URCA, RAGAZZI, PEGGIO DEI MAYA

URCA, RAGAZZI!  CHE PREVISIONI, PEGGIO DEI MAYA

beppe_grillo

Il santone dai riccioli grigi prevede:

  • Fallimento dello Stato italiano entro 6 mesi.
  • Violenza e distruzione a causa della folla inferocita.
  • Il partito unico del 100% in Parlamento.
  • Terza guerra mondiale.

Urca, ragazzi, o qui si tocca ferro, o qualche altra cosa in dotazione ad alcuni esseri umani, o la faccenda si mette proprio male. Che siano minacce vere per cui, per salvarci almeno la pellaccia, dobbiamo votare per lui? O magari sono come i 300.000 fucili di bossiana memoria?

Una cosa buona c’è. Dice Casaleggio: se fate un accordo io vado via. Buon viaggio…….

E un’altra interessante.  Dice Grillo: se non mi date retta, lascio il partito (movimento). Una buona scusa per ritirarsi di fronte a responsabilità difficili e pesanti cui dovrebbe far fronte. E così la storia dei neo-onorevoli si conclude in pochi giorni, la più breve di tutti i tempi,  e milioni di votanti resteranno col cerino in mano. Per fare politica non basta protestare. Forse il grillo se ne sta accorgendo e cerca un pretesto per svicolare.

Annunci

44 Risposte

    1. Anche per me è roba da matti. Gente che mette spauracchi addosso per vincere, mi fa impressione. L’abbiamo già avuta nel 1922, adesso basta!
      Ciao Elettra. un abbraccio.

  1. MA LA COSA ANCORA PIU’ BELLA E’ CHE SE I GRILLINI ASSIEME AGLI INTELLETTUALI FANNO UN REFERENDUM E VINCONO, LUI LASCIA LA POLITICA.MA DI QUALE POLITICA STA PARLANDO,FORSE QUELLA DEI VAFFA A ME SCONOSCIUTA.MA CHE VADA ASSIEME AL SUO GURU E,FACCIAMO BUON VIAGGIO.
    CIAO SPERADISOLE UN ABBRACCIO LIDIA.

    1. CARISSIMA, IO MI SONO FATTA L’IDEA CHE NON ABBIA NESSUNA VOGLIA DI PRENDERSI LA RESPONSABILITA’ DI “GOVERNARE” E TANTO MENO DI CAMBIARE QUESTO PAESE. GLI STA TROPPO BENE COSI’ COM’E’. ANZI PIU’ VA MALE PIU’ LUI CI GODE. PER ME BISOGNEREBBE IGNORARLO E LASCIARLO CUOCERE NEL SUO BRODO.
      BASTA CORRERGLI DIETRO, NON E’ MICA INDISPENSABILE!
      CIAO CARISSIMA, UN ABBRACCIO.

    2. Guardati il video qua sotto, è forse questa la “politica” che intendi tu?

  2. Le prime due profezie sono abbastanza realizzabili se riesce a finalizzare l’onda che l’ha portato in alto, per bloccare il parlamento, ( Fitch è già un preambolo), e se , causa la paralisi, non viene presa nessuna misura economica la seconda profezia, ( un santone non analizza, ma profetizza) è pure alla sua portata, basta fomentare la folla, già ridotta allo stremo dalla crisi feroce, negata dal governo di un altro pifferaio che la stessa folla aveva inalzato al vertice per elargire ricchezza a piene mani ai fedeli creduloni.
    Le ultime due profezie, sono meno realizzabili, poiché il pifferaio grigio può interferire solo per una parte infinitesimale per la loro realizzazione, ad ogni modo per esorcizzare, tocco…

    1. Non è proprio bello fallire e tanto meno scatenare una folla inferocita contro qualcuno. In specie contro il Pd che pare, sia diventato la rovina di questo paese.
      Ma questa rovina ce la presentano i soliti portasfiga come i soloni della tv, certi giornali che riescono a far passare una sconfitta per una vittoria.
      Il Pdl ha perso oltre il 40% eppure sembra abbia vinto.
      Figuriamoci poi grillo! Tutto questo strombazzare “noi non stiamo con nessuno” “non diamo la fiducia” eccetera eccetera, dovrebbe, a mio avviso, mettere in guardia il Pd, che deve, per prima cosa, ignorare grillo. Se non vuole trattare, non si tratta. Fine.
      Dopo di che si torna alle urne.
      Vedremo cosa diranno gli elettori questa volta, dopo che il m5s ha tanto sputacchiato sul piatto dove mangia anche lui.
      Il Pd non deve farsi mettere alla gogna. Non ha nulla da vergognarsi.
      Ciao carissimo, un abbraccio.

      1. Vedremo cosa diranno gli elettori questa volta, dopo che il m5s ha tanto sputacchiato sul piatto dove mangia anche lui. Be detto da una del partito che si è pappato centinaia di milioni di euro degli Italiani….mi sembra una bestemmia!

        1. Hai mai fatto parte di un partito vero? Io sì, e debbo dire che si lavora sul serio, e sempre gratis.
          A me sembra una bestemmia votare per la destra. Tutto lì.

  3. Trovo divertente vedere con quanto accanimento gli elettori del PD stiano cercando di scaricare sul M5S la responsabilità del fallimento del loro partito alle elezioni. Continuano a sostenere di aver vinto, ma dimenticano che nel 2008 il PD da solo prese oltre 12 milioni di voti con più del 33%; dovrebbero chiedersi perché stavolta hanno preso solo 8 milioni circa di voti (10 la coalizione) e invece no. Ma perché il M5S dovrebbe aiutarlo a uscire dal pantano?
    Il PD si è opposto ai referendum sull’acqua pubblica e contro il nucleare, ha respinto la proposta di legge dell’Idv di tagliare gli stipendi del parlamentari, sostiene la Tav, ha votato la Riforma Fornero, l’Imu sulla prima casa, il massacro dei giovani, del lavoro, delle pensioni, il taglio dell’art. 18., ha votato l’aumento dell’Iva e l’aumento delle tasse proposti da Monti.
    Per tutta la campagna elettorale ha schifato Grillo e il M5S, corteggiando Monti e il centro di Casini e Fini, ed ora che vuole da noi? Sarebbe disonesto nei confronti dell’Italia intera sostenere Bersani e la sua corte di vecchi boiardi.

    1. Il Pd è un partito serio, radicato nel territorio, e responsabile, che cerca in tutti i modi di non far fallire un paese. Anche se sembra che vada ad elemosinare un eventuale appoggio dagli schizzinosi grillini. Cos’ì non si potrà dire, come certamente si direbbe, che non ha fatto tutto il possibile per tentare di fare un governo.
      E’ chiaro più del sole che non può e non farà mai un governo con berlusconi, piuttosto si torna alle urne. E’ chiaro che questa sua “sconfitta” è dovuta al fatto che il Pd ha appoggiato il governo Monti insieme al Pdl, per cui è altrettanto evidente che non ripeterà l’errore.
      Il Pd non ha fallito e non ha neppure perso, è un partito che ha un spina dorsale robusta tanto che neppure grillo, il suo esercito di neofiti, e gli ammati di berlusconi riusciranno a farlo fuori.
      Siamo abituati a stare all’opposizione e non abbiamo certamente paura di continuare a cercare di migliorare questo paese, che è stato distrutto dal partito di berlusconi e dalla sua politica personale.
      Adesso arrivano questi qua, solo loro, puri, unici e perfetti che “pretendono” di salvare il paese predicando la violenza. Saranno buffonate? O sotto le buffonate c’è qualcosa d’altro? Io mi permetto di dubitare.
      Inoltre l’Imu è una creatura di berlusconi, l’Iva al 22% pure, la riforma Fornero è stata voluta da un governo cui il Pd, in minoranza, ha dato l’appoggio per non mandare in fallimento il paese.
      Te lo sei scordato come eravamo messi?
      Ciao Mario, un abbraccio.

      1. Questo non posso sentirlo cara Speradisole mi spiace…Anche il Pd ha le sue colpe…Non puoi dire che il Pd ha dato assenso alla riforma Fornero solo per non far fallire il Paese…E comunque è una semi bestemmia dire che l’Imu l’ha voluta Berlusconi perché è vero che il nome è lo stesso ma la sostanza non c’entra niente. L’IMU di Silvio era una riorganizzazione di imposte locali ma non prevedeva l’imposta sulla prima casa… Nessuno discute l’IMU ma si discute quella sulla prima casa che è stata voluta da MONTI. Mi spiace ma si tratta di inesattezze che sento troppo spesso! Se io scrivo una legge in cui creo un’imposta e la chiamo ABC e poi viene uno dopo di me e mantiene il nome e la stravolge, quella imposta è stata introdotta da me o dal mio successore????

        1. Ma dell’Imu, della legge sul lavoro, e di tutto il resto perché si vuole dare la colpa al Pd? E’ semplice, ha avuto la cattiva idea di stare col Pdl, in un rapporto contronatura, e adesso sta pagando solo il Pd. Tutti gli altri sono così innocenti? Non credo proprio, altrimenti non avremmo avuto necessità di un governo tecnico.

          1. No non dico questo, per me non è una colpa aver dato l’appoggio a Monti né per il Pdl né per il Pd. Nel momento in cui eravamo era l’unica cosa che andava fatta, ma non cerchiamo di seminare dubbi su IMU e cose varie perché le cose sono chiare per quanto ognuno poi cerchi sempre di portare l’acqua al proprio mulino! Non ha colpa il Pd ad aver sostenuto Monti ma non diamo colpe che non ha al Pdl….

  4. Ciao Speradisole scusa se mi rivolgo a Mario, ma vorrei semplicemente dirgli che sono una elettrice del PD che sa di quanti errori ha fatto il PD ma che sa anche che altri ne hanno fatto molti di più e sono fautori della situazione attuale. Non ho mai sentito fare autocritica tanta quanta ne hanno fatta gli elettori del PD. Penso che basti! Ogni altro sarcasmo è rigettato al mittente.

    Il comico Grillo prima se ne va, meglio è anche per i suoi!

    Ciao Nou

    1. Tutto questo accanimento che alcuni detrattori mostrano nei confronti del Pd, ha due motivi fondamentali:
      * il primo è che il Pd non è un partito da scherzo e da burle e neppure personale. E’ fatto di gente seria, responsabile, che sa bene quale può essere una vita migliore in democrazia. E questo crea fastidio. Non si riesce a batterlo anche se lo si desidera in maniera quasi grottesca.
      * il secondo è che non farà mai un governo o un qualsiasi accordo con la destra di berlusconi, perchè sarebbe come dire mettersi il cappio al collo. Ma questo è il desiderio affannoso di berlusconi, che mira alla presidenza del senato, per salvarsi la pellaccia e dei grillini che mirano in questo modo a distruggere il Pd. Infatti i grillini sanno bene che se il Pd si mettesse d’accordo con la destra, perderebbe incondizionatamente. Pio desiderio grillino.
      Tutto qui. per il resto, staremo in mezzo alle scatole a molti, ma lo sosterremo sempre.
      Ciao Nou, un abbraccio di cuore.

  5. Volevo scrivere un post come questo, identico, mi felicito di averlo letto qui.

    Anch’io volevo dire a Mario che sappiamo bene gli errori che abbiamo commesso, senza che vengano a ricordarcelo un’ammasso di elettori composti perlopiu’ da dsetrorsi che non avendo piu’ il coraggio di votare pdl o lega (loro invece hanno vinto eh? 50% in meno dei voti) hanno virato su un comico e un guru.

    Dal puttaniere al comico, sembra il titolo di un film di Banfi.

    Ma la cosa clamorosa e’ che questi NON conoscono gli iter, sono stati messi in lista ottenendo online 10 voti a testa nelle primarie del m5s, non sanno cosa significhi “emendamento” e credono che Bersani stia dietro all’angolo per scilipotare qualcuno di loro.

    Caro Mario, non vorrei lei si fosse confuso, noi siamo il PD, che ha portato in parlamento piu’ della meta’ di neoeletti sulla quarantina, la meta’ degli eletti sono donne, e TUTTI hanno perlomeno svolto un incarico percosi’dire “pubblico” come essere consiglieri comunali o piu’.

    E dato che la legge elettorale con cui abbiamo votato (alla quale anchevoi, puristi, vi siete adattati) ci da’ 340 seggi alla camera, siamo noi a proporre a voi un programma, non il contrario.

    E se torniamo al voto fra tre mesi, non preoccupatevi, che l’M5S non avra’ un solo voto in piu’, dato che molti, gia’ a oggi, sono i cittadini che hanno votato grillo e non si aspettavano di arrivare a una tale situazione di stallo, e che torneranno a votare a destra, al centro, o a sinistra.

    Voi, inteso come votanti del M5S, avete questa possibilita’, l’elettorato non ve ne’ concedera’ un’altra, fate voi.

    Per ultimo, se mi e’ concesso, mi piacerebbe sapere da che partito proviene Lei, caro Mario, dato che qualsiasi partito, da Ingroia a DiPietro a tutti gli altri, sono considerati come la peste bubbonica dal M5S, fattisalvi quelli di casapound tanto ammirati dalla vostra neo capogruppo, della quale non voglio neppure ricordare il nome, tanto durera’ lo spazio di un trimestre.

    Scusatemi la lungaggine.

    Saluti
    Zac

  6. Ah, scordavo, caro Mario, io al 11/03/2013, non trovo nulla di divertente, si sta decidendo il futuro di questa nazione e non v’e’ nulla per cui rallegrarsi, a meno che Lei non viva in una villa a Bel Air.

    1. Ho gia detto in altri post che io e tutti i componenti della mia famiglia votavamo per la sx. poi 20 anni di schifo,visto che niente cambiava,abbiamo deciso di cambiare votando il movimento 5 stelle!In quanto ha dire che M5S ha preso i voti dalla destra è una balla colossale!Informarsi prima di sparare cazzate! Un’altra cosa ho da dire,non ho nessuna villa …pensa sono un pensionato che vive in affitto,e che grazie al partito che dovrebbe difendere i più deboli sta sempre peggio.
      Qua sotto puoi vedere le percentuali di voto degli elettori M5S.

      Grillo è il primo partito, superando il 40%, tra gli operai (40,1), il lavoro autonomo (40,2) e i disoccupati (42,7). Di fatto, è in testa nelle categorie che più di altre sono legare alla produzione materiale, che hanno vissuto in forma diretta, spesso senza mediazioni o “ammortizzatori”, la crisi e che ne hanno misurato la durezza. Con questi numeri è del tutto logico che il M5S sia il primo partito nella cintura operaia torinese, in molte zone del Nordest o in Sardegna e Sicilia.

      1. Provo a spiegargliela con un semplice conto matematico, incontrovertibile:

        Il PD ha perso il 25%
        Il PDL ha perso il 40%
        La Lega ha perso il 50%

        Non essendoci stata una astensione diversa dalle precedenti consultazioni, e non essendoci stato un partito che abbia guadagnato in consensi, se ne evince che l’elettorato sopradescritto ha virato sul M5S, e’ matematica, che non e’ un ‘opinione.

        Le aggiungo che le masse operaie del nord non votano piu’ a sinistra sin dai tempi nei quali Bossi usava il tricolore come carta igienica, e forse questo e’ l’errore piu’ abominevole che abbiamo commesso, lasciare la piazza ai leghisti.

        Detto cio’ La invito a non definire come “cazzate” un mio pensiero, che di norma e’ supportato da ampi studi sui flussi elettorali, che se comincio io a esprimermi in modo scurrile non c’e’ partita.

        Le ricordo inoltre che vi fu’ un altro personaggio che ebbe a dire “Mai un accordo con i partiti”, correva l’anno 1931, la citta’ era Norimberga, e chi lo disse si chiamava Adolf Hiltler, che poco dopo ebbe il 100% dei parlamentari.

        Se non altro, ci pensi.

        Cordiali saluti.

    2. Il futuro di questa Nazione l’hanno gia deciso il PDLe il PD in questi ultimi anni!!Sono loro che dovete ringraziare!

      1. Mi dispiace contraddirti, Mario, ma se il Pdl di berlusconi non ci avesse portato al baratro non saremmo a questo punto. Pdl e Pd sono due cose completamente diverse e dire che tutti sono uguali, beh! non metterti a quel livello.
        Personalmente ringrazio il Pd di esserci.
        Ciao.

        1. Lìunica differenza è la elle!

  7. Questo promemoria mandatelo a Bersani.

    Tanto per non dimenticare.

    E’ l’intervento 2003 di Violante alla Camera che vale più di 100 post messi assieme.

  8. Io non voto Pd caro Mario ma non riesco a vedere in Grillo il salvatore della Patria, anche perché al momento la sta rovinando. Questa instabilità, questo voler fare un Governo senza che gli spetti ha ripercussioni sui mercati finanziari e non da poco: in un anno pagheremo 3 miliardi di euro di interessi in più, poco meno del sacrificio IMU delle famiglie italiane. Probabilmente questo non accadeva se Grillo avesse deciso per un Governo col Pd o se il Pd avesse pensato ad un Governo con le 3 maggiori forze. L’orgoglio del M5S da una parte e l’accanimento (comprensibile) verso il Pdl da parte del pd ci mettono in una situazione negativa. Dico solo che pretendere un governo di M5S è da arroganti ed auspicarlo da stupidi. Perché se è vero che in Parlamento non ci possono andare tutti, ma gente che sa come si fa politica e che ha avuto una minima esperienza locale (non i vegani appassionati di musica, tecnologia e complotti vari del M5S), al Governo ancora meglio ci vanno gente che abbia una minima esperienza, non gente qualunque. Certo, Lei dirà che intanto quelli con l’esperienza fino ad adesso ce l’hanno messa in quel posto, ma il futuro può essere ancora più grigio se, per dire, si avvera il desiderio di Grillo di mettere come ministro dell’economia una madre di famiglia. Qua non parliamo di poltrone o tesserine del Monopoli, qua c’è il gioco il destino di un Paese precario e messo male. Non possiamo affidare il nostro futuro né a gente qualunque grillina che non sa magari che amministrare uno Stato è cosa ben più complessa di gestire un negozietto qualsiasi né a gente dello spettacolo, veline e cazzate varie.
    Al di là di questo, tornando al post di Speradisole dico che le profezie di Grillo non mi spaventano: anni fa disse che il computer (o Internet non ricordo) non avrebbe avuto futuro, poi il futuro se l’è costruito proprio sul pc e sulla rete. Oltre a ciò mi preoccupa assai quello che hai scritto sul “partito al 100%”. Se lo associamo alla marcia su Roma poi, per fortuna,abortita, mi fa rievocare un’altra persona ma questa volta priva di riccioli che voleva anche lui il 100% del Parlamento e che ha fatto una vera marcia su Roma.
    Un saluto

    1. Riguardati il video qua sopra e poi dimmi chi ha rovinato il Paese!Grillo fa benissimo a non dare la fiducia a questa gente!

      1. Conosco da tempo Tommaso, è giovane e so che non ha bisogno di riguardarsi niente. Ha una sua opinione rispettabilissima. Non è del Pd, ma non è neppure un fanatico, per questo ha tutta la mia stima.

        1. Ma tu l’hai ascoltato bene quello che ha detto Violante? Con che coraggio sostieni che il PD è un partito serio? Il PDL a me personalmente fa schifo, ma il PD tutto quello che gli è capitato se l’è cercato!

          1. Carissimo, non mi piace la dietrologia. Si vive di futuro e non di ieri.
            Ciao.

      2. Si ma questo non lo contesto. Il problema è che bisogna essere lungimiranti, i grillini non possono fossilizzarsi su posizioni che non hanno senso. Non si sta facendo cabaret, siamo nella cacca e ci volete mandare ancora più sotto? Io mi guardo il video ma discutiamo di quanti punti del vostro programma sono attuabili! Dal sussidio, al referendum sull’Euro, alla TAV e via dicendo. Una volta che avrete diminuito il numero dei parlamentari, gli stipendi, le province cosa fate? Vi sciogliete? Cosa volete governare se a volte siete divisi al vostro interno? Un partito come fa a non comunicare con la stampa? Siete un movimento estemporaneo e il progetto della gente comune mi sa che fallirà….Per quanto la parola onorevoli vi faccia schifo rappresentate l’Italia e non potete mandarla all’inferno…Le faccio presente che da quando c’è questa empasse e Grillo vuole un governo 5S che non avrà mai (spero) i sacrifici degli italiani sono stati vanificati dal downgrade di Fitch che ci farà pagare ben 3 miliardi di euro in più di interessi… Questo solo per la vostra spocchia….Dico solo questo. Vi candidate come salvatori della patria e siete invece disorganizzati distruttori della Patria, altro che!

        1. Non saprei più che dire Tommaso, saremo anche divisi al nostro interno, ma siamo un partito. Non ci erigiamo a difensori di niente, ma siamo responsabili della salute di questo paese e ne sopportiamo il peso. Alla camera in coalizione siamo in maggioranza, al sentato, abbiamo una maggioranza relativa. Secondo te dovremmo stare con le mani in mano o cercare di cambiare questo sistema impantanato?
          Beh! cerchiamo di farlo, il più democraticamente possibile.
          Ciao, un abbraccio.

  9. @ Per Zac
    Vedi, noi proviamo a spiegare qualcosa, ma spesso ci troviamo di fronte un muro di pregiudizi che non ci consente di andare oltre, semmai ci conferma ancor di più nella nostra idea.
    Tuttavia ho l’impressione che anche nel famoso Web stia montando un movimento antigrillo. Mi trovo spesso ad imbattermi in commenti contro questa “novità” anche se la cosa non mi meraviglia più di tanto proprio per la piega che ha preso questo movimento: oltre alla violenza verbale, caricata al massimo da un comico, esiste un serpeggiare sotto che mira alla distruzione della democrazia. “se non fate quello che dico io me ne vado dal movimento”, oppure “chi la pensa diversamente da grillo si mette fuori dal movimento” per cui la famosa democrazia dal basso si trasforma in una minacciosa dittatura “dal basso”.
    Ecco allora che insorgono gruppi nel Web che cercano di difendere la democrazia vera quella che non viene né dall’alto né dal basso, ma che è forza vitale di tutti noi.
    Te ne cito alcuni:
    «Nei giorni successivi alle elezioni, mentre il Movimento inizia a muovere i primi passi nella politica nazionale, in Rete le critiche contro Grillo e i suoi si sono moltiplicate. Ogni giorno nascono e crescono pagine su social network critici verso di lui e il suo modo di fare politica. Fra le tante, alcune satiriche altre serie, si possono ricordare Grillocrazia, Ci vediamo in parlamento, Questa pagina non riceve finanziamenti pubblici, Elettori indignati del movimento 5 stelle, Beppe Grillo vattene, Vogliamo un 5 Stelle senza Grillo e Casaleggio, Il M5S non ci piace: noi amiamo la democrazia e la libertà, Gruppi di resistenza post-grillina 24 febbraio fino all’esplicita “Noi che NON voteremo il Movimento Cinque Stelle”, sedicimila fan attualmente ma che sta crescendo al notevole ritmo di mille fan ogni due giorni. C’è anche chi sostiene che si debba costruire un’opposizione, più che politica, culturale: “Concetti come l’uno vale uno esprimono la volontà di appiattirci tutti, renderci tutti uniformi, tutti uguali, eliminando la bellezza delle nostre reciproche diversità”».

    A questo punto mi sembra di capire che la furia si stia alzando soprattutto in rete. (La seconda profezia del santone). E’ una legge della fisica, “ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria”, per cui c’era da aspettarsela.
    Tutto questo non so se è un bene o un male. Credo comunque che abbia acceso le luci sulla politica, quelle luci che per vent’anni sono state spente da una politica seduta e monocorde di berlusconi e della sua corte.
    Ciao Zac, un abbraccio.

  10. @ Per Tommaso.
    In tutto questo bailamme ci stiamo dimenticando che il paese è allo stremo.
    Ci rinfacciamo le colpe. E’ troppo poco, non possiamo permetterci di vivere del passato, dobbiamo cercare una soluzione per stare meglio nel futuro. Per dire, con grande retorica, dobbiamo cercare di cambiare questo paese, per amore dei nostri figli e nipoti.
    Ma questo futuro, anche per me, non può essere consegnato a mani inesperte. Magari cariche di buona volontà, ma pur sempre inesperte.
    Non so cosa sarebbe accaduto, nel dopoguerra, se non ci fosse stato un politico come De Gasperi, ora probabilmente non avremmo la democrazia di cui comunque godiamo.
    Sono anche dell’avviso che la politica non si improvvisi, ma che la si debba imparare. Un esempio recente è stata l’esperienza del governo tecnico, un governo che fortunatamente ci ha salvato dal baratro del fallimento, ma pur sempre privo di quella fine arte che è la “politica” intesa come capacità di comprendere e risolvere i problemi dei cittadini, senza portarli all’esasperazione.
    Ha risolto problemi certamente quelli economici, ma si è inimicato la maggior parte dei cittadini. Ora per far fronte a questa inimicizia, salta fuori il populista che con alcune buffonate, urla e minacce, ha trovato la ricetta per tutto.
    Non ci credo.
    Per questo, ammiro il coraggio di Bersani, penso che sia un buon politico, serio e preparato, che cerca in tutti i modi di formare un governo che possa fare almeno alcune cose basilari, come una nuova legge elettorale ed una buona legge sul lavoro e la crescita. E’ cocciuto e va avanti, nonostante gli sberleffi che gli arrivano da tutte le parti.
    E chi cocciutamente si rifiuta di collaborare, mi riferisco al m5s, forse nella speranza di avere un domani il 100% dei consensi, credo che si illuda. Le leggi della fisica valgono anche per la politica: “ad ogni azione, corrisponde una reazione uguale e contraria”, solo che in politica, la reazione può essere disastrosa se l’azione è irrazionale.
    Ciao carissimo, un abbraccio.

    1. Per me invece Bersani non ha nulla da dare al Paese…Ha dilapidato un vantaggio enorme e con tutto il rispetto alcune proposte come quella dell’IMU non mi convincono. L’idea di ridurre l’IMU sulla prima casa finanziando il mancato gettito con maggiori aliquote su seconde case e edifici commerciali ha due implicazioni:
      a) Visto che più del 70% sono prime case (vere o finte) per coprire il gettito dovresti mettere aliquote da paura;
      b) Affossi il mercato immobiliare che anzi ha bisogno di slancio perché se riparte l’immobiliare ripartono i settori ad esso collegati.
      Renzi, invece, per me può rappresentare il futuro e mi rammarico che gli elettori non si siano dimostrati coraggiosi perché ci saremmo evitati Berlusconi, l’exploit di Grillo e avremmo un Governo. Sicché l’exploit di Grillo che stiamo contestando è ahimè colpa anche della candidatura di Bersani….
      Sul M5S che dire? Semplice: le proposte non sono attuabili, si tratta di fantascienza, ergo non si può votare solo per ridurre il numero di parlamentari, gli stipendi eccetera perchè non puoi occupare 5 anni di legislatura con queste cose. Se non facciamo la TAV, se facciamo il referendum per uscire dall’Euro, se non paghiamo il debito e quanto altro meglio espatriare!
      Un saluto

  11. Cara Sole
    Nessuno può fare miracoli, però se il bersi firmasse il non finanziamento pubblico ai partiti, sarebbe un atto di rispetto verso tutti gli italiani, e un passo verso il nuovo, ricordo il referendum e preso a calci nel sedere da tutti i partiti. EHHHH!!!!! Che cosa riesce a fare il potere dei soldi! Il momento che viviamo è drammatico, tutta questa schiera di manigoldi collusi incapaci ci hanno trascinato verso il baratro, ha ragione il movimento, i vecchi partiti sono diventati una piaga sociale, da combattere a colpi di costituzione e voi PD-L liberissimi di non voler cambiare questo sistema di non governo, usando lo smacchiatore per smacchiarvi la coscienza, ma l’alone cari signori, rimane!!!
    Riguardo alla violenza non fa parte del movimento, ma della gente senza lavoro, di padri che non vedono un futuro per i propri figli, di figli insultati dai politici, politici che per non essere processati o arrestati, si difendono facendo votare il parlamento, come si può rispondere a tutto questo?
    LAVORO, SCUOLA e ONESTA’ e voi queste parole le avete cancellate dal vostro vocabolario

    1. Quoto al 100% il tuo commento.Ma su questo blog non sono avvezzi ha fare autocritica viaggiano con il paraocchi,non vogliono ne sentire ne vedere…..tempo perso!

      1. Mi dispiace Mario se ti trovi male sul mio blog, ma ognuno è libero di pensare come crede. Lo so di essere prevenuta, di avere gli occhi coperti di prosciutto e tutto il resto, ma voglio bene al mio partito, al Pd, per tanti motivi, il primo dei quali è la democrazia che respiro e che ci trovo.
        Errori? Forse, ma non sempre chi è prevenuta come me, li vede.
        Se hai scorso un po’ i vari post dove parlo di politica non ti meraviglierai di questo mio atteggiamento.
        In ogni modo comunque sei sempre il benvenuto.
        Come vedi ci sono persone come Tommaso, Gile, ed anche altri, molto bravi e competenti che proprio non la pensano sempre come me, anzi, ma sono sinceramente onorata della loro presenza, ed anche della tua,
        Ciao.

    2. Il bersi come lo chiami tu, ha sempre parlato di scuola, di lavoro, e soprattutto di onestà e di legalità, sta alla gente essere capace di sentire oppure no. Sarà perché lo conosco, sarà perché è della mia terra, sarà perchè è cocciuto, testardo, ma sono convinta che possa portare davvero un cambiamento. La cosa ti farà sorridere? Forse, ma, ammesso che riesca a diventare il Presidente del Consiglio, sarà un ottimo presidente.
      Il Pd non è vecchio, è nato nel 2007 solo dopo la caduta del secondo governo Prodi, non ha mai governato. Quando Bersani è stato ministro, lo era dell’Unione, un agglomerato di partiti che non aveva nulla a che fare col Pd di adesso.
      Sarebbe ora di metterlo alla prova, come governo, ed è quello che spero.
      Ciao Gile, un abbraccio.

  12. CARA SPERA,GRILLO AFFERMAVA SEMPRE CHE IL SUO MOVIMENTO NON AVEVA UNO STATUTO,MA E’ STATO SMENTITO DA L’HUFFINGTON POST IL QUALE SCRIVE POI CONFERMATO DAL TG CHE NON SOLO HA UNO STATUTO REDATTO A GENOVA CON TUTTI I CRISMI,MA LUI E’ PRESIDENTE IL NIPOTE VICE E QUALCHE INCARICO CHE NON RICORDO ANCHE IL SUO COMMERCIALISTA. MA CHE MOTIVO AVEVA PER MENTIRE.
    CIAO CARISSIMA UN ABBRACCIO LIDIA.

    1. Infatti non l’aveva, l’ha fatto in fretta per poter partecipare alle elezioni,informarsi prima di scrivere!

      1. L’ha fatto sì, lo statuto, se voleva prendersi qualche soldino e naturalmente l’ha fatto secondo la miglior tradizione del partito dell’uomo solo al comando, nominando se stesso, la sua famiglia ed i suoi interessi personali. Ecco la novità!!!!

        1. Il movimento 5 stelle non prenderà neanche un euro dei rimborsi elettorali,cosa che non farà il tuo PD-L!

          1. Li prenderà, e ne farà buon uso.
            Ciao.

    2. CARISSIMA, LE BUONE INTENZIONI ED I BUONI AUSPICI DI UN FUTURO MIGLIORE SI DOVREBBERO VEDERE DALL’INIZIO, INVECE CI TROVIAMO LO STESSO RITUALE. QUELLO CHE CONTA E’ L’UOMO SOLO AL COMANDO, GLI ALTRI ZITTI ED ACQUA IN BOCCA. CHE RAZZA DI DEMOCRAZIA CI TROVIAMO? BOH!!!!
      CIAO, UN ABBRACCIO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: