LA POLITICA NON SI IMPROVVISA

LA POLITICA NON SI IMPROVVISA

politicaUn vecchio proverbio dice: «Chi va con lo zoppo, impara a zoppicare». E’ sempre attuale.

Ci sono giornalisti che hanno trascorso una vita ad intervistare i politici, a criticare le nefandezze della politica e che ad un certo punto sentono di essere attratti irresistibilmente dalla politica.

Stavolta di nuovi sicuri ci sono: Oscar Giannino, Sandro Ruotolo, Massimo Mucchetti, Corradino Mineo, Ida Dominijanni, Roberto Natale e Mario Sechi. Sostengono di aver passato una vita a raccontare ora vogliono provare a cambiare le cose. Inoltre pare che sia in corsa anche Minzolini.

Altri sono già passati sotto le forche caudine della politica e non sempre è andata bene. Può darsi che anche questi resteranno delusi.

Santoro, per esempio, che si dimise anzitempo, dalla noia. Lilli Gruber  che ha resistito fino alla fine del suo mandato, grazie alla sua fibra austroungarica. David Sassoli scomparso purtroppo da tutti i radar ed il povero Piero Marrazzo, purtroppo, apparso su tutti i radar.

Resta un fatto: la politica è una professione che non si improvvisa. La buona politica è una vocazione. Per questo i migliori politici cominciano a frequentarla a scuola, nelle fabbriche, nei consigli regionali e comunali.

La buona politica è fatta di sacrifici, passione suole consumate, piccole battaglie e grandi ideali.

Le scorciatoie, nel migliore dei casi, producono illusioni. Nel peggiore, l’ennesimo aggravio del conto spese per noi e legittime pensioni per loro.

Annunci

10 Risposte

  1. La politica non si improvvisa nemmeno per altre categorie a cominciare dai magistrati e via, via…
    Ciao Spera

    1. Infatti. La politica è un’arte che non a tutti riesce bene. Non solo ai magistrati, ma anche ai professori. E’ una sirena che canta in modo irresistibile.
      Ciao Sileno, un abbraccio.

  2. La politica non si improvvisa,ma in questi anni si sono candidati cani e porci.
    Se Togliatti,i nostri padri costituenti,Berlinquer potessero vedere si metterebbero a piangere da come hanno ridotto il loro e il nostro amato Paese.
    Ciao speradisole un abbraccio Lidia.

    1. Vale un po’ per tutti, vale anche per quegli sprovveduti che, per esempio, Grillo vuole portare in Parlamento. Dico sprovveduti, non perché non siano intelligenti, ma perché rischiano di rimanere schiacciati e fare una brutta figura. Ma non saranno mai, almeno lo speriamo, al livello dei vari Scilipoti, Calearo, De Gregori, Moffa, eccetera, cioè quelli che per interesse “voltano la gabbana”.
      Ciao Lidia, un abbraccio

  3. Quando un povero cristo viene arrestato per la prima volta, per una fesseria, quando esce è irrimediabilmente trasformato. La sua mentalità è stata contaminata e agisce di conseguenza. La stessa cosa succede ai nuovi “onesti” che salgono o scendono in politica, convinti di poter cambiare le cose per il bene del Paese. Ma appena mettono piede tra i lupi della politica, si trasformano: da cambiare a cambiati.
    Ciao.

    1. Questi giornalisti, secondo me, sono piuttosto furbacchiotti, si mettono a posto per tutta la vita con una bella pensione e stanno tranquilli. Hanno visto, ascoltato, intervitato troppi visi soddisfatti, per non provare un po’ di sana “invidia”, A loro fa buon gioco anche la notorietà.
      Vedremo che cosa riusciranno a fare.
      Ciao Antonio, un abbraccio

  4. La buona politica è una vocazione. La buona politica è fatta di sacrifici, passione suole consumate, piccole battaglie e grandi ideali. PER FAVORE potresti affiggere queste due frasi su tutti i muri del Parlamento e del Governo italaino? Temo se lo siano scordato…ciao

    1. Magari potessi farlo, ma queste due frasi riassumono molto bene quello che vedo anche adesso. Conosco persone sono capaci di fare ore ed ore di volantinaggio, di assemblee, di visite domiciliari, di telefonate per non far dimenticare, ed infine anche di…amicizia.
      Sei mai stata ad una festa dell’Unità dalla parte di chi serve? Ebbene, le suole si consumano, e la passione ti afferra.
      Ciao Loretta, un abbraccio.

  5. meglio i giornalisti che gli inquisiti 😉
    Un caro saluto!

    1. Su questo non ci piove! Meglio i giornalisti, fra loro c’è sempre la speranza che ci sia qualcuno che riesca bene anche come politico.
      Ciao Pattume, un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: