GENEROSE ORTENSIE

GENEROSE ORTENSIE

Le ortensie sono forti, facili da coltivare, in pochi anni diventano splendidi arbusti da giardino e presenze rassicuranti sul balcone o in terrazzo. A patto però di scegliere quelle giuste secondo lo spazio, il clima e il terreno.

Tolleranti del sole e del caldo

Per il mare, scegliere Hydrangea macrophylla del gruppo Ayesha o Johgasaki, a cuffia di pizzo, con foglie scure e lucide, resistenti al riverbero. Nelle Ayesha, i fiorellini sono profumati e a forma di piccoli cucchiai, come quelli del lillà. Annaffiare spesso nelle ore fresche e potare a fine inverno.

Adatte al clima di montagna

Nei climi freddi, scegliere le ortensie native della Cina e del Giappone con infiorescenze a grossi grappoli (Hydrangea paniculata). Sono arbusti decidui alti oltre i tre metri  con infiorescenze bianco avorio, a volte sfumate di rosa. Dopo due o tre anni, potare a inizio primavera.

Perfette su balconi e terrazzi

Le varietà più adatte  sono le giapponesi, globose  (Hydrangea macrophylla) , o a cuffia di pizzo (Hydrangea  serrata), leggere come trine. Il fogliame è abbondante , con rami tra 80 e 120 cm, corolle azzurre se il terriccio è acido, rosa se è neutro. A fine inverno potare i rami fioriti  l’anno precedente e quelli vecchi.

Speciali per terreni neutri

Quando il terreno non è acido, scegliere Hydrangea aspera, asiatiche con fusti e foglie coperte di peluria. Fioriscono tardi, da luglio, con infiorescenza fino a 25 cm a cuffia di pizzo, con fiorellini esterni bianchi. Coltivare all’ombra luminosa, in spazi ampi e non rimuovere i fiori secchi d’inverno.

Annunci

5 Risposte

  1. Tanti auguri per una felice vacanza in mezzo alle ortensie.
    Ciao
    PS: Battuto il record:25kg per almeno 180 persone!

    1. Grazie Sileno.
      P.S. Complimenti, allora non sono poi così deserte come qualcuno c’ha fatto credere.
      Un abbraccio e arrivederci

  2. Bellisime ortenzie,io non ho avuto mai fortuna con loro.Due volte l’ho comprate per il giardino e mi sono morte.Evidentemente con le ortenzie non ho il pollice verde.
    Ciao speradisole un abbraccio Lidia.

    1. Diceva mia nonna che il segreto per coltivare bellissime ortensie sta nel terreno. E aveva ragione. Lei aveva bellissime ortensie a cuffia di pizzo (quelle della prima foto) perchè usava come terriccio la “terra di castagno”. Andava nei castagneti e prendeva la terra nera che si forma entro i castagni vecchi, quelli che hanno il tronco aperto. Dentro a questi trocnchi c’è una terriccio stupendo. Forse va bene per tutti i fiori, perchè mia nonna faceva miracoli coi colori dei fiori e la loro varietà.
      Ciao Lidia, a presto ed un abbraccio.

  3. Non sapevo che le ortensie avessero così tante varietà, avevo sempre visto solo la macrophylla e devo dire che non mi avevano mai entusiasmato, ma alcune di queste varietà sono bellissime!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: