ELEZIONI ENTRO L’ANNO? FORSE

ELEZIONI ENTRO L’ANNO? FORSE

Forse non subito, a novembre, ma entro meno di un anno dovremo andare a votare.

Allora, sono cavoli amari:

– per Bossi & Maroni non si vota perché chiaramente sono delle merde.
– per Berlusconi & riciclati neppure a parlarne, sarebbe un ritorno agli incubi.
– per il Di Pietro mai più perché é quello che ha tirato in auge Scilipoti, De Gregorio e per opportunità si è messo a fare il verso a grillo.
– per il Vendola, non va bene, ama la retorica e la poesia, ma dovrebbe volare un po’ più basso per farsi capire.
– per il Casini & Cicoria (Rutelli) e amici no,  perché puzzano di incenso stantio.
– per i neonazisti alla Rauti/Storace, dio (si fa per dire) ci protegga.
– per il Fini assolutamente no, perché é un criptofascista sdoganato
– per le liste civiche, follia perché nascondono i riciclati di ogni colore.
– per il Grillo, neppure a pensarci perché é come votare Casaleggio & Sassoon e una dittatura via web.
– per il mago Zurlì e la Fata Turchina, no perché non sono candidati.

Resta il nuovo PD del Bersani, Baffetto, Fassino/Grissino, Renzi ecc. Si potrebbe, ma a guardare non solo non é mica tanto nuovo, ma di recente non é che abbia poi fatto benissimo. Se non altro perché non ha avuto il coraggio di andar a governare quando era suo dovere farlo, mettendo avanti il Monti a far il lavoro sporco. E questa oltre ad essere una brutta cosa non dà mica tanta fiducia.

Ed allora per chi si vota? O forse ce ne dobbiamo star a casa? Bello, ma non serve, anche se darebbe  soddisfazione morale.

A meno che tutta questa incertezza non sia solo un astuto lavoro preparatorio per il candidato unico (per ora ignoto) che ci imporrà la sig.a Merkel.

Annunci

6 Risposte

  1. Desolanti le quattro ore passate oggi davanti allo schermo per vedere il teatrino al Senato: Modificare la Costituzione a emendamenti con la metà dei senatori presenti e desolante rendermi conto che nemmeno sapevano cosa avrebbero votato; altrettanto desolante il quadro che hai fatto con il tuo post, tremendamente realistico, non avrei mai creduto che anch’io mi sarei trovato nella condizione di turarmi il naso per andare a votare
    Ti abbraccio amica mia.

    1. Immagino. Stare ad ascoltare quelli che straparlano e che sono stati al governo fino a pochi mesi fa, è davvero desolante. Eppure li abbiamo sopportati per diciotto anni! Una generazione intera!. La modifica alla Costituzione fatta solo per avere un manifesto da attaccare ai muri per propaganda elettorale può incantare qualcuno, ma non la maggioranza. Credo e spero che molti abbiano capito il loro giochetto: fare altro, per non fare nulla, per non modificare la legge elettorale per paura di perdere.
      Perderanno, almeno lo spero.
      Ciao Sileno, un abbraccio.

  2. Siamo arrivati alla frutta, con quale spirito andiamo a votare,poi chi?
    Se come dici tu la Merkel impone un premier,non sarà di sicuro il nano ma Monti.
    Anche se lui sostiene di fare il senatore a vita l’idea lo attrae.
    Ciao speradisole un abbraccio Lidia.

    1. Davvero non so con quale spirito andremo a votare! E ogni giorno ha la sua pena. Ora abbiamo un Senato che ha votato un semipresidenzialismo ignoto, ed ancora un Senato che ha votato un “Senato federale” qualche giorno prima. Non sappiamo neppure cosa significa tutto ciò e quali ne siano le conseguenze. Quello che è certo è che ancora c’è un legame forte tra Pdl e Lega che continua a fare danni. Dobbiamo cercare di scegliere il meno peggio in questo desolante spettacolo.
      Ciao Lidia, un abbraccio

  3. Incognita politica da risolvere alla cieca:si lasciano a casa ideologie, speranze e fiducia, si entra in cabina, bendati, e si mette una croce dove cade, casualmente la mano, tanto uno vale l’altro! ciao da una sconsolata e sfiduciata elettrice

    1. Hai ragione Loretta, ci sono giorni in cui la sfiducia ci porta ad essere pessimisti. Tuttavia cerchiamo di non far cadere la mano, quando saremo in cabina, sui vari vaffa… che vanno di moda, sui di pietro che rincorrono i vaffa…tanto per farsi sentire e sui cadaveri viventi che ritornano. Tutto il resto sarà “noia” come dice la canzone, ma forse è il meno peggio.
      Ciao Loretta, un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: