I BURATTINI DELLE PLATEE

I BURATTINI DELLE PLATEE

Beppe-Grillo-a-Napoli

Uno grida, anzi urla tanto da sputare le tonsille: “Questa gente deve essere isolata…….” “Mandiamoli tutti a casa.…”. Sappiamo chi è e con chi ce l’ha. Ormai è roba vecchia che è diventata anche una gran rottura di scatole. Se fosse per lui, tutti gli altri, eccetto se stesso, sono cretini.

102804741-075b6815-f147-480b-86dc-4cf34547ff05

L’altro fa le domandine dell’asilo: “Volete voi che….”? E la gente,  rimpinzata di panini gratis, risponde Noooooooooo! Oppure Sìììììììììììì. Tratta i suoi elettori come i bimbi. Mi fa venire in mente il buon parroco di campagna, che dopo aver fatto il catechismo, premia i bambini. “Volete una caramella”? Sììììì….., rispondono i bimbi in coro. O peggio ancora il padrone del “Palazzo” del paese che, bontà sua, distribuisce qualche caramellina ai bimbi dei dintorni, chiedendo loro: “Chi vi fa l’elemosina è buono”?   Mi piacerebbe che qualcuno, qualche volta. rispondesse: No!

Qualcuno trova differenze? Entrambi sono patologicamente malati di logorrea a senso unico, senza interlocutori tra i piedi.

Solo grande tristezza!

Questa è la politica italiana di oggi. Non c’è trasmissione televisiva o tg e non c’è giornale che non apra i propri articoli, con questi due scocciatori.

Il primo è meglio lasciarlo dove vuole stare lui, lontano dalle tv e dai giornali, lasciarlo nel buco dov’è e non farci caso.

Il secondo lasciamolo distribuire le caramelle ai bimbi. Questo è ciò che sa fare, oltre che, naturalmente, comprare i bimbi stessi.

Annunci

14 Risposte

  1. TRA GLI ALUNNI DEL PRIMO E QUELLI DEL SECONDO NON C’E’ DIFFERENZA,SONO ROBOT,UN’ALUNNA DI GRILLO HA GIA’ DETTO CHE USERA’ L’OLIO DI RICINO CON I GIORNALISTI, MA CHE LE CAPOGRUPPO SONO TUTTE FASCISTE.I BAMBINI DEL NANO TORNERANNO IN PIAZZA PER UN PANINO E 10€ URLERANNO A SQUARCIAGOLA IL NOME ,SE POI C’E’ IL SOLE SI ABBRONZERANNO PURE.CHE VUOI DI PIU’.
    CIAO SPERA UN ABBRACCIO LIDIA.
    PS. TI E’ ARRIVATA L’E-MAIL,NON SO SE HO PROBLEMI CON LA POSTA.

    1. NON C’E’ DIFFERENZA, INFATTI, DAL SUBCONSCIO ESCONO I PENSIERI RECONDITI CHE SI RIFANNO AD UN TOTALITARISMO DI VECCHIA DATA.
      CIO’ DIMOSTRA CHE ANCHE QUELLI NUOVI SI ISPIRANO A POLITICHE PASSATE, MA CHE DAVANO TANTA SODDISFAZIONE A CHI COMANDAVA.
      IN EFFETTI QUALE LIBERTA’ ESISTE DA QUELLE PARTI? QUELLI DEL NANO NON SOPRAVVIVONO SENZA DI LUI, QUELLI DEL COMICO DEBBONO STARE SOTTOMESSI PENA LA ESTROMISSIONE.
      DAVVERO GRANDE TRISTEZZA SE DOPO TANTI ANNI SIAMO ANCORA COSI’ INDIETRO.
      CIAO CARISSIMA, UN ABBRACCIO.
      P.S. SI’ MI E’ ARRIVATA LA MAIL E GRAZIE.

  2. La differenza c’è: il comico che dovrebbe farci ridere fa politica (a modo suo); il politico che dovrebbe governarci fa ridere tutto il mondo. Ma il risultato è lo stesso: fanno quello che conviene di più ad entrambi senza pensare ad altro/i (magari con accordi sottobanco)!
    Ciao Speradisole.

    1. Sostanzialmente fanno “ridere” è vero, scambiandosi i ruoli. Uno fa il lavoro dell’altro.
      Ed entrambi non ci fanno una bella figura.
      Non vogliono interlocutori e ambiscono parlare da soli. Come i teatranti.
      E’ proprio una tristezza avere questi teatranti che pretendono di governare un paese.
      La loro pretesa dove ci porterà?
      All’olio di ricino di un tempo?
      Ciao, un abbraccio.

  3. Veramente penoso il panorama politico ed ho l’impressione che da questa “caciara” rozza e sguaiata, non ne usciremo tanto presto. Siamo passati da un’accozzaglia di cialtroni di centrodestra che facevano di tutto per creare tensioni nella società, dividerla e lacerarla per manovrarla a proprio piacimento ad un comico che fa le liste dei buoni e dei cattivi nella pubblica piazza e nel suo blog (lo hai letto il post del 28 maggio “vi capisco”?) come i fascisti di un tempo. L’unica consolazione è pensare che il comico sta creando non poche tensioni all’interno del Movimento, contrasti che potrebbero generare scissioni tra i rappresentanti in Parlamento. Invece, a leggere i commenti nel suo blog, ho l’impressione che molti sostenitori lo stiano abbandonando schifati. Alla fine rimarrà a rappresentare la destra più becera e razzista di questo Paese

    Tuttavia, chi fa maggiormente pena sono le “folle” che ascoltano e sostengono questi signori. Gente che la dignità non sa neanche cosa sia e che ha bisogno di credere in un leader “forte” per scaricare le proprie frustrazioni e la vigliaccheria di non lottare in prima persona.

    Ciao Speradisole, buona giornata.

    1. Chi ci osserva da fuori, penserà proprio che siamo matti tutti in Italia.

      Diamo credito ad un personaggio continuamente sotto giuidizio per tante malefatte, dall’evasione, alla pedofilia, dalla calunnia alla corruzione. All’estero uno così l’avrebbero già tolto di mezzo da un pezzo.

      Diamo credito ad un comico urlatore che ha la fortuna di raccogliere consensi insperati, raccogliendo il disagio dei cittadini e poi di questo disagio di cui dovrebbe farsi portatore, se ne frega altamente. Si ritira in clausura e non fa niente. Per paura.
      Due facce della stessa medaglia, uno pensa di governare facendo solo i propri interessi, l’altro pensa di essere utile semplicemente urlando invettive a chiunque.

      Pare che il movimento nuovista congelato abbia ottenuto la presidenza della vigilanza Rai. Vedremo se riesce a sbattere fuori dalla Rai tutti i giornalisti che non gli stanno simpatici. In vista di questo incarico sappiamo che Grillo, tramite il suo blog naturalmente, ha indetto una specie di censimento alla dantesca, dividendo i giornalisti buoni dai cattivi. Con la presidenza della vigilanza Rai forse potranno applicare la loro lista studiata apposta ed espellere tutti i cattivi, tutti quelli che non hanno parlato bene di loro.
      Vedremo chi sarà il primo a ricevere “l’olio di ricino”.
      Ciao carissimo, un abbraccio.

  4. @ gibran….non fare come i giornalisti faziosi…….

    nel corso del dibattito in aula Castelli ha detto: “Il maggior quotidiano piemontese, nello stesso giorno in cui annunciava l’arrivo del ministro dell’Interno per decidere l’apertura forzata e forzosa del cantiere della Maddalena – ha puntualizzato la parlamentare – commentava nelle pagine a fianco una grande operazione dei carabinieri del comando di Torino sotto il titolo: ‘Le mafie minacciano anche le grandi opere’. Lo trovo davvero buffo. Io a questi attori sì che darei l’olio di ricino”. Parole che vengono intese da più d’uno, anche per il contesto del discorso in cui sono state pronunciate, come un attacco a La Stampa, il giornale da lei citato. Ma lei ha poi chiarito: “Non capisco come si possa capire una cosa del genere. E’ chiaro che mi riferivo alla mafia, non ai giornalisti. Sono quelli della mafia gli ‘attori’ cui darei l’olio di ricino”.

    1. La frase:

      «Il maggior quotidiano piemontese, nello stesso giorno in cui annunciava l’arrivo del Ministro dell’Interno per decidere l’apertura forzata e forzosa del cantiere della Maddalena, commentava nelle pagine a fianco una grande operazione dei carabinieri del comando di Torino sotto il titolo: “Le mafie minacciano anche le grandi opere”. Lo trovo davvero buffo. Io a questi attori sì che darei l’olio di ricino»

      Il soggetto della frase pronunciata, caro Mario, è il giornale piemontese (La Stampa).Sarebbe sufficiente sapersi esprimere in un italiano corretto per non generare malintesi.

      La cosa che si nota spesso è che i grillini, anche quando insultano su Facebook, hanno la pessima abitudine di omettere il soggetto dalla frase e spesso diventa difficile capire chi stanno insultando.

      L’onorevole non fa eccezione, nella frase che ha pronunciato, il soggetto è “il maggior quotidiano piemontese”. Se l’olio di ricino intendeva darlo ai mafiosi bastava che dicesse “ai mafiosi darei l’olio di ricino”.
      Ma forse ha voluto buttare là una finezza linguistica, parlando di “attori”.
      Quello che resta comunque è l’idea fascista dell’olio di ricino, qualunque sia il soggetto cui si fa riferimento.

  5. Mi sembra che la tv ripeta le solite parole e i soliti concetti per far capire questo o quello e per fare entrare nel “comprendonio” dell’utente la solita solfa fatta di niente: un pastone buono per i maiali.
    Dovrebbe nascere qualcosa di buono e necessario, ma com’è possibile dopo aver mangiato il pastone per una vita da tutti , giornalisti compresi? Il momento per il cambiamento era ad un soffio della concretezza e non se n’è fatto nulla: ora chissà qunato si dovrà aspettare ancora.

    Ciao Speradisole

    1. Ho saputo proprio poco fa, che al m5s verrà affidata la presidenza della vigilanza Rai. Secondo me Grillo lo sapeva già, per questo ha indetto un referendum fra i suoi per elencare i giornalisti cattivi, così avrà mano libera per espellerli dalla Rai.
      Se non potrà espellerli, potrà sicuramente zittirli in qualche modo e così avremo una Rai imbavagliata con una informazione a senso unico.
      Chi oserà più parlare male di Grillo? Lui ha l’estromissione facile per coloro che non sono in linea con lui.
      Povero paese! Quale abissale distanza separa questi qui dai nostri padri costituenti e da tutti quei politici veri che riuscirono a mettere in piedi il paese dopo una guerra disastrosa.
      Questi ci riportano a quei tempi, anche col bavaglio dell’informazione.
      Ciao carissima, un abbraccio.

  6. E pensare che il 24 febbraio c’era la speranza di girare finalmente pagina e cominciare la ricostruzione di un Paese civile e solidale, invece 30% con berluska, da una parte, 30% con grillo dall’altra hanno definitivamente affossato la speranza in cambio di inciuci obbligati e parolacce insolenti.

    1. A qualcuno non interessa cambiare il paese e quel qualcuno sono i due burattini delle platee.
      Adesso che Grillo potrà zittire chi gli parla contro, visto che ha ottenuto la presidenza della vigilanza Rai, sono sicura che la Berlinguer e l”Annunziata dovranno fare le valigie.
      Non sarebbe poi un dittatore nato. Si comincia sempre dall’informazione.
      Di quell’altro che anche oggi ha subito una condanna per calunnia politica, abbiamo detto tanto, ma certamente ci sarà ancora tanto da dire.
      Non staremo zitti a costo di apparire noiosi e ripetitivi.
      Ciao carissimo, un abbraccio

  7. Accomunare Grillo a Berlusconi è vero qualunquismo. Grillo non promette olio di ricino a nessuno, ha solo detto “gli faremo un….”, ma sorrideva. Berlusconi ha fatto l’editto ed ha cacciato i giornalisti non perché aveva il potere di farlo, ma perché chi deteneva questo potere si è accodato per servilismo o per convenienza. Ed in quel caso le sinistre sono state zitte, non hanno battuto ciglia, forse perché quei giornalisti erano scomodi. Berlusconi è stato salvato dal PD più volte ed ancora sarà salvato nella apposita giunta al senato, nonostante il pensiero del capogruppo PD.
    A proposito di olio di ricino, la frase della Castelli era riferita ai mafiosi. Un minimo di approfondimento prima di sparare giudizi non guasterebbe.
    Grillo non potrà cacciare nessuno anche se lo volesse. E bisogna ammettere che se qualcosa sta cambiando (molto poco) è per il successo delle liste del M5S.
    Le cose che dico sono senza livore e senza rancore, vorrei solo una maggiore obiettività.
    Abbracci.

    1. Bene Luigi, non ti resta che votare Grillo. Un idolo ce l’hai e quindi sei a posto.
      Io continuerò a sostenere l’unico partito davvero che può battere la destra. Non lo farà certamente il m5s, che è interessato, oltre che agli scontrini, solo alle poltrone.
      Starà nella sua comoda posizione di opposizione, facendo in modo di non assumere alcuna responsabilità. L’opposizione fa comodo quando non si hanno idee, perché da lì è sufficiente criticare urlando ogni cavolata per attirare l’attenzione.
      L’opposizione seria invece è difficile, snervante, spesso poco gratificante e sicuramente non appagante. L’abbiamo fatta per tanti anni con risultati scarsi, perché quando non si ha il timone in mano la barca va dove vogliono gli altri. E poi ci prendiamo tutte le critiche.
      Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: