IL TORMENTONE ESTIVO

IL TORMENTONE ESTIVO

534903_508878295830910_1195752927_nDi martedì, di giovedì, e di sabato, «Il governo Letta sta lavorando bene e il governo deve restare» dice Berlusconi. Gli altri giorni invece, «se mi fanno decadere, cade anche il governo».

E così Berlusconi invia Alfano da Letta, per trattare la questione decadenza. Tre ore di faccia a faccia senza risultato:«la decisione di far cadere o no Berlusconi non spetta al Governo, ma alla Giunta per le elezioni al Senato, cioè al Parlamento. Non esiste la possibilità che il capo del governo possa dire a dei parlamentari, anche del suo partito, che cosa fare o non fare (si chiama: “separazione dei poteri”)»

La risposta manda in bestia Berlusconi, che ha fatto capire a tutti che se il 9 settembre la Giunta gli voterà contro, farà cadere il governo. Salvo poi smentire e ripetere la minaccia a giorni alterni. Per meglio dire: “non sa più che pesci pigliare per uscire dalla situazione disastrosa in cui si è volontariamente cacciato pensando di essere intoccabile”.

Tutti giorni si appella al Pd, che “commosso” da questo accorato appello e convinto che l’unica strada per andare avanti sia mantenere in piedi un governo innaturale e traballante, cerca attraverso personaggi indegni, diciamo alla Violante, di parare il sedere al papi, convincendo i suoi vicini di casa e coinquilini, che comunque  ha il “diritto di difendersi”.

Ma da che cosa si deve difendere? Dal Parlamento, di cui chiaramente se ne infischia? Dalla Giunta parlamentare al Senato dove non c’è maggioranza chiara? Dalla Legge Severino firmata da lui stesso? E’ un evasore di prima grandezza condannato dopo tre gradi di giudizio, cosa si vuole ancora? La Corte di Strasburgo? L’ONU? O il giudizio Universale?

Per agitare le acque Berlusconi convoca riunioni fiume ad Arcore e a palazzo Grazioli dei maggiorenti del Pdl, i soliti Cicchitto, Santanché, Verdini, Gasparri e vari, Le mega riunioni si sono concluse con i comunicati d’obbligo, in cui l’eventuale decadenza viene definita: «incredibile, impensabile, inaccettabile e persino incostituzionale».

Debbo capire perché incostituzionale, visto che tutto si svolge secondo le regole dettate dalla Costituzione. .

L’unica soluzione dignitosa sarebbero le dimissioni di Berlusconi, cosa che non farà mai, perché lui non sa cosa sia la dignità di una persona.

Faccio mie le parole di Michele Serra, che ha posto alcune domande ineludibili nella sua rubrica: “È il Pd o il Pdl a ritrovarsi con un leader condannato definitivamente per frode fiscale (cioè per avere creato fondi neri all’estero, sottraendoli al fisco, per più di 270 milioni di euro)? È il Pd o il Pdl a pretendere che questo suo leader fuorilegge ottenga, non si sa bene sulla base di quali principi e perfino di quale logica, una specie di salvacondotto che gli consenta di continuare a fare politica?”.

Il Pdl  si assuma le sue responsabilità e la finisca di tirare la giacca del Pd.

Poi mi chiedo, ma il Pdl, senza Berlusconi che cos’è? Poi mi rispondo: Sì, è quello che ha votato la nipote di Mubarak.

Mi vien da ridere. Ma la gente lo vota: perbacco, ha tolto l’IMU, che vuoi di più?

Annunci

6 Risposte

  1. Serra si scorda, com’e’ ovvio, la domanda fondamentale:

    E’ il PD o il PDL a essere al governo?

    Una volta data la risposta a questo quesito le altre parole di Michele potrebbero avere un significato.

    Ciao
    Zac

    1. E’ vero, ma il discorso non era il governo, semplicemente i continui aiuti che il Pdl chiedeva al Pd. O, per altri aspetti, le continue colpe che il Pdl attribuiva al Pd.
      Come se le condizioni in cui si trova Berlusconi fossero colpa del Pd. Ha evaso le tasse nel 1992, se ricordo bene, chi dice queste cose dovrebbe pensarci prima a ciò che dice. Ma dai vari Verdini, Santanché e compagnia sarebbe pretendere troppo.
      Che al Governo ci sia solo il Pdl è una questione di propaganda. Io non dimentico che il Presidente del Consiglio è del Pd, e che, sia pure col suo fare da mezzo democristiano, ha fatto in modo che il nostro paese non fosse messo ai margini del mondo, come invece ha fatto il Pdl.
      Una cosa vorrei che accadesse. Che il Pd votasse compatto per la decaduta di Egli. Non vorrei che i famosi 101 tornassero a galla.
      Ho notato una cosa chiarissima.
      Da quando si è saputo che il Berluska è stato condannato definitivamente, è sceso lo spread. Anche il mondo intero ha tirato un sospiro di sollievo.
      Un abbraccio.

  2. Nella risposta alla tua domanda c’è tutto in poche parole: un partito che ha perso la dignità, l’onore (di onorevole non hanno proprio niente), il saper gestire politicamente ed equamente un paese (ammesso che lo abbiano mai fatto).

    Invece la foto mi fa venire in mente una battuta dove una anziana dice all’altra: ma tu il viagra l’hai mai usato? No, risponde l’amica, io con dash mi trovo benissimo e non lo cambio con niente. E la foto rappresenta la spiegazione da parte dell’amica (quella con gli occhiali), alle altre che si nascondono mortificate.
    Ciao Speradisole, bentornata fra noi contribuenti!

    1. L’immagine si riferisce ad una battuta di Berlusconi. Un post molto spiritoso di un ragazzo che scherzava sulle promesse elettorali di Berlusconi. Si vociferava che potesse ridare la verginità a chi l’aveva perduta. Un po’ come quanto prometteva al paese che avrebbe debellato definitivamente il cancro, in tre anni.
      La propaganda e non la politica in questi anni ha preso il sopravvento ed ha contagiato un po’ tutti. Per questo l’abolizione dell’Imu viene vista come una vittoria della destra, ma si tace sul fatto che non è stata tolta per niente, solamente si chiamerà con un altro nome. Come vedi solo propaganda e niente politica.
      Mi sono chiesta che cosa succederà quando Berlusconi non reggerà più il bastone del Pdl. Probabilmente si frantumerà in tanti partitini alla “Fratelli d’Italia”, con percentuali di preferenze sotto le due cifre. Chissà. Non credo che regga a fare politica dall’esterno, come fa grillo. C’è il rischio che tutti i giorni sia sulle sue tv, peggio dell’aviaria.
      Ciao Antonio, un abbraccio

  3. Il miglior statista degli ultimi 150anni, non deve aver ben capito cos’è la “separazione dei poteri” , ma anche dalla mia parte c’è un ex magistrato che per un certo periodo è stato anche la terza carica dello stato, che mi sembra abbia le idee un po’ confuse circa i tre gradi di giudizio previsti dalla Costituzione e le sentenze definitive dopo il terzo grado di giudizio; poi mettiamo di essere al governo alleati con il ministro dell’interno ex ministro della giustizia di un governo precedente che sembra avere le idee ancora più confuse circa la condanna di un frodatore fiscale da lui ritenuto limpido e puro e pronto a minare il governo se il PD non crede all’innocenza di un condannato per frode fiscale, e ingenuo tanto da ritenere che una minorenne marocchina fosse nipote del presidente egiziano, poi mettiamo che…..siamo immersi fino al collo nella me*da.

    1. Ho capito che per fare politica ci vuole della testa. Non ci vuole né pancia come la Lega ed i grillini, né portafoglio come Berlusconi, Ci vuole testa, cervello, ragionamenti e capacità di vedere oltre il presente. Se ci fermiamo a questa realtà ci “si scende la catena” come diciamo noi da queste parti.
      Avrei voluto vedere la faccia del Berluska quando ha letto le motivazioni della sentenza della Cassazione. Dopo le parole del giudice Esposito, messo in croce dai pidiellini scandalizzati, avrebbe voluto leggere le famose parole “non poteva non sapere” ed invece ha letto che lui, proprio lui è stato l’ideatore di tutto il sistema che ha portato a defraudare il fisco.
      Un grande plauso a questi giudici che sanno anche “scrivere” bene come stanno le cose, oltre che a giudicare come si deve.
      Un saluto affettuoso ed un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: