NON E’ UN PAESE PER PERSONE NORMALI

NON E’ UN PAESE PER PERSONE NORMALI

bersani-pierluigi_280xFree«Sono stata rapita or ora dalla streaming di Grillo e dei suoi amici e sono veramente atterrita. Vorrei piangere, vorrei scappare molto lontano, vorrei non sentirmi italiana, vorrei non aver mai scoperto tutto questo. Vorrei stringere la mano a Bersani, a Grasso alla Boldrini e a tutti quelli che nel Pd si stanno scervellando in questi giorni per cercare di rendere più vivibile il Paese. Ma resto in silenzio, guardo consumarsi il martirio in Tv, in streaming.».

Sono parole scritte da Simonetta Verla allo psichiatra e psicoterapeuta Luigi Cancrini, che risponde alle lettere dei lettori sul quotidiano l’Unità.

Il medico risponde così:

«Quello che più di tutto è costato a Bersani, in campagna elettorale, è stato il suo presentarsi come una persona e come un politico «normale», come una persona saggia per cui l’unico rinnovamento possibile si sviluppa nella continuità: correggendo gli errori e valorizzando quello di buono che si è fatto in precedenza. Quella che più gli nuoce in questa fase è la chiarezza senza retropensieri del programma, la tendenza ad anteporre le cose da fare alle trame, elettorali o strategiche, lo sguardo rivolto al bene comune invece che alla convenienza personale. Armi spuntate, apparentemente, contro avversari assai più cinici e manovrieri di lui. Ad un potere «assoluto» pensano Grillo ed i suoi, infatti, fantasticando elezioni in cui tutti saranno costretti ad «arrendersi» alla forza di un movimento «che esige ma non tratta», mentre ad un’amnistia o a un salvacondotto per sé pensa Berlusconi. Rimasto solo a difendere l’idea per cui il fine non giustifica i mezzi, Bersani probabilmente non ce la farà. Quello che piace di più a tanti (troppi) giornali ed elettori è il protagonismo del leader da palcoscenico. Con lui, per fortuna, non è disponibile».

Mi associo alle parole dello psichiatra e come Simonetta scrive, nella sua lettera, vorrei anch’io stringere la mano a Bersani,a Grasso e alla Bordini per dire loro di andare avanti, di fare tutto il possibile, magari miracoli, per questo paese. Abbiamo bisogno della loro «normalità», della loro capacità e dei loro ideali, per salvare il Paese e renderlo più vivibile per noi e per i nostri figli.

Annunci

6 Risposte

  1. E’ un tormento assistere a questa follia collettiva. La gente ha perso la bussola. Bersani ha fatto ciò che doveva e questo è confortante. E’ l’ora della rinuncia e nessuno vuol crederci. Io purtroppo prevedo un grande impoverimento come è successo in Grecia. Sono preparata a vivere di poco, per antica memoria. Mi dispiace per i miei figli e le nipotine. La natura ci ha dato un grande e magnifico Paese, ma noi lo trattiamo con disprezzo, soprattutto una parte degli abitanti di questo Paese.
    Per uscire da queste parole amare, ne aggiungo poche di gioia: finalmente ho comprato una camelia con dei fiori rossi che sono una meraviglia. Ogni volta che la guardo penso a te e alle tue camelie bellissime.
    Un abbraccio
    Nou

    1. Con ogni probabilità dovremo abituarci a vivere con meno. Ma non dimentichiamo che ora abbiamo cose che non avevano i nostri genitori e tantomeno i nostri nonni. Per quanto mi riguarda lo studio, per esempio, poi alcune comodità come la lavatrice, il frigo, e anche il computer e così via. faremo a meno di qualche altra cosa, ma indietro come nel dopoguerra, difficilmente torneremo.
      Io sono fiduciosa e credo nella capacità della gente italiana. Ce l’abbiamo sempre fatta e anche questa volta ne usciremo. Un po’ acciaccati forse, ma ne usciremo. Tuttavia ne usciremo se avremo al governo persone “normali” che non amano il palcoscenico, come tribuna di propaganda personale.
      Ciao Nou, un grande abbraccio.

  2. Scusa la mia inesperienza in materia, ma tutti i partiti, escluso il PD nella persona di Bersani che si batte per formare un governo che consenta di salvare gli italiani e l’Italia, a quale nazione appartengono? Se è vero che tutti vogliono il bene della Patria, e non delle banche, perché fanno tanto ostruzionismo nei suoi confronti? Forse hanno imparato dove andare per mungere la vacca ben disposta ad elargire (non solo ai figuranti) per pararsi qualcosa e per la sete di di potere?
    La frase, anche se pesante di Franco Battiato, non era rivolta alle donne del governo ma all’andazzo che regna nel Parlamento italiano per coloro che si prostituiscono per danaro e non per fede politica. E se qualcunA se ne è risentitA di sicuro aveva la coda di paglia (non mi riferisco al Presidente della Camera).
    Non c’entra niente, ma se potessi, consiglierei a tutti quelli che possono di ritirare tutti i soldi dalle banche. Sono certo che tanti allarmi si metterebbero a squillare ed anche la politica si metterebbe sul chi va là. Chissà?
    Ciao.

    1. L’idea di andare a ritirare quei due soldi che ho, mi è passata per la testa. Ho pensato che a questo punto è meglio il materasso, come cassaforte. Poi mi sono detta che se anche tassassero del 50% ciò che ho, non caverebbero granché e io non sarei tanto più povera.
      Se mi togliessero il lavoro, quello sì che sarebbe un problema grande. Penso ai tanti lavoratori che da un giorno all’altro non ricevono più una paga, come fanno? Ecco il vero dramma, la mancanza di lavoro.
      Pare però che nel gioco delle tre carte che si sta facendo ora con tre partiti, tre coalizioni, tre idee, tre cocciuttaggini, non si possa risolvere il problema della mancanza del lavoro, il problema madre di questa dannata situazione.
      Ciao Antonio, un abbraccio

      P.S. Ho trovato sgradevoli, fuori luogo e non degne di una persona come Battiato, le parole che ha pronunciato contro le donne del parlamento italiano. Mi associo alla Presidente Boldrini. Non è questione di risentirci, ma nel contesto in cui sono state pronunciate, la parola troie si estende a macchia d’olio, verso le donne italiane, comunque e dovunque.

  3. Credevo che gli italiani si fossero emancipati dopo il decennio del bunga-bunga, delle camice verdi e dei banchieri consentendo , finalmente, ad una persona onesta e sincera come Pierluigi Bersani di portare avanti un programma di serio rinnovamento e di riforme, particolarmente a favore di milioni di persone alle quali era stata rubata anche la speranza, invece ci siamo impantanati per una legge elettorale immonda che ha paralizzato tutto il sistema ed ogni cambiamento.

    1. Lo sbattimento di testa che abbiamo subito in questi venti anni, dalla Tv e dai mass media assoldati, ha rotto parecchie rotelle nella nostra testa.
      Al posto del ragionare per capire, del pensare anche agli altri per stare bene anche noi, del dialogare per rispetto alle parole e al pensiero degli altri, è stato messo lo spettacolo.
      Tutti vogliono un leader, anche scemo che balla con la nipote di Mubarak, anche matto che manda tutti a fare inculo, ma un leader, un isterico, un istrione che incanti.
      Quando ci si trova daventi uno come noi, che tenta di ragionare, che parla in modo normale di cose che succedono in qietso paese, che cerca di cambiare lo stato delle cose, allora non lo capiamo, diciamo che dice sono sempre le stesse storie e quasi quasi ci dà fastidio perché si mette di fronte alla realtà delle cose.
      Questo è il berlusconismo che ha messo radici. Il sistema spettacolo piace molto anche al m5s, tanto che di tutto si può fare spettacolo, persino pensare di avere una maggioranza al 100%. Uno spettacolo!
      Ciao Carissimo, speriamo di cominciare l’era della normalità, delle persone col cervello intatto e delle persone che hanno le capacità per tirarci fuori da questo indegno spettacolo che è la politica italiana.
      Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: