MONTI NON E’ UN CRETINO

MONTI NON E’ UN CRETINO

mario-monti4Dopo il discorso di sfiducia a Monti, pronunciato da Alfano  in parlamento, il centrodestra si è accorto di aver fatto un errore madornale (non se n’è accorto l’ex perché il suo ego è talmente grande che non ci arriva).  L’errore sta nel fatto che facendo carta straccia del lavoro di Monti, per una questione di facile populismo, si è distrutto  (o tentato  di distruggere) la forte credibilità di Monti in Europa e nel mondo, per mettere al suo posto l’ex.

A questo gioco l’Europa ha detto chiaramente no, chi deve stare al governo italiano deve essere Monti, non l’ex, perché i discorsi pronunciati dall’ex contro l’euro, contro lo spread e contro l’Europa in genere e contro la Merkel, in particolare, hanno insospettito fortemente tutti i leader europei. La Merkel non vuole più i cuccù e gli altri non vogliono più le orrende barzellette dell’ex e neppure la sua politica economica.

Tutto questo però ha creato un  problema di ingerenza di altri stati, sia pure europei, nel nostro paese. Com’è successo con la Grecia. Siamo arrivati al punto che altri, estranei a noi, ci impongono una persona, stimabile fin che si vuole, perché altrimenti, con l’ex rischia grosso tutta l’Europa.

Ora tentano di rimediare, proponendo  Monti come il candidato adatto a guidare una “coalizione” di “moderati” (alias conservatori), coalizione che dovrebbe comprendere tutti quelli che non sono di sinistra e cioè da Casini, Montezemolo,  fino alla Lega, passando per il disfatto Pdl e la nuova formazione di centrodestra nazionale di La Russa.

Il progetto è chiaramente irrealizzabile. Ma pensano davvero che Monti possa guidare una destra che lo ha paragonato a Jack lo Squartatore del popolo italiano? E’ vero che a Monti piace il Partito Popolare Europeo, ma è chiarisimo che il Ppe non vuole saperne dell’ex.

E poi, che parte in gioco dovrebbe avere l’ex, in tutto questo? Farà il “padre nobile” di questa grande ammucchiata, o il “coordinatore” come ha detto lui ? E Monti sarebbe d’accordo di  governare una  accozzaglia del genere, sentendosi sempre sul collo il fiato del “padre nobile” ora ex?

Monti è una persona molto capace, che la destra sta totalmente sottovalutando. Provano in tutti i modi di rappezzare lo strappo che è stato fatto, e la pezza è peggiore dello strappo stesso. Ma Monti, per fortuna, non è un cretino.

Annunci

8 Risposte

  1. chi sbaglia paga – era ora! anche per il Pdl arrivano i nodi, grossi e arruffati da tempo…staremo a vedere – ciao

    1. Se posso azzardare una similitudine, direi che sta succedendo nel Pdl, quello che è successo in Yugoslavia tempo fa. Finché c’è stato il dittatore, tutti stavano zitti e obbedivano anche torto collo ma obbedivano. Appena questo se n’è andato è successo il caos. Ora nel Pdl non ci si ammazza, ma saltano fuori i vari malumori di un partito che ha sempre visto solo un padrone. Se il padrone perde “carisma” o comunque risulta perdente, molti tentano di scappare o di risorgere. Scappano i liberali convinti centro-europeisti, capeggiati da Frattini e risorgono, con simbolo quasi analogo, gli ex An con nuovo “centrodestra nazionale”.
      Un simbolo in più che troveremo sulla scheda elettorale.
      Ciao Loretta, un abbraccio.

  2. Ma non credo che il prof si allei con l’ex, almeno per quanto ho letto su Repubblica,
    motivando : prima mi sfiducia poi mi vuole: Allora l’arcoriano torno in campo. La candidatura di Monti non è che mi entusiasmi tanto,lo vedrei bene al Colle oppure come ministro dell’economia al cx,ma è troppo di dx,le sirene dei centristi suonano troppo forte,per non lusingarlo.
    Ciao speradisole un abbraccio Lidia.

    1. No, il Prof Monti, non si farà il capo politico di un partito che dentro abbia l’ex, o anche Alfano, probabilmente, ammesso che decida di candidarsi, sceglierà il centro di Casini e compagnia. Io però sono d’accordo con D’Alema in questo discorso. D’Alema ha detto che sarebbe “immorale” se Monti scegliesse di diventare un leader politico e guidare una coalizione. Forse ha esagerato con la parola, era sufficiente che dicesse “inopportunità”, ma se Monti scegliesse di guidare la compagnia di Casini, sceglierebbe la parte minoritaria di quella maggioranza strana che in questo anno l’ha sostenuto. Non vincerebbe, neppure se gli si aggregano i delusi del Pdl e i delusi del Pd. Allora che farebbe? Un’altra coalizione innaturale con tutti dentro per governare? Bersani non ci starebbe manco morto. Su questo dovrebbe ragionare il bravo professore della Bocconi.
      Ciao Lidia, un abbraccio.

  3. Il prof. MONTI sarà anche bravo, certo in una cosa ha fallito e non di poco. In qualcosa che si chiama equità. Infatti, se sacrifici dovevano esserci, avrebbero dovuto esserci per tutti. Bene! Ma il prof. ha salvato soprattutto le banche che strozzano il credito, sorvolando dell’aiutino alle assicurazioni, e con la patrimoniale, come la mettiamo? Per tagliare senza discernimento alcuno, bastava uno qualsiasi. No! Abbiamo creduto di dover scomodare nientepopodimenoche “un bocconiano”. Forse volevano (i burattinai che tirano i fili in Italia da sempre) che sapesse bene dove tagliare, non s’incorresse cioè in uno che equivocando tagliasse dove c’è da tagliare veramente. Il riferimento è per esempio alle pensioni superiori ai seimila euro mensili (bocciata). La riduzione delle spese della politica? Al palo. La riduzione dei parlamentari (e che parlamentari) un bel nulla di fatto. Non saprei cosa aggiungere. Solo che sono fortemente disgustato da questo governo “tecnico”. Ci avrà pur dato nuovamente lustro all’estero, questo è innegabile, anche se dopo le figure di m…fatte con il precedente, bastava uno sbirulino qualsiasi per invertire la rotta, ma per il resto, come la mettiamo? Come la mettiamo con il disgusto che inducono i trentunomila euro mensili del dottor sottile? E questo signore imperversa ancora sulla scena, pontificando e fornendo suggerimenti… e saremmo un paese civile? Ma cosa è cambiato con il governo del prof? Chi stava male, sta peggio, chi stava non bene, ma benissimo, ha ricevuto ancora un’aiutino. Per non parlare dello sconquasso provocato dalla maestrina dalla penna tosta. Si quella degli schizzinosi e, nella mia infinità bontà tralascio ogni commento sulle parole del giovane Michel, degna spalla della maestrina. Dopo lo sfacelo, ci ritroviamo al proscenio (stavo per scrivere “tra i piedi”) di nuovo, lo psiconanocalafato e stirato prossimo al collasso facciale, con fidanzatina ufficiale al seguito. Per non parlare dell’avvocaticchio sprovvisto di quid, taccio sul Luciferino che se fosse per lui, avrebbe già inviato le cannoniere o qualcuno dei nuovi caccia (a scelta) e dichiarato guerra all’India che non ci restituisce i due marò. Quella boccuccia di rosa proveniente dalla corte di Craxi il cui unico compito (immutato nel tempo) pare sia quello di sparare c@@@@te (chiedo venia a Gilbran) o rovesciare insulti sulla sinistra o su chiunque non sia d’accordo con il suo nano preferito, offrendo in tal modo uno spettacolo ogni volta più miserevole. Del resto è comprensibile, è solo grazie al nano ghiacciato e al servilismo che lo distingue, se non è scomparso dal proscenio. Pendiamo (pendono) ancora dalle labbra dell’ormai canuto Casini che dopo una vita al proscenio, mostra sempre di dibattersi tra i suoi dubbi amletici: mi butto a destra? O meglio a sinistra? E se rimanessi in attesa al centro in attesa del vincitore per schierarmi baldanzosamente al suo fianco appena lo proclamano, chiunque esso sia? Insomma una compagnia di giro, sempre i medesimi (purtroppo). Penso con terrore al rimperversare di occhi di triglia sul teleschermo (altro emerito mitragliatore di c@@@@te)Una classe politica che in un paese appena civile, sarebbe scomparsa da qualche tempo. Invece sono lì che infestano i telegiornali tutti i santi giorni che dio manda in terra, in attesa di un ricambio che, forse, non arriverà mai. E last but not least, anche qualcuno dei nostri (?), specialmente quello con l’aria spocchiosa sempre sullo sfondo quando tira aria di tempesta, pronto a saltar fuori quando tira il vento di poppa. Dai Pierluigi, smetti di smacchiare i giaguari, batti i pugni sul tavolo e mandi fuori dai piedi (per non essere greve), anche Tu qualche vecchia cariatide e vedrai, questa volta possiamo farcela, ora o mai più Forza PIERLUIGI…
    P.S. Scusami se questa volta non sarò riuscito a farti sorridere, ma lo sconforto per quel che mi (ci) circonda è al limite.
    Un abbraccio.

    1. Carissimo, molte cose di quelle sacrosante che hai detto sono vere. Monti non è riuscito a fare un sacco di cose, soprattutto il taglio ai parlamentari, la riduzione della spesa pubblica (e qui intendo quella dei parlamentari), i prelievi di scopo sulle retribuzioni più alte, eccetera, ma in effetti le aveva messo in cantiere. Chi le ha bocciate è stato il parlamento, dove la maggioranza fatta di Pdl e Lega insieme lo hanno impedito. O in un qualche modo rimandate alle calende greche.
      In quanto alla riduzione della spesa pubblica, io qui andrei con le molle, perché se riduzione della spesa pubblica vuol dire meno sanità per tutti, meno scuola pubblica, meno ricerca, meno università per tutti, come la pensa la destra, non mi sta bene.
      Ma quello che è riuscito bene a Monti e qui anche con l’appoggio del Pd, sono state alcune cose, come la riforma delle pensioni e quella del lavoro. Due riforme pesantissime che è sacrosanto per il Pd, se vince le elezioni, riprendere in mano per correggere gli errori fatti.
      Per esempio occorrerà mettere mano al taglio delle pensioni, fatto per favorire le pensioni integrative, e senza toccare minimamente le super pensioni. All’imu per tutti sulla prima casa, ma senza toccare le proprietà commerciali del Vaticano. Al taglio alla scuola pubblica, senza toccare le scuole private della Chiesa.
      Ma non ti nascondo che Monti mi ha deluso soprattutto perché è per così dire “salito” in politica. Conservo e condivido la freddezza e lo scetticismo di Bersani. Vediamo come e con chi si metterà. Non è solo l’Agenda, che è una specie di carta su cui si può lavorare e discutere, accettare o meno, ma il fatto che lui stesso, con la sua persona si sia messo in politica, che mi lascia molto perplessa.
      Cosa penserà di raggiungere? Quale percentuale di elettori è disposto a votarlo? Per ora stando alle chiacchiere giornalistiche entusiastiche o meno, pare che scelga il centro di Casini, e a quel centro pare si stiano aggrappando come in una zattera di salvataggio i vari padroni (vedi Montezemolo) che temono di perdere privilegi se si attaccano al Berlusconi perdente, e altri migranti senza arte né parte, vedi Giannino, Mastella, Ichino, eccetera. Ma resta in dubbio la percentuale di elettori che sceglierà quella parte.
      Per ora, pare sia dietro anche a Grillo. E allora non è che faccia poi una gran bella figura, anche il bocconiano Monti.
      Non so chi l’abbia consigliato di mettersi in politica, di certo non è stato Napolitano che gli ha fatto capire in tanti modi che non era il caso.
      Se Monti perde, perde anche il prestigio che aveva acquistato in Europa. Se vince il Pd, certamente Bersani non gli fa fare il presidente del consiglio.
      L’unico modo per far fare il presidente del consiglio a Monti è che la maggioranza che uscirà dalle urne non sia chiara (cosa che spera anche Berlusconi) e che si faccia la “grande ammucchiata” come spera Casini, ma il Pd, non l’accetterà
      L’unica via d’uscita da quell’impasse sarebbero nuove elezioni.
      Ciao Gerry, un abbraccio e ancora tanti auguri.

  4. Spera, Ti dico solo grazie…(condivido tutto quello che hai detto).

    1. E io dico grazie a te, che hai la pazienza di leggermi.
      Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: