LA PRESCRIZIONE PER SACRIFICIO

LA PRESCRIZIONE PER SACRIFICIO

La mattina ascolto volentieri  la Rassegna Stampa in Tv. Mi piace in particolare quella di Rainews24, perché non si limita a leggere solo i titoli, ma vengono letti anche alcuni brani degli articoli più interessanti.

Il quotidiano “Libero”, sempre ligio al suo dovere di cameriere, ha riportato una frase di Berlusconi che rivela, una volta di più, il suo pensiero sulla giustizia: «Credevo che facendomi da parte la persecuzione giudiziaria cessasse».

Forse Berlusconi pensa che i pm perseguitino i presidenti del consiglio, così tout court.

Forse si era illuso che i pm, apprezzando al massimo la sua rinuncia, quale sommo sacrificio, cessassero di processarlo e passassero sopra a tutti i reati gravi di cui è imputato.

Forse sperava in una prescrizione da sacrificio,

 Il quotidiano continua dicendo che Berlusconi alquanto deluso, perché il suo atto di generosità non viene apprezzato come si deve, sta preparando il crac (scritto così).

Si metta l’animo in pace e pensi piuttosto che la giustizia si chiama giustizia proprio perché non guarda (o non dovrebbe guardare) in faccia a nessuno, neppure a chi crede di aver fatto chissà quale atto di generosità nei confronti del paese, semplicemente dimettendosi da una carica pubblica.

Si accontenti di averci fatto il piacere di non vederlo continuamente su tutte le tv, di non andare in giro per il mondo a fare figuracce e a sputtanarci tutti quanti, di aver trascinato con sé il ludibrio legaiolo e ci faccia ancora il piacere di non craccare un bel niente.

Annunci

8 Risposte

  1. Quando era in carica era una cacca.
    Ora che non è più in carica è sempre una cacca.
    Non è cambiato niente. Dov’è il problema?
    Il “crac” lo deve fare con un altra scivolata in bagno!
    Ciao.

    1. Ma sai com’è, si è dimesso senza essere sfiduciato e pensava con questo gesto di meritare l’oscar della generosità e l’azzeramento di tutti i suoi processi. Il fatto che i pm continuino a processarlo, lo stupisce!
      Prepara il crac, ma chi ci crede più?
      E meno male che va così. Un’altra bella scivolata va bene, ma che batta la testa stavolta.
      Ciao Antonio, un abbraccio.

  2. Questa sera a “Report” sentivo la descrizione degli affreschi a Siena di Ambrogio Lorenzetti:” Il buon governo” e “Il cattivo governo” e nell’allegoria del cattivo governo ho trovato molti elementi che mi hanno fatto pensare a…. a chi?

    1. Già e a chi, se non al governo Scilipoti? La storia insegna che c’è sempre stato un “governo cattivo”. Comunque anche il parlamento che ha sostenuto il cattivo governo non è stato da meno. In nessun paese al mondo oltre trecento persone hanno sostenuto la “nipote di Mubarak”. Noi sì, un vero primato di imbecillità collettiva.
      Ciao Sileno, un abbraccio.

  3. Ma se perfino quelli che lui diceva che erano amiconi lo rinnegano,vedi Sarkozi.
    Adesso è in Russia a farsi consolare dal suo amico Putin,lui non mangia i bambini uccide la gente.Comunque sia manovrerà ancora il partito e se nè fotterà della giustizia,paga troppo per essere condannato.Ha ragione Antonio uno scivolone e via.
    Ciao speradisole un abbraccio Lidia.

    1. Sì è andato in Russia per vedere l’incoronazione per la terza volta dello zar Putin. Io credo che abbia un bel mal di pancia per l’invidia. A lui che invece si è dimostrato, secondo lui, tanto generoso, l’Italia non ha dimostrato alcun apprezzamento. E’ per questo che preparerà il crac. Non si sa che cosa sia, ma lui è esperto di bunga bunga il crac sarà quella roba lì.
      Ciao Lidia, un abbraccio.

  4. Forse intendeva il crack (la sostanza stupefacente). Del resto..dopo la botta alle amministrative riprendersi sarà dura!
    Ciao Spera!

    1. Sul giornale era proprio scritto “crac”, forse per indicare un suono di rottura. Ma dopo le elezioni di questi giorni, altro che rottura!!!
      Una debacle per la destra ed un extra super per un altro “fenomeno”, il grillismo, col quale avremo a che fare.
      Ciao pattume, un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: