dare la colpa ad Arcore per pulirsi la coscienza è da vigliacchi due volte.
      A me è stato insegnato il rispetto, il non alzare le mani, l’onestà(da bimbo ho restituito 50.000 lire trovate per terra al negoziante, da ragazzo ho portato un borsellino di un pensionato con 700.000 lire alla polizia non ricevendone una ricevuta ne un grazie, probabilmente i poliziotti precursori di Arcore se li sono divisi), l’uguaglianza delle persone, ecc
      Mi dispiace ma se i genitori insegnano che l’importante è apparire, è avere tutto, è ottenere qualcosa senza scrupoli…la colpa non è di Arcore ma NOSTRA!

      1. Carissimo xpisp
        Non diamo la colpa “solo” ad Arcore, da sempre ci sono i cosiddetti furbi, c’erano persino al tempo dei romani, ma se vogliamo essere seri e amministratori credibili di un paese, si deve come minimo, dare l’esempio di onestà e correttezza di comportamento,
        Se dall’alto c’è cattivo esempio tutti si sentono autorizzati ad operare al peggio.
        Se invece abbiamo corruttori ed evasori (condannati) è chiaro che si tratta di personalità che nulla hanno a che fare con la buona politica, sono personaggi che pensano solo a se stessi, non degni di governare.
        Io la penso così e peraltro non giustifico i furbi che tu ha elencato. Così come non giustifico quel 60% di studenti universitari che ha falsificato la denuncia dei redditi per usufruire di esenzioni e borse di studio.
        Il cattivo comportamento delle persone, però, non può giustificare cattivi governanti.
        Grata anche dei tuoi commenti, un abbraccio. Spera.

        1. Io non voglio giustificare nessuno, però mi sembra che si tenda sempre a dare le responsabilità agli altri e quindi ad aspettare che gli altri cambino sto paese.
          Quello che dico è:guardiamo si a cosa fa chi ci governa ma ricordiamoci che questo paese lo formiamo noi!
          Se loro sono gli unici a comportarsi male saremo giudici forti, se siamo complici, anche in cose “piccole”(perchè è quello che ci possiamo permettere) in fondo saremo sempre “coinvolti”
          Grazie a te per l’atteggiamento costruttivo!

          1. Condivido in pieno, anche noi cittadini, dovremmo comportarci bene. Intendevo proprio questo quando ho scritto il post.
            Ciao, un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: