CUPIDITAS…(GRILLESCA)

CUPIDITAS…(GRILLESCA)

Boss screaming his employeeIn primis, i grillini vogliono a tutti i costi la presidenza del Copasir (*). Lo dicono perché ritengono di essere l’unica opposizione in questo Parlamento. Ma all’opposizione ci sono Sinistra Ecologia e Libertà, Lega Nord e, infine, Fratelli d’Italia, quindi non sono gli unici.

A parte che non sono riusciti a tenere segrete neppure le loro caselle mail, ci stupisce abbastanza la loro arroganza  politica nel considerarsi all’altezza di tale compito.

In secondis,  pretendono la presidenza della Vigilanza RAI. Cosa del tutto incomprensibile visto che grillo ha sempre sostenuto che la vigilanza Rai deve essere “vuota” dai partiti e dai politici. Perché ora, invece, la pretendono? Ritengono forse di non  essere un partito?  E allora perché ricevono i rimborsi elettorali? Ritengono forse di non essere dei politici? E allora perché vengono pagati come gli onorevoli politici?

(*) Il Copasir è il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, ovvero l’organo parlamentare che ha il compito di vigilare sull’operato dei servizi segreti, l’AISE (Agenzia per le informazioni e la sicurezza estera), l’AISI (Agenzia per le informazioni e la sicurezza interna) e il DIS (Dipartimento per le informazioni e la sicurezza). Interesse primario di questo organo è la preservazione e la difesa della Repubblica e delle istituzioni democratiche. Ottenere la poltrona di presidenza del comitato significa mettere le mani su informazioni e segreti di fondamentale importanza per la sicurezza del Paese.

Il peso e la complessità delle materie trattate richiede che la presidenza sia affidata a soggetti di comprovata esperienza maturata in anni di carriera parlamentare.

È quindi comprensibile il timore di vedere affidata la carica di presidente del Copasir a persone che hanno messo piede in Parlamento per la prima volta, provenienti da esperienze che nulla hanno a che fare con gli argomenti discussi dal comitato. La volontà, più volte manifestata dal Movimento 5 Stelle, di rendere pubblici i cosiddetti “segreti di Stato” appare poi in controtendenza con gli obblighi di segretezza imposti ai membri del Copasir e rischia di essere un regalo ai nemici della sicurezza nazionale. Anche se l’ultima parola spetta pur sempre al presidente del Consiglio e al sottosegretario con delega ai servizi informativi e di sicurezza – autorità assolute del sistema di intelligence – il pericolo che qualcuno possa fare un uso non proprio ortodosso dei segreti e delle delicatissime informazioni che passano attraverso il Copasir è più di un’ipotesi.

[Sarebbe una cuccagna per la Cia, l’Fsb, il Mossad, Mi6,  e compagnie varie di tutto il mondo]

Annunci

28 Risposte

  1. Il mio modo di leggere la cosa:
    Il presidente del Copasir, non ha sicuramente la possibilità di accedere a segreti particolari. Ma quello di vigilare. I segreti che conosce il Presidente dovrebbero conoscerli anche i componenti e quindi il pericolo della non divulgazione potrebbe essere assicurato solo da una esclusione di componenti 5S
    La Presidenza della commissione di vigilanza della Rai potrebbe servire proprio ad evitare forti intrusione della politica.

    poi, telegraficamente:
    Il M5S non prende i rimborsi elettorali
    Le loro email sono state violate da Hacker, non sono loro che per sbadataggine lo hanno permesso. La sicurezza delle caselle postali non dipende da loro
    Non voler accettare che la responsabilità dello sfascio del nostro paese non è colpa dei Grillini non è una bella cosa. Loro ne sono un prodotto non la causa. Per la maggior parte sono puri ed entusiasti, non sono sgamati come certi vecchi volponi, di questa novità abbiamo tutti bisogno, i vecchi metodi hanno fallito.
    Non me ne avere,
    Un abbraccio

    1. IL m5s prende e come i rimborsi elettorali, non li prtende solo se cambiano la legge attuale. Che poi i soldi gli vogliano regalare a grillo e al suo superiore Casaleggio, è una scelta loro.
      Il CoPa Sir deve andare in mano più preparate politicamente.
      Ciao Luigi, un abbraccio.

      1. Mi dispiace contraddirti, i rimborsi elettorali il M5S non li ha chiesti e quindi non li prenderà. I politicamente preparati hanno coperto se non favorito le stragi di stato, le trattative con le mafie.
        Un abbraccio.

  2. Nelle ultime ore si vocifera LaRussa al CoPaSir.
    Sinceramente, anche se mi costa sostenere questa tesi, preferisco l’Ignazio a qualsiasi grillino, per le competenze in materia, non per altro.

    Ipotizzare, come giustamente scrive qui sopra il sig Luigi Mancuso, che si debba essere puri, entusiasti ed essere una novita’, va’ benissimo, e’ necessario, ma non per il coPaSir, che e’ altra cosa.

    Ciao
    Zac

    1. Non vedo come si possa dire che per il Copasir no e magari per altre commissioni si. Ripeto il Presidente del Copasir non ha maggiori informazioni dei componenti e quindi se si pensa che i Grillini siano degli irresponsabili non dovrebbero nemmeno farne parte. Io penso che le caratteristiche che vedo nei grillini siano garanzia per tutti tranne che per quelli che hanno nascosto le stragi di stato, che hanno consentito i servizi deviati. Penso anche che in genere nel PD si preferisce sempre fare inciuci con Berlusconi (ineleggibile,indagato, condannato, affossatore della bicamerale, nemico dei “comunisti”……) che con il M5S, che non farebbe accordi men che cristallini.

      1. @ Luigi.
        Forse non tieni presente che il m5s è grillo e casaleggio, i deputati e senatori non contano niente. Se dicono qualcosa di sensato vengono espulsi.

        1. Ammesso che sia vero (e non lo è), Grillo e Casaleggio non starebbero nel Comitato o in qualunque commissione. Per ora c’è stata solo una espulsione fra i deputati non per cose sensate dette, ma per aver violato il codice di comportamento sottoscritto. Espulsione decisa a maggioranza anche dagli iscritti. In ogni caso gli eletti esclusi dal movimento continuerebbero, com’è giusto, a stare in Parlamento. Grillo non ha alcuna possibilità di decidere il loro comportamento.

    2. Il CoPaSIr è un’altra cosa, hai ragione, Zac. Se proprio vogliono la presidenza di una comissione bicamerale al 5 stelle diano la Rai, tanto peggio di come è stata degradata la Tv pubblica non andrà mai.

      1. Spiegatemi il perché, senza ricorrere al luogo comune della inesperienza.

  3. Quindi, dilettanti allo sbaraglio. Riconosco che Grillo ha certamente evidenziato quello che la maggioranza degli italiani crede, e che cioè la stragrande maggioranza dei nostri politici dovrebbe andarsene, ma non solo dal Parlamento che hanno profanato con la loro solo presenza, ma dall’Italia. Anche se dubito che in Burundi li accoglierebbero… Per la maggior parte, inconcludenti, si parlano addosso, se fai un’analisi delle loro dichiarazioni ti accorgi del vuoto assoluto, spocchiosi, ricchi solo di una buona dose di ignoranza crassa, Intenti esclusivamente alla sistemazione del patrimonio personale e di quello dei loro sodali, dopo aver sistemato figli e famigli. Un esempio per tutti i BOSSI. Anche dalle nostre parti poi c’è chi può aspirare solo al ruolo di vecchia cariatide. Altro che Presidenza della Repubblica, seeee.. Anche gli ultimi arrivati tutti ex DC (Dio ci scampi e liberi), che pretenderebbero di rappresentare la sinistra…Facciamo ancora affidamento sugli ultimi allievi della scuola di partito, gli ex duri e puri, Totò direbbe “ma mi faccia il piacere, mi faccia”. Ormai si sono imborghesiti, li vedi procedere trionfi, ma de che? Qualcuno poi dovrebbe spiegarmi la necessità delle passerelle quotidiane che si concedono. Loro, barche miliardarie, pullover di cachemire, scarpe da un milione, mentre gli operai nelle fabbriche quando non muoiono , si ammalano e fanno la fame.
    L’ultima trovata il Chiampa, l’ex sindaco della città più indebitata d’Italia. Anche lui ben sistemato. Quando gli scadeva il mandato, un servitor cortese gli chiese se prevedesse una carriera in banca, giammai (poi si è visto dove è finito), piuttosto penso a delle conferenze, qualcuno colse la palla al balzo cosa non difficile del resto, per battezzarlo l’Henry Kissinger dei poveri.
    Adesso poi è di moda, criminalizzare anche da sinistra (ma quale sinistra del ca@@o), tutti quelli che dissentono. Tutto va bene (per loro) madama la marchesa.
    Intanto si fanno tenere in pugno da un psiconanocalafato. Ha promesso di togliere l’IMU, se lo accontentano sarà merito suo, se non lo accontentano, fa cadere il governo. Poi qualche vecchia cariatide dovrebbe spiegare in chiaro perché quando governava non ha mai promosso un’azione contro il conflitto d’interessi. Perché quando attaccava i magistrati in televisione, ma ci siamo dimenticati delle comparsate di un noto “pregiudicato” in televisione che un giorno si e uno no gridava verso i magistrati “Assassini”? Non si levava una voce…dalla c.d. “sinistra”.
    Morale della favola siamo alla fine dei giochi e inutile che si pongano obiettivi che realizzeranno in diciotto mesi. Ma quale diciotto mesi se non vi toglie dal proscenio lo psiconanocalafato, temo che altri provvederanno e in maniera non certamente piacevole ma a calci in c@@o). Vergognatevi “tutti” di come avete ridotto l’Italia.
    Absit invidia verbo.

    1. Nessuno però si fa un’analisi corretta su come siamo arrivati ad una barbaria simile, in politica.
      Ci siamo arrivati con l’arrivo di coloro che hanno stravolto il concetto di politica, pensando di usare il potere solo a fini personali.
      Il maestro ovviamente è colui che si ritiene un perseguitato della giustizia.
      Non è possibile pensare che i magistrati sbaglino così tanto nella loro vita e più di uno e che il berluska sia tanto limpido!
      Se si collezionano processi è perchè qualcosa si è fatto, se poi si arriva alla prescrizione facendo in modo di accorciare i tempi, con leggi studiate ad hoc, ed impedire ai giudici di emettere un giudizio derfnitivo, significa che c’è più di una cosa che si sta nascondendo.
      Abbiamo avuto per tanti anni solo marionette che hanno trascinato il nostro poaese, in una politica da palcoscenico.
      Ciao carissimo, un abbraccio.

      1. Carissima,
        sbagli, una volta tanto non posso condividere il Tuo pensiero. Qualcuno e credo più di uno, sa bene come abbia avuto inizio e come prosegue, il declino morale nel nostro povero Paese. E’ coinciso tutto con l’avvento al proscenio dello psiconanocalafato. Una piccola riflessione che dovrebbero fare quelli che gli scodinzolano dietro, peggio di dudù. C’è in Italia un industriale molto più ricco di lui, mi riferisco al proprietario della LUXOTTICA. Costui miete successi uno dopo l’altro, ma guarda caso, mai un magistrato ha ritenuto di doversi interessare a Lui. Forse qualcuno di quelli che credono (?) che i magistrati che incriminano B lo facciano per invidia personale, dovrebbero riflettere un attimo sulla circostanza. Personalmente ritengo che sia sceso in campo solo perché le celle di San Vittore sono più strette e inoltre, particolare da non trascurare, considerato l’elemento e i suoi gusti particolari, non sono previste dal regolamento penitenziario “cene eleganti” all’interno. Ti assicuro che quando lo vede incedere in TV, non capisco come si possa osannare un tipo del genere, tra l’altro adesso con l’età, si è lasciato anche un po’ andare nell’abbigliamento, nel trucco no. All’inaugurazione della biblioteca del suo compare, a sentire il giornalista che commentava (dovrebbe vergognarsi e l’ordine dovrebbe radiarlo) si trattava di un evento di risonanza mondiale. In realtà la semplice inaugurazione di una biblioteca di quartiere…lo si è potuto ammirare (si fa per dire) procedere in un corridoio con una giacca doppiopetto sbottonata (che Caraceni possa perdonarlo) e le mani in tasca, da fare invidia, se fossero vivi a Francesco Castiglia o, a scelta, Francesco Paolo Coppola per gli amici “Frank three fingers”. E’ stato l’inizio della fine.
        Ma hai mai osservato l’entourage? Lasciando da parte le olgettine, a mio parere un panorama da Malox in dosi industriali. Attendiamo lunedì, l’ultima sceneggiata al Palagiustizia di Milano. Che dire…E noi dovremmo andare d’accordo con questa genia?
        Un caro abbraccio.

  4. Cari sostenitori del PD, la prossima volta votate direttamente Berlusconi così non vi sentirete più presi per il culo e i vuoti di memoria non vi creeranno stati confusionali.

    1. Ah be’, se il consiglio arriva da un destrorso, allora altro non mi resta che sbattermi sull’attenti e gridare:

      “OBBEDISCO!!!”

      1. Io lascio a lui il privilegio.

  5. NON SO SE GLI DARANNO COPASIR E LA VIGILANZA RAI,MA UNA COSA SO CHE LORO SARANNO PURI ED INGENUI MA NON IL LORO CAPO INDISCUSSO,TESTUALI SUE PAROLE ” IN AUTUNNO LE PIAZZE SI RIVOLTERANNO”QUESTE FRASI SONO PURA ISTIGAZIONE ALLA VIOLENZA.SE VOLEVANO AIUTARE L’ITALIA AD USCIRE DALLA CRISI POTEVANO FARLO PERCHE’ ADESSO STANNO CONTRIBUENDO AD AFFOSSARLA CON IL LORO COMPORTAMENTO DA POLTRONARI.GIUSTO ADESSO DEVONO PENSARE ALLA DIARIA E I GRANDI CAPI ANDRANNO A ROMA PER METTERLI SUGLI ATTENTI.
    CIAO SPERADISOLE UN ABBRACCIO LIDIA.

    1. Quindi la previsione di un fatto è una istigazione a compierlo. Non è nuova come idea e si aggiunge alla crocifissione di Bechi. La violenza per me è e credo per il M5S è una cosa da rifiutare sempre dico sempre, non solo quando ci conviene. Faccio alcuni esempi io non ho condiviso l’attacco all’Iraq, all’Afghanistan e tutte le finte missioni di pace, non ho sopportato, fin da bambino, l’assassinio ed il vilipendio del cadavere di Mussolini e di Claretta, l’assassinio di Matteotti, le stragi fasciste, l’attenta di Via Rasella, la ghigliottina di Roberspierre ecc.. Qualcuno dei dirigenti del Pd ha mai detto che la lotta partigiana era comunque una violenza ed una ribellione alle leggi dello Stato? So di parlare una lingua sconosciuta in certi ambienti, ma un po’ di coernza non guasterebbe. Il PD ha governato per 20 anni con Berlusconi ed ora la colpa di tutto è degli inaffidabili Grillini. A loro non si perdona di discutere su quanto rinunciare delle indennità, agli altri si sta perdonando la corruzione ed il malaffare. A Crmi si rimprovera di prendere il treno veloce pur essendo NO TAV. Appena possibile ci si rinfaccerà di utilizzare l’energia elettrica di casa, prodotta con il petrolio, mentre vogliamo le energie alternativa.
      Quanto è profondo il mare, diceva Dalla.
      Un abbraccio a tutti, anche anche a chi non condivide quello che dico.

      1. Preciso che quando dico il PD ha governato 20 anni, intendo i politici che ora fanno parte del PD.

    2. @ LIDIA CARISSIMA, NON VORREI TROVARMI NEI PANNI DI QUEI POVERACCI. MAGARI SI TROVANO CON QUALCHE SOLDO IN MANI DI PIU’ E NON POSSONO TENERLI PER AIUTARE ANCHE LA LORO FAMIGLIA.
      FARE L’ONOREVOLE CON ONORABILITA’ COSTA. DAPPRINA DICEVANO CHE ERANO SUFFICIENTI 2.500 EURO, POI SONO PASSATI A 6.000 POI A 11.000 E ADESSO DICONO CHE CE NE VOGLIONO DI PIU’.
      QUESTO NON VUOL DIRE CHE SIANO DIVENTATI IMPROVVISAMENTE INGORDI, MA DIMOSTRA CHE FARE IL POLITICO A TEMPO PIENO COSTA, MENTRE LORO HANNO SEMPRE PENSATO CHE FOSSE UN LAVORO COME UN ALTRO. SI STANNO ACCORGANDO CHE NON E’ COSI’.
      CIAO CARISSIMA, UN ABBRACCIO.

  6. Continuate a votare PD-L o +L…..fate voi mi raccomando, volpi…

  7. E per finire….ciliegina sulla torta Nitto Palma presidente della commissione Giustizia del Senato…….a conferma che PD e PDL pari sono!

  8. Egregio,
    sono pienamente d’accordo con Lei quando afferma che la previsione (a parer mio nella fattispecie azzeccata) di un fatto non costituisce istigazione a compierlo. Dove non sono d’accordo è quanto Lei afferma che nessuno dei dirigenti del Pd ha mai detto che la lotta partigiana era comunque una violenza ed una ribellione alle leggi dello Stato? So di parlare una lingua sconosciuta in certi ambienti, ma un po’ di coerenza non guasterebbe. Guardi che certe affermazioni sanno di “Panza pensiero”. Non sono molto acculturato, ma se interpreto bene e vorrei sbagliarmi, dovremmo accomunare la Resistenza (con la maiuscola) a cosa? Certo che fu una ribellione a leggi dello stato (uno stato con la minuscola) e allora? Provi a leggere FIORI ROSSI AL MARTINETTO. Io lo rileggo spesso e non trovo paragoni, al contrario di Lei, con quegli Eroi e questi figuri che ora e da anni sgovernano il nostro povero paese.
    Ma ora siamo giunti, con lo scellerato patto DPL/DP allo squallore massimo, i nostri cari politici pensano solo alla conservazione dei loro privilegi, privilegi magari acquisiti a “loro insaputa”. Non sono un violento e non lo sono mai stato, ma se potessi pilotare un bombardiere con armi di distruzioni di massa, non esiterei un attimo ad informarmi su certe coordinate geografiche, e via…
    Il popolo è stufo, schifato, non né può più di nessuno. E questi si riuniscono in convento simil conclave. Se andasse tutto, ma tutto a gonfie vele, quando potranno essere recuperati tutti i posti di lavoro (milioni) persi in questi anni? Quando ci vorrà per estirpare la corruzione che imperversa a tutti i livelli? Ma come si fa a dire a delle persone e con essi alle loro famiglie, per sette anni non riscuoterete né stipendio né pensione? Solo dei “tenutari” nell’accezione peggiore del termine, di cattedra, hanno potuto pensare e mettere in pratica, una simile, faraonica, sublime stronz@t@. Post spremuta di lacrimuccia, s’intende…o magari anche Lei e qui mi scuso per il gioco di parole, l’ha sfornata “a sua insaputa”…Qui a Torino la FIAT temporeggia in attesa di sbaraccare, tutti fanno finta di non saperlo e continuano nell’ossequio alla ex casa regnante. L’unica loro preoccupazione, sembra essere quella di sistemare e in maniera degna, tutti i trombati della ex real casa. Forse dovremmo piazzare manifesti 6×3 formato B per fargli sapere che il re è morto ormai da dieci anni e che non è più il caso di sciolinare…che, continuando così , potranno solo riportare abrasioni linguali.
    Absit invidia verbo.

    1. Egregio,
      Inizio con egregio per mettermi in pari. Le dice che le mie affermazioni sono di Panziana memoria e così dicendo mi fa un torto grave, perché non sono affatto un revisionista e nella diatriba di Panza con Bocca sono stato sempre dalla parte di quest’ultimo. Io dico che non sono un violento e mi sforzo di esserlo e per stare al suo paradosso non prenderei un bombardiere, mai, per una serie lunga di ragioni, fra cui e non ultima, per gli effetti collaterali. Penso semplicemente che la violenza fa più danni che bene anche quando siamo convinti di aver il diritto di farlo contro sorpusi e angherie. Ha fatto un lunghissimo discorso non tanto per contestare il mio pensiero, ma per eventualmente trovare una giustificazione ad una possibile “presa di forconi”: Non mi piacerebbe una simile soluzione, non la favorirei, ma voglio ricordare che è la stessa cosa di quello che hanno detto Grillo e Bechi e che molti stanno “prevedendo”. Io ho solo detto che prevedere questo non è volerlo e che quindi accusare Grillo di istigazione, è sbagliato.
      Cordiali saluti

    2. Caro Gerry, coloro che revisionano la storia, hanno da nascondere parecchio. Io c’ho perso dei famigliari nei partigiani, non mi vengano a fare prediche per favore, e neppure ad insegnarmi niente. Tutta gente che quei tempi non li ha vissuti e che adesso si crede in diritto di dare giudizi senza sapere l’inferno che ha comportato la presenza dei nazisti per oltre due anni nel mio paese, e che cosa sono stati i fascisti bastonatori prima e collaborazionisti dei nazisti dopo!
      Nulla sanno, e proprio perché non sanno nulla vogliono fare i maestri.
      Intollerabili.
      Ciao carissimo, un abbraccio.

      1. Carissima,
        stamani ho avuto modo di ascoltare la nipote del duce (rigorosamente con la minuscola) che interveniva a una trasmissione televisiva “Omnibus”. Per la prima volta in vita mia, ho dovuto, mio malgrado, concordare con la Carfagna, anzi in peius…
        Un abbraccio, Gerry

  9. Carissimo,
    spero gradisca. Il richiamo a una nuova Enola Gay, era solo un paradosso, mi spiace Lei non l’abbia colto e me ne dolgo, sono d’accordo con Lei, in linea di massima anche per i danni collaterali. Sempre che, non coinvolgessero i famigli. Anche il sottoscritto non è un violento, ma ciò non toglie che ormai creda che con il buonismo non si vada più da nessuna parte. La violenza. Io abito a Torino, la città ribolle e i giornali quello padronale e va bene non può farne a meno, è una questione genetica, ma anche l’altro, con la FIAT Mirafiori che minaccia (?) di chiudere, squittiscono da mattina a sera esclusivamente di movida e ora che i Murazzi – un gran bell’ambientino – dove per anni, gli amici dell’amico non pagavano il dovuto, sono, per quanto? Sotto silenzio, innalzano peana a San Salvario, quartiere ormai etnico nell’accezione più deteriore del termine, che
    spacciano, o meglio, vorrebbero spacciare, per un simil Montparnasse, mentre si avvia solo a essere una brutta copia della Casbah. Vogliano discutere di Sua allegria, quell’allegrone del Signor Sindaco che riesce a far rimpiangere il Chiampa, s’immagini Lei…da parte Sua discute un giorno si e l’altro pure esclusivamente di arricchimento culturali, in attesa che Milano assorba la Fiera del LIBRO e di aree museali. Poi incontra un rappresentante della Costa d’Avorio e pare che gli sia apparso il Beato Cafasso. Se un anno arrivano tre giapponesi e l’anno dopo sei, i giornali , quelli di prima, vanno a nozze annunciando che il turismo del sol levante è in aumento del cento per cento (sottacendo, doverosamente sul balzo (?) da tre a sei). Torno alla violenza. Con una situazione disastrosa, fabbriche che chiudono i cancelli, negozi che abbassano, per sempre, le saracinesche, Lorsignori che s’erigono grattacieli, gareggiando a chi arriva più in alto, ma si badi bene, tenendosi sempre sub, Mole, infatti, hai visto mai che qualcuno osasse sforare la quota magica, si trattasse anche del grande Piano. Intanto i valvassini da non confondere con i valsusini, dal canto, loro acquistano primizie, taglia erba e negligé (chi sarà il Lussuria di turno?), con soldi pubblici. Per l’amor di Dio, nulla a che vedere con i viaggi a Malindi del Celeste, del resto questi non sanno neanche nuotare. Infatti, appena la benemerita Guardia di Finanza a gettato le reti, sono venuti a galla come e meglio dei tonni con la pinna gialla. In tutto questo, posso dire bailamme? Dove la violenza e sempre più di casa, mentre la ndragheta è sulla porta. Noi siamo buoni…mi raccomando da pronunciare come lo pronuncerebbe il buon Prodi e quindi, buuuuuuoni.
    Cordialmente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: