CI AVEVANO DETTO

CI AVEVANO DETTO

Snapshot_1

Ormai non crediamo più ad alcuna ripresa. Passiamo direttamente al 2020 e poi si vedrà.

Quella crisi economica che non esisteva, perché tutti i ristoranti erano pieni e i posti in aereo tutti occupati.

Quella crisi economica che era solo psicologica.

Quella crisi economica che “ormai è alle spalle”.

Quella crisi economica che “si vede una luce in fondo al tunnel”

Aveva ragione Romano Prodi. La luce che si vede in fondo al tunnel, sono i fari di un camion tedesco. Fari che, anche loro, cominciano a luccicare un po’ meno.

Annunci

22 Risposte

  1. Ci avevano detto….
    e pensa quante volte ci diranno che la crisi è finita e l’anno prossimo si cominceranno a vedere i primi risultati, ma sempre l’anno prossimo, intanto il Paese e le Istituzioni degradano sempre più, ad esempio dopo il terzo grado di giudizio con verdetto di colpevolezza si pensava che l’imputato finisse in carcere, invece gira tranquillamente l’Italia con superscorta al fianco, si pensava che nel giro di 15 giorni dal verdetto, decadesse dal ruolo di senatore come previsto dalla legge Severino, invece tutto rimandato alle calende greche, si pensava che in nome dell’equità venisse drenato qualche soldo dalle tasche dei supericchi per travasarlo in quelle di chi non ce la fa più, invece la quasi totalità dei soldi drenati viene dalle tasche di questi ultimi, si pensava che……………invece……

    1. Prima o poi, la corda si spezza…

      1. Credo che si sia già spezzata. Io sinceramente non ne posso più di bugie.
        Ciao Gerry, un abbraccio

    2. Questo fatto qua, di dire sempre che la crisi è finita o sta per finire, mi sembra proprio una grande presa in giro per tutti noi. Come se non ci volessero dire la verità su come siamo messi.
      Capisco che si debba infondere ottimismo nel paese, affinché la gente non cada anche in una crisi “psicologica” e non smetta di sperare, ma a questo punto sarebbe corretto, da parte di chi ci governa, dire come stanno esattamente le cose. Abbiamo capito che, per anni ed anni, siamo stati governati da deficienti in tutti i sensi e siamo messi male, ma abbiamo anche l’intelligenza di sopportare la verità.
      Non siamo dei bambocci da stupire e da prendere in giro, come pare stiano facendo anche gli attuali governanti di palazzo Chigi. Possibile che si debba vivacchiare in questo modo?
      Ciao Sileno, un abbraccio

  2. La conosci vero quella storia del carretto, un contadino chiede in prestito il carretto ad un amico, e questo risponde oggi no domani, il giorno la solita solfa, te lo presto domani e cosi via, ma il carretto no fu prestato. E’ da vent’anni che anche noi aspettiamo il carretto.
    Ciao spera un abbraccio Lidia.

    1. Sarà pure vent’anni che aspettiamo il carretto, ma intanto sono sessanta e più che lo tiriamo…o no?
      Auguri.
      Gerry

      1. Infatti, siamo noi che tiriamo il carretto, hai ragione, quelli che nonostante tutto tirano avanti giorno per giorno.
        In mezzo a tante fandonie, e a tanti burattini.
        Ciao Gerry, un abbraccio.

    2. Da tempo infatti, da troppo tempo siamo presi per cretini, per coglioni e trattati da deficienti. Vorrei tanto che si tornasse a parlare seriamente di politica vera, di economia sostenibile, di lavoro per chi non ce l’ha e che le preoccupazioni di un governo non fossero la braghe di Berlusconi e i ricci della Cancellieri. Tutti i giorni si trova qualcosa per parlare d’altro e mai di noi e delle nostre tribolazioni.
      Anche l’uomo più paziente di questo mondo si stanca.
      E chi si scoraggia di fronte a tutto questo finisce poi nel calderone brulicante di grillini i quali, anziché utilizzare le loro forze (che adesso possiedono) per cambiare, si prodigano sempre perché le cose rimangano come sono.
      Ciao carissima, un abbraccio.

  3. che brutto post…non certo per colpa tua, ma per la cruda verità in esso contenuta e che tu hai evidenziato con precisione – questa è l’attuale Italia – un’Italia in mano ad approfittatori incuranti del baratro a cui ci hanno condannato, tanto loro godono comunque – nn importa se abbiamo perso i valori in cui hanno creduto i padri della patria, quelli lungimiranti che avevano ipotizzato un’unità di pacifici popoli e creato una Costituzione retat e giusta per la democrazia – bazzeccole da gettare al vento a favore degli interessi econimici – che squallore – ciao

    1. Hai ragione, non è un bel post questo, perché mette in mostra la grande incapacità di governare che ha la nostra classe dirigente. Tutta. Anche gli industriali, quelli che hanno preferito fare incassi enormi anziché investire, anche i sindacati che preferiscono “aprire i tavoli” per discutere e tutto si risolve nel parlare, anche gli economisti che ci imbrogliano con i loro dati, anche “quelli che sanno sempre tutto”, i soloni dei nostri giorni e anche quelli che vorrebbero distruggere tutto per fare di ogni erba un fascio, ma che non saprebbero mai e poi mai cosa fare per ricominciare a ricostruire.
      Ma forse ci stiamo stancando. Non vorrei che nascesse il nuovo duce, l’uomo del destino, colui che risolve tutto in un …amen.
      Ciao carissima, un abbraccio.

  4. http://www.borsari.it/Zona%20verde/valute.php

    ……è si,abbiamo proprio dei “geni” che ci governano!!

  5. Scusi Mario, ma lei non sa commentare come fa la maggior parte delle persone che esprimono un loro giudizio in questo blog. Pensa forse che non sappiamo leggere, i dati che ci vengono espressi dai giornali, oppure dalle tv?

    1. Cara Gibran, non e’ concessa a tutti gli esseri umani la capacita’ di esprimersi mediante la scrittura.
      E’ per questo che sono comparsi i trolls, i copiaincolla e i fake.
      Questo qui sopra ne e’ il classico esempio.

      Baci
      zac

      1. Questo è “analfabetismo” di ritorno ed è una piaga sociale del nostro paese.
        Ciao carissimo, un abbraccio

    2. Forse non ci prova neanche.
      Ciao Lidia, un abbraccio.

  6. speriamo di non finire K.O. prima dell’ultima “ripresa”…
    Ciao Spera. Abbraccio. robi

    1. No, siamo un paese di gente ingegnosa a capace di risorgere, e anche di distinguere la verità dalla menzogna, solo che vorremo essere trattati da persone intelligenti e non da cretini.
      Ciao carissimo, un abbraccio

  7. Ci avevano detto anche che una precaria puo’ sposare un miliardario.

    La Pascale ha aderito all’appello…

    Ciao e buon weekend

    Zac

    1. Era il padre che dava il figlio in pasto alle belle ragazze, tramandando la “buona tradizione” famigliare.
      La Pascale….ha un buon stomaco, sopporta pur di vestire firmato.
      Mah!
      Ciao carissimo, un abbraccio.

  8. Letta ha assicurato che la ripresa ci sarà nel 2014…
    Prendi nota…!?

    1. Ecco un altro che vede rosa.
      Ho preso nota, ma dubito che l’ottimismo di Letta si avveri.
      Quando si resta scottati si diffida sempre e credo che questo sentimento ci resterà addosso per molto tempo.
      Un abbraccio, ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: