UNA DONNA AL QUIRINALE? SI’: ILDA BOCCASSINI

UNA DONNA AL QUIRINALE? SI’: ILDA BOCCASSINI

ILDA BOCCASSINIE’ donna il magistrato più noto d’Italia, Ilda Boccassini, 62 anni, diventata famosa nel mondo – nonostante una riservatezza al limite della scontrosità – per una vita vissuta coraggiosamente in prima linea. Madre di due figli, capo della direzione distrettuale antimafia di Milano dal 2010, ha scritto un pezzo di storia dell’antimafia: sua l’inchiesta “Duomo Connection” che tra il 1989 e il 1992 fece emergere le infiltrazioni della piovra di Milano, determinante il suo apporto all’indagine che portò all’arresto di 41 tra mandanti ed esecutori della strage di Capaci, in cui morì il suo amico Giovanni Falcone.

Per stanarli accettò di farsi trasferire – era l’autunno del 1992 – per due anni a Caltanissetta e poi sei mesi a Palermo, in un tempo in cui i magistrati saltavano in aria su quintali di tritolo.

Tornata a Milano non ha lasciato né l’antimafia égli altri rischi del mestiere: “prestata” ai reati della pubblica amministrazione, ha sostenuto – con Gherardo Colombo – la pubblica accusa che portò, tra l’altro, alle condanne di Cesare Previti e del giudice Vittorio Metta per corruzione.

Nel 2007 ha fermato una quindicina si appartenenti alle nuove Br che avevano nel mirino proprietà e aziende della famiglia Berlusconi.

Tra il 2009 e il 2010 ha scoperchiato per prima, in collaborazione con la Procura di Reggio Calabria, il pentolone della ‘ndrangheta al Nord, portando centinaia di imputati a un maxiprocesso senza precedenti.

E, nel frattempo, sul suo tavolo, è planato il celeberrimo “processo Ruby”, quando all’ufficio da lei diretto è stato trasferito, fascicoli al seguito, il collega Sangermano già impegnato sul caso.

Inchieste e risultati hanno regalato a Ilda Boccassini, oltre alla stima di molte persone, una vita blindata e nemici potenti, esponendola ad attacchi anche volgari, che hanno avuto in risposta solo lavoro e silenzio.

(https://speradisole.wordpress.com/2011/10/10/le-hanno-chiamate-%C2%ABtoghe-rosa%C2%BB/)

Annunci

18 Risposte

  1. Ne sarei felice!!!!!
    Un abbraccio, ciao

    1. Anche a me piace moltissimo. Sono sicura che non guarderebbe in faccia a nessuno e farebbe onore al Paese.
      Ciao un abbraccio.

  2. Al Colle ci vuole una persona che si assuma le proprie responsabilità e magari anche quelle degli altri. In due parole: Michele Misseri!
    Io scherzo ma c’è poco da ridere. Purtroppo siamo nell’era del protagonismo e tutti vogliono salire sul carro e occupare il posto più alto per poi magari fare il grande scivolone (vedi Monti, Casini). Non sono esperto in politica ma anche D’Alema lo vedo come un pugno in un occhio in quanto molto ambiguo.
    Per Ilda Boccassini credo che non ci siano molte possibilità di occupare il Colle, perché le parti interessate cercano una persona che sia fuori dalla politica ma che sia anche preparatissima in politica.
    Che i cielo ce la mandi buona. Staremo a vedere.
    Ciao.

    1. Già, Misseri, una persona che un giorno dice una cosa e il giorno dopo ne dice un’altra. Meglio di Misseri allora sarebbe Berlusconi. Solo che lui le cose le dice e le disdice con un solo obiettivo: se stesso.
      Tu scherzi, ma io un po’ meno. Ho l’impressione che l’interessato ci creda moltissimo e alla fine di tutte queste “larghe intese” ci sia proprio il soglio del Quirinale.
      Mi auguro di no, ma la partita non è chiusa e quell’uomo ha più vite di un gatto.
      La signora che ho citato a me piace e varrebbe dieci volte la Bonino in quanto a capacità politica.
      Ciao Antonio, un abbraccio.

  3. il problemi di un paese non si risolvono eleggendo un solo uomo, foss’anche PdR, non si risolvono mandando via un solo uomo, foss’anche il Caimano. I problemi derivano da incrostazioni radicate.

    Si augurano, i soliti demagoghi, uno dei tanti intellettual-burocrati. Qualche sera fa si parlava del suicidio dei tre, e c’era Settis che parlava di «piano di sopra e di sotto», di «istanza da prendere in considerazione» ecc ecc — tutto anni luce lontano da quello che dice Grillo, cioè (ri)creare la comunità, senso di comunità — ma cosa vuoi che ne sappiano i burocrati sulla vita reale delle persone, che idee umane vuoi che abbiano i teorici referenti della base sinistra…

    Saluti.

    1. E’ vero i problemi non si risolvono eleggendo un solo uomo. Sappiamo che anche se andasse al quirinale l’attuale papa ci sarebbe sempre qualcuno che gli trova dei difetti.
      Ma un uomo o una donna con tutte le pecche che può avere dovrebbe davvero stare al di sopra delle parti e tutte le mattine, anziché dire le preghiere, dovrebbe leggersi la costituzione.
      Possiamo ricreare anche la comunità, e poi ci troviamo da capo. Ci sarà sempre quello che è più furbo e quello che arraffa e quello che ne approfita.
      Io avevo un professore che non sapeva spiccicare una parola quando faceva lezione, non riusciva a comunicare bene, ebbene proprio in forza di questa sua incapacità noi studenti abbiamo imparato di più perchè ci applicavano molto di più nel tentativo di superare gli esami. Alla fine quel professore era amato come gli altri.
      Non è necessaria la parlantina, che spesso è vuota di significato e mira solo ai propri intersssi.
      Ciao Carissimo, un abbraccio.
      P.S. Tu sai come io sia contenta di essere lontana anni luce da grillo, vivo benissimo.

  4. Lei “quell’uomo” lo vuole morto 🙂

    1. “Fusse che fusse la volta bona”

  5. Ilda Boccassini è un magistrato che stimo molto, ma temo che in questo momento sarebbe vista come una provocazione e porterebbe ad uno scontro nel Paese che non sarebbe opportuno viste le drammaticità di questi giorni; è da molto che vedrei bene una donna al Quirinale, però un volto nuovo e pulito, non compromessa da troppi anni di politica ed intrallazzi; è stata un miracolo l’elezione di Laura Boldrini alla Camera, vedrei bene una persona come lei che porti una ventata di freschezza nello stantio della vecchia politica.

    1. In effetti questo mio post è una specie di provocazione, tuttavia non è che manchino i giudici o i magistrati che hanno fatto il Presidente della Repubblica.
      Non mi piace la Bonino e preferisco cento volte una donna come la Boccassini, se di donna si vuole parlare, perchè è inflessibile e testarda e perché ha tenuto testa, altro che a Berlusconi, ma soprattutto alla piaga dilagante di questo paese che è la mafia.
      Una cosa da sradicare e di cui nessuno parla.
      Mi piace anche perché lha lo stesso mio vezzo: le piacciono le collane!
      Ciao Sileno, un abbraccio

  6. SONO D’ACCORDO CON SILENO PER QUANTO RIGUARDA LA BOCCASSINI, FORSE ANCHE A TRAVAGLIO PIACEREBBE DAL MOMENTO CHE E’NEMICA DI B,MA SONO SICURA CHE SCAVEREBBE NEL SUO PASSATO (COME HA FATTO CON LA BONINO) E,TROVEREBBE UN GRANELLO DI SABBIA FACENDOLO PASSARE PER UNA MONTAGNA.
    ANCHE LA BOLDRINI NON SAREBBE RISPARMIATA DAI SUOI VELENI.
    CIAO SPERA BUON FINE SETTIMANA UN ABBRACCIO LIDIA.

    1. Travaglio…un giornalista con la schiena dritta,,,,averne di giornalisti come Lui!!

    2. QUELLI DEL GIORNALE HANNO GIA’ SCAVATO NEL PASSATO DELLA BOCCASSINI ED HANNO TROVATO CHE NIENTEMENO A VENT’ANNI, BACIAVA UN RAGAZZO!
      UN PO’ COME QUEL GIUDICE CHE PORTAVA I CALZINI TURCHESI.
      LA BOCCASSINI NON PIACE MICA TANTO A TRAVAGLIO, PERCHE’ QUESTO GIORNALISTA HA FORTI SIMPATIE PER IL CAVALIERE. CHECCHE’ NE DICA LUI.
      TRAVAGLIO ODIA IN PARTICOLARE LA SINISTRA E VORREBBE CHE FACESSE UN BELL’INCIUCIO CON IL PDL, PER POTER CONTINUARE A VIVERE COL SUO GIORNALE.
      HA LA STESSA MENTALITA’ DISTRUTTIVA DI GRILLO E NON LO STIMO PER NIENTE.
      CIAO CARISSIMA, UN ABBRACCIO.

  7. @ MARIOROX
    NO!!!!!!!! CE NE BASTA UNO E AVANZA,LUI CHE CREDE DI ESSERE L’EREDE DI MONTANELLI MA IN REALTA’ NON GLI LEGA NEANCHE LE SCARPE.MONTANELLI AVEVA LA SCHIENA DRITTA,PORTAVA RISPETTO AGLI AVVERSARI E, NON BUTTAVA FANGO SU QUELLI CHE NON GLI PIACEVANO COME STA FACENDO TRAVAGLIO.

    1. QUANDO FA I SUOI FERVORINI DA SANTORO FA VENIRE IL LATTE ALLE GINOCCHIA. GLI PIACE MOLTO BUTTARE FANGO A TUTTI.
      MA QUELLO CHE DICE ORMAI CI INTERESSA PROPRIO POCO. E’ COME UN CIBO SCADUTO.
      CIAO CARISSIMA, GRAZIE E UN ABBRACCIO.

      1. E’ già capisco….a voi piacciono i “giornalisti” di repubblica!

  8. @ MARIOROX
    A NOI PIACCIONO I GIORNALISTI NON SOLO DI REPUBBLICA MA L’UNITA’ L’ESPRESSO E PERCHE’ NO IL MANIFESTO. MA NON CI TIRIAMO INDIETRO SE CI CAPITA DI LEGGERE IL FATTO QUOTIDIANO IL QUALE,A COMINCIARE DAL DIRETTORE E DAL VICE E,GIU’ GLI ALTRI.IL LORO PENSIERO E’ UNITO DA UNA SOLA TESTA. ANDREA SCANZI, DEVO AMMETTERE E’ UN POCHINO PIU’ OBBIETTIVO.

    1. E COSI’, NOI CI INFORMIAMO ANCHE DA ALTRE FONTI, MOLTE DELLE QUALI LE RITENIAMO PIU’ INTERESSANTI.
      CIAO UN ABBRACCIO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: