OPERAZIONE MARKETING

OPERAZIONE MARKETING

casaleggioOltre all’evidente forzatura dei regolamenti parlamentari l’iniziativa del mcs di occupare il Parlamento ha  determinato un inevitabile aggravio di costi. Lo ha detto Paolo Fontanelli che è uno dei tre questori della Camera dei deputati, che sovrintende le spese del Palazzo, e dispone degli assistenti parlamentari, per vigilare sull’ordinato svolgimento dei lavori. Paolo Fontanelli fa parte del collegio dei questori che è stato quindi investito di molte delle responsabilità in merito alle gestione dell’operazione di occupazione di Montecitorio che i grillini hanno messo in atto nei giorni scorsi. Secondo il questore, le spese aggiuntive sono costituite dal costo del personale che ha effetuato ore straordinarie, dalle spese vive come quelle per acqua, condizionamento degli ambienti e delle centinaia di lampadine accese, nonché del personale esterno addetto alla sorveglianza, quando all’interno vi sono deputati e senatori. La bravata inutile è costata a tutti noi qualche migliaia di euro.

E’ strano che coloro che appaiono così attenti alle spese del funzionamento di quei palazzi non si siano posti il problema dei costi per una manifestazione senza risultati, in un luogo già di per sé tanto costoso per il suo normale funzionamento. Una sceneggiata che è andata contro il Parlamento, effettuata, per altro, in una sede impropria, perché è stata una manifestazione prettamente politica che si sarebbe potuta svolgere in qualunque altro luogo, meno costoso per i cittadini.

E’ stata solo una gag, una trovata pubblicitaria, un’operazione di marketing, perché il capo e sottocapo hanno capito che il rifiuto categorico del mcs di dialogare a prescindere con chiunque, ha allontanato molti elettori, disgustati dal fatto che il loro voto è stato inutile, per cui hanno dovuto trovare, ancora una volta, il modo di accentrare su di loro l’attenzione dei media. Cosa che sono costretti a fare in continuazione per mantenere alta l’attenzione su di loro. Meraviglia parecchio che i grandi giornali non abbiano ancora capito che tutti questi giochetti servono solo per mantenere viva l’attenzione su di loro in quanto tali e non su che cosa fanno di nuovo che serva al Paese.

Come in tutte le cose nuove il momento più propizio per essere credibili è l’inizio, se l’inizio si mostra deludente si corre  il rischio di non contare nulla neppure per il futuro. Si può dire che tutta l’Italia aspettava l’arrivo di questi “nuovissimi” per capire che cosa avrebbero fatto per cambiare questo Paese, per aprire il Parlamento come una scatola di tonno, e invece dentro il Parlamento ci si sono chiusi loro. Sostanzialmente il grandioso e carismatico mcs è diventando la “casta” del no.

Annunci

9 Risposte

  1. L’operazione marketing la fanno i detrattori (tu non sei fra questi, ma qualche volta ci credi). Attaccare il M5S sule sciocchezze non è una gran cosa, è come giustificare il furto di un auto, perché il proprietario era in divieto di sosta.
    L’aggravio di spesa è limitato all’energia elettrica ed all’acqua e mi sembra veramente che si tratti di qualche decina di euro. Il personale è pagato a forfait e questo è stato confermato. E’ anche certo che il parlamento da più di 40 giorni è quasi bloccato e che le spese per il parlamento giornalmente ammontano a centinaia di migliaia di euro. Centinaia di migliaia, non decine di euro, che vengono sprecati nel tentativo di giungere all’inciucio. Nessuno (salvo ignoranti e bugiardi) nega più che tecnicamente e giuridicamente le commissioni si possano costituire e che possano funzionare, a sostegno della tesi del rinvio portano solo l’inopportunità, perché non c’è un governo con cui possa dialogare; una vera ipocrisia perché le commissioni speciali sì e quelle permanenti no? Eppure dialogano con il governo che c’è.
    Penserò male, ma è una questione di poltrone per i trombati in posti di governo e per tirare la corda ancora di più, temporeggiare in attesa dell’inciucio tombale.

    1. Mah! Luigi, siccome la fanno tanto lunga col fatto che rendiconteranno anche le spese delle caramelle, che tratterranno per loro solo 2.500 euro al mese, ma hanno già detto che ce ne vogliono almeno 6.000, (cifra stabilita da grillo se non erro), anche poche decine di euro spese inutilmente per tenere delle luci accese, sono soldi spesi inutllmente da parte dei cittadini. Facessero meno gli altezzosi e accettassero anche con maggiore dignità il ruolo che molti cittadini hanno loro affidato, sarebbero anche simpatici da seguire. In fin dei conti sono senatori e deputati, non roba da ridere, meritano rispetto, ma anche noi ce lo aspettiamo da loro.
      Ma così no, non è questo il modo di fare per incidere sul cambiamento.. Per ora sfruttano le circostanze, in questo caso le belle camere del palazzo, visto che hanno deciso di occupare in permanenza anche un’altra bella camera di Montecitorio, quella del “mappamondo” per tenerci le loro riunioni. Così risparmiano una sede propria. Mica male i furbi.
      Ciao Luigi, un abbraccio.

  2. L’ha ribloggato su ATTUAMANTE.

    1. Restiamo ammirati davanti alla loro “trasparenza”.
      Ciao.

  3. Cara Sole, mi spiace dirtelo, ma non capisco proprio il senso di questo tuo post se non la volontà di gettare discredito su ogni iniziativa del M5S. Se anche avessero fatto consumare un po’ di luce in più quale sarebbe il dramma? Abbiamo uscieri e dipendenti che guadagnano diecimila euro al mese e ci scandalizziamo se bisogna pagargli tre ore di straordinario? Abbiamo deputati che vengono retribuiti decine di migliaia di euro l mese ed in parlamento non ci vanno mai, che hanno fino a quattro incarichi e tu ti indigni di quello che hanno fatto ieri quelli del 5 stelle? Devo farti i nomi? Dovresti conoscerli, perché molti di loro fanno parte di quel partito che tu ami così tanto e che difendi a spada tratta anche quando è indifendibile. Aspetto di leggere un tuo post sulla giornata contro la povertà, questa si che è una grande iniziativa, una genialata oserei dire…..
    Ciao, un abbraccio

    1. Temo proprio che tu abbia ragione Raffaele, nel senso che quello che stanno facendo i grillini adesso, non mi riesce di tollerarlo. Può darsi che strada facendo prenda maggior coscienza di quella forza e la giudichi con occhi diversi, ma, per ora, vedo solo altezzosità, spocchia e supponenza.
      Quel loro rincantucciarsi, farsi inseguire come se fossero oro colato che è sceso a Montecitorio, davvero mi è insopportabile.
      Per esempio, le offese espresse, anche oggi, nei confronti di Napolitano da parte della signora che rappresenta i grillini alla Camera, non mi sono piaciute. Come non mi è piaciuto l’atteggiamento verso il fascismo, verso Casapound e verso la mafia.
      Per il momento li trovo peggiori della Lega, spero che cambino e che prendano coscienza del ruolo che è stato loro affidato.
      Non è tanto la piccola spesa che sicuramente è secondaria a quanto si spende in quel palazzo, ma l’uso che di quel palazzo, ne viene fatto.
      Ciao Raffaele, un abbraccio.

  4. Invece i rimborsi elettorali che si pappano i partiti, il PD quasi 50 milioni, non sono un danno per il Paese…… Ma per favore, sia seria !!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: