DA BRAVI GENITORI

DA BRAVI GENITORI

PalazzoQuirinale-GSappiamo che il m5s non ha un rappresentante fra gli eletti in Parlamento e allora si presentano al colloquio col Capo dello Stato, i loro genitori, per dare il parere e fare i nomi di chi dovrà farsi carico del prossimo governo.

Beppe Grillo ha dichiarato che andrà lui stesso alle consultazioni con il Capo dello Stato insieme a Gianroberto Casaleggio, lo stratega che tira i fili del Movimento 5 stelle, e che è referente di banche e multinazionali.

Ma quale legge dice che il Presidente della Repubblica, per nominare il Presidente del Consiglio, deve parlare con il Presidente di un’Azienda privata? O anche con chi non è candidato e non ha mai ricoperto un ruolo pubblico?

Non capisco.

Potrebbe andarci anche Montezemolo,  o Marchionne, o Della Valle, per stare nel campo delle aziende più o meno note.

Non so se questo è un cambiamento della politica, o piuttosto  una specie di colpo di Stato.

Potrei andarci anch’io? Sono una cittadina non eletta, in regola con la legge, che paga le tasse, che non ruba, che fa il proprio dovere e che ha il pregio di non dire parolacce.

 

Annunci

21 Risposte

  1. prima firmati ignorante

    1. Ma davvero, hai paura di un blog così delicato?
      Purtroppo ti sei qualificato da solo entrando in casa d’altri insultandoli. Ma io non sono permalosa, non mi meraviglio più di tanto. Probabilmente il linguaggio l’hai appreso da questi bravi genitori del post.

    2. Ehila’, caro dario, che ne diresti di un bel palo in culo?

      Rigorosamente firmato Zac.

  2. condivido in pieno le tue perplessità.Gli italiani che danno fiducia a Grillo e Casaleggio mi sembrano tanti Pinocchi alle prese con il Gatto e la Volpe…. :-((

    1. Le mie perplessità sono proprio quelle che piano piano si arriva ad uno stravolgimento della nostra democrazia e qualcuno, da fuori, senza titoli o meriti particolari e senza incarichi pubblici noti, pretenda di sostituirsi agli eletti, per i colloqui necessari, e stabilire chi sarà il nuovo Presidente del Consiglio incaricato.
      Pensa un po’ se il Gatto e le Volpe vestissero una divisa militare!
      Ciao, un abbraccio.

  3. Βασίλης Παπατσίμπας |Rispondi

    Reblogged this on ascoltare italiano.

    1. ευχαριστώ και καλή ημέρα (Grazie e buona giornata)

  4. e che è referente di banche e multinazionali.

    Beh,In quanto a banche,coop e mani in pasta in affarucci vari ,anche il tuo PD non scherza!

    1. Ma vogliamo cambiare o no? Se il cambiamento sta in Casaleggio con banche e multinazionali, mi sa che cadiamo dalla padella alla brace. Non c’è coerenza.
      Poi il Pd ci va d Napolitano perchè Bersani si è proposto come Presidente del Consiglio, ma grillo? Chi è grillo, cosa fa in parlamento? Dice agli altri come puntare il ditino, stando dietro al computer? Ma che roba è?
      Queste non sono novità, sono colpi di stato da parte di qualcuno che sta fuori e manovra le file.
      Ciao, un abbraccio.

  5. La demonizzazione continua. Poi si pretende che il M5S ci salvi. Non è così che si può andare avanti. Proprio non vogliamo capire che c’è bisogno di un altro modo di fare politica, non più apparati e scelte nelle stanze dei bottoni, ma partecipazione massima e trasparenza assoluta.
    Quanto all’aspetto tecnico delle consultazioni il Presidente chiederà ai partiti presenti in parlamento di andare al Quirinale, credo che nessuna norma vieti al segretario del partito convocato o al suo rappresentante legale di andarci. Montezemolo o uno di noi non ha questa funzione e quindi non ci può andare. Comunque ripeto che capire le ragioni degli altri è importante per la vita civile e pacifica.

    1. Sì è vero, si deve cambiare, non più apparati e stanze dei bottoni, ma allora dobbiamo cambiare anche la Costituzione, non sovvertirla con dei fatti che non si capiscono.
      Grillo sarà anche il rappresentante del suo partito, ma non si candida a niente e la segretezza con cui porta avanti questo strano movimento, non è certo l’emblema della trasparenza e della massima partecipazione che tutti desideriamo.
      Ciao carissimo, un abbraccio.

      1. in una eventuale convocazione di Grillo al Quirinale non ci sarebbe nessun cambiamento della Costituzione, che ci mette al riparo da eventuali colpi di testa di chiunque (Casaleggio compreso). E’ il non aver dato seguito al referendum sul finanziamento pubblico dei partiti che ha alimentato l’antipolitica ed aggirato (sovvertita) la Costituzione.

        1. Sì certo, quando si chiede la parola ai cittadini e questi danno una riposta ben chiara, è anticostituzionale non seguirla.
          Ma io vorrei ribadire il fatto che un certo Casaleggio non centra niente col Quirinale. A me dà l’idea che sia un furbone che si serve di grillo per fare i suoi interessi.

  6. Speradisole, pensavo a quanto sarebbe comoda la vita mettendoci il paraocchi: Un pifferaio ci indica l’obbiettivo o il nemico del momento e noi andiamo avanti appagati e realizzati, ma questa possibilità non credo esista nel mio e tanto meno nel tuo dna, sappiamo che la nostra strada è lastricata di ostacoli, trabocchetti, tranelli e anche da tanti in malafede, saltati sul carro per interesse personale, vedi appunto Montepaschi, eppure noi crediamo ancora ad una società più eguale e più giusta e solidale, obiettivo sempre molto lontano e non ben compreso da troppi elettori che volentieri cercano scorciatoie che poi inevitabilmente finiscono nel vuoto per la massa e con l’arricchimento personale dei pifferai, ma noi continueremo ad andare avanti con responsabilità e cercando il dialogo con le persone oneste, il nostro obiettivo non è quello di annientare gli avversari politici (sottolineo onesti), ma di percorrere la strada verso il futuro unendo le nostre forze.
    Ciao ed un abbraccio

    1. A me non resta che dirti grazie di cuore carissimo. Con grande serietà e tranquillità hai espresso quello che pensiamo veramente. Crediamo sinceramente in una società più giusta, più uguale, che non crei dei derelitti, che dia lavoro ed istruzione a tutti, senza distinzione di portafogli. E pensiamo anche che questi alti ideali ed obiettivi si possano raggiungere semplicemente attraverso il buonsenso senza urlare e senza chiudersi come ricci per paura di un capo castigatore. Siamo persone semplici e dotate di mitezza d’animo. Non ci piacciono le urla, e tantomeno la smargiassate, ma vorremmo che tutti stessero meglio in questo paese.
      Persone oneste ce ne sono, persone che credono in loro stessi senza pifferai, persone disposte a sopportare ogni sorta di insulti pur di fare il bene del paese. Sono convinta che queste persone siano anche nel mio partito.
      Ciao carissimo, un abbraccio.

  7. Condivido i tuoi pensieri al 100%, spera.
    Un abbraccio.

    1. Grazie carissimo. Un abbraccio al mio matematico preferito.
      Ciao.

  8. Non capisco sinceramente cosa c’entri Grillo con le consultazioni! Intanto Grillo non si è mai fatto problemi di insultare il Capo dello Stato anche gratuitamente nel corso degli anni, e ora va da lui per le consultazioni? Secondo: Grillo ha detto che non sarebbe mai entrato in politica. Non sarebbe un entrare in politica questo? Terzo: Grillo non è candidato del M5S ma ha “solo” il marchio, che c’entra lui con le persone in Parlamento? Quarto: lui, condannato, che non vuole condannati in Parlamento, se va alle consultazioni compie un gesto politico che mal si adatta alle sue idee e ai suoi proclami in questi anni. Quinto: i candidati del M5S non hanno una loro testa?
    Guardavo con dispiacere un programma il lunedì delle elezioni nel quale chiedevano ad un futuro parlamentare grillino cosa ne pensava del fatto che i candidati non potessero andare in studio ecc. La risposta era un silenzio perché la signora non condivideva l’idea di Grillo ma non poteva nemmeno dirla perché se no si sa che il M5S ti fa fuori se contesti le idee del padrone. Sicché era lì titubante che non sapeva se dar ragione o torto a Grillo. Quello che mi preoccupa è che il Parlamento sia invaso da persone onestissime ma prive di cervello che parlano secondo slogan e luoghi comuni e che non sanno andare oltre le direttive dei due capi. Questa non è democrazia e politica per come la intendo io! Sembra più un’accademia militare dove non devi avere idee ma solo rispondere: “Si, signore!”. Per questo secondo me prima o poi il M5S andrà al collasso, perché tutti si accorgeranno che il M5S è un’armata brancaleone allo sbaraglio. Persone che dicono le stesse cose calate dall’alto! Spero vivissimamente che i candidati grillini capiscano al più presto che possono benissimo vivere anche senza Grillo e che possono dettare, essi stessi, la linea del partito. Altrimenti diventa un partito personale peggio del Pdl!
    Ciao Speradisole!

    1. In effetti Grillo non c’entra nulla con le consultazioni al Quirinale, c’è da chiedersi a quale titolo si presenta dal Presidente! L’altro giorno, in uno dei momenti (rari) in cui parlava con calma diceva che c’andava così, per salutarlo, per amicizia e altre bazzecole. Ma che senso ha una roba del genere.
      I 5 punti che hai elencato, in modo molto significativo, dimostrano chiaramente che Grillo è estraneo a questo tipo di consultazioni.
      Il motivo per cui Grillo non vuole che i suoi candidati parlino davanti alle telecamere e soprattutto con i giornalisti italiani è evidente, non vuole che facciano delle figuracce e quindi si squalifichino da soli. Ma quando saranno in parlamento e dovranno decidere seduta stante quale decisione prendere come faranno? Forse terranno l’auricolare sempre acceso, del tipo di quello in dotazione alle spie della Cia e alle guardie dl corpo, per poter rispondere come vuole il capo.
      Non sono bei segni questi. Se le persone sono onestissime, ma non capiscono niente di quello che stanno facendo, in Parlamento, una sede legiferante che riguarda tutti noi, non consola affatto.
      Prova ad immaginare un dopoguerra, o un tempo di crisi, senza De Gasperi, o senza Moro, o anche senza Nenni o Fanfani. Come avremmo risolto le questioni del paese? Dicendo che è un’esperienza nuova come stanno dicendo questi qui?
      Ma sai quanto gliene frega dell’esperienza nuova, agli operai del Sulcis, per esempio?
      Non credo che abbiano né la forza né il coraggio di dire o pensare diversamente di quello che pensa il capo. Grillo ha già messo le mani avanti dicendo che l’art. 67 della Costituzione è un articolo sbagliato, perché secondo lui, consente ai voltagabbana di farla franca.
      Ho sentito questa sera a Linea Notte il costituzionalista Ceccanti che metteva in luce un’altra cosa scorretta da parte del m5s e cioè che i capigruppo si eleggono a scrutinio segreto, non per alzata di mano, come hanno invece fatto i grillini.
      Questi a poco a poco sovvertono tutte le regole e le leggi, per accomodarle alle loro esigenze. Poi c’è l’ultima: Monti ha convocato a Palazzo Chigi: Berlusconi, Bersani e Grillo. Quindi Grillo entra in tutti i palazzi ed in tutte le istituzione senza aver ricevuto alcun incarico senza essere nulla, se non un semplice portavoce di un movimento nato sulla rete Web.
      Insomma io resto sempre più perplessa e di questo modo di fare ne capisco sempre meno.
      Ciao Tommaso, un abbraccio.

  9. E’ surreale che LORO possano nn fare accordi col gemello pdl, ma il movimento invece DEVE levar loro le castagne dal fuoco
    e se al movimento fanno ribrezzo come a loro il pdl? ( non vero perche’ col pdl ci campano da sempre )
    hanno la maggioranza alla camera come coalizione, facciano loro il governo che vogliono e smettano di scaricare la loro incapacita’ sugli altri
    sono 20 anni che nn si prendono la minima responsabilita’, la festa è finita
    le chiacchiere stanno a zero, ora fate vedere bene la vostra vera faccia

    1. So bene che la tua è una semplice provocazione. Figurati se Bersani si siede al governo con a fianco Cicchitto o qualche altro figuro del Pdl. Manco morto.
      Consolati Mario, stavolta non la pensi giusta.
      Ciao, un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: