LA MAGGIORANZA SALVATRICE

LA MAGGIORANZA SALVATRICE

Secondo la Costituzione, la nostra non è una democrazia diretta, ma il popolo esercita la propria sovranità tramite i propri rappresentanti in Parlamento.

Ma se Camera e Senato sviliscono o tradiscono la loro funzione, negano le prerogative dei cittadini, la democrazia svanisce, muore.

Per la funzione che ricoprono e per il loro ruolo i parlamentari sono protetti in modo particolare e non possono essere arrestati  quando la Camera ritenga che la mancanza di libertà sia effetto di una “persecuzione o di uno speciale accanimento” da parte della magistratura.

E’ successo in vari casi; il caso Cosentino è emblematico Cosentino non è stato arrestato per i gravi addebiti di reato, tra i quali l’accusa di essere il referente politico del clan dei casalesi, perché i suoi colleghi parlamentari del Pdl, Lega e radicali non hanno detto che egli era un perseguitato o vittima di accanimento, hanno invece  sostenuto che le prove non sarebbero poi così gravi, o  che mancavano i requisiti del pericolo di fuga  e di inquinamento delle prove.

In sostanza questi parlamentari hanno compiuto un abuso di potere vero e proprio. Si sono arrogati il compito di valutare prove e requisiti, che spetta ai magistrati, senza distinzione per i cittadini.

Allo stesso modo ci si può interrogare se una maggioranza possa far passare tante leggi ad personam, come in tutti questi anni è stato fatto dal Pdl e Lega, per salvare un presidente del consiglio, corrotto, dalla condanna.

In questi casi, oltre all’abuso c’è  un’inquietante torbidità sulle ragioni dell’impropria tutela della casta.  Se cadeva il capo, cadeva la maggioranza, cadevano i privilegi, da qui la forzatura delle infinte leggi, emanate solo per favorire il capo.

Questa non è la democrazia esercitata dal popolo, tramite i suoi rappresentanti, è un abuso di chi è stato eletto che si permette di proclamare leggi solo a proprio favore.

Si è trattato, in tutti questi anni, di una prova di forza della precedente maggioranza che voleva dimostrare la propria vitalità a qualunque costo, anche a costo di salvare mafiosi e corrotti. Reati gravissimi per i quali tutti i cittadini dovrebbero essere uguali di fronte alla legge.

Ma per non farli tutti uguali si sono fatte le leggi ad personam.  Le conseguenze sono evidenti a tutti, anche oggi, con l’ennesima prescrizione per l’ex presidente del consiglio. Un costo intollerabile per le istituzioni.

Alla fine siamo tutti noi cittadini vittime di un’arroganza e di una macchinazione, che non ha nulla a che vedere con la democrazia. Consideriamo se quello che fino a tre mesi fa abbiamo avuto  sia stato  un Parlamento che ha rappresentato i cittadini o piuttosto un coacervo di abusi di potere e di interessi privati.  

Annunci

4 Risposte

  1. Ho dovuto abbandonare a metà la trasmissione ” Presa diretta” di Riccardo Iacona, perché provavo malessere fisico a vedere in quale stato ” la casta” ridotto la Cultura e le Arti in questo Paese e si tratta dei politici più strapagati nel mondo intero, ( a proposito chi ricorda che per la fine di gennaio 2022 dovevano abbassare gli emolumenti nella media degli altri parlamentari europei?), come possiamo permettere ai troppi fanfaroni di scialare le risorse dell’intero Paese, mentre quelle che potrebbero diventare delle fonti di reddito essenziali e mettere in moto un indotto importantissuimo come il turismo, vengono lasciate deperire negli scantinati dei musei alla mercé di umidità, pantegane e allagamenti e parlo di capolavori e documenti storici unici nel mondo.
    I lungimiranti politici dell’ultimo decennio hanno sperperato miliardi di euro in progetti impossibili come il famoso ponte, il G8 alla Maddalena, mondiali di di nuoto ecc. ecc. che hanno0 devastato il territorio senza produrre nulla e ridotto il Paese in miseria.

    1. Io credo, sinceramente, che almeno negli ultimi dieci anni, abbiamo avuto in Parlamento gente davvero incapace di governare. Nel caso della destra si è pensato solo ai problemi del miliardario, fino a raggiungere vette di incredibile imbecillità con la nipote di Mubarak. Mesi e mesi persi per queste baggianate.
      Per salvarsi dalla galera Berlusconi si è servito della Lega,, che si è rivelata completamente impreparata a governare un paese, abituata com’era ai governi di paese ed al massimo alla partita a carte al bar. Sostanzialmente ha fatto da bastone di salvataggio a Berlusconi senza guadagnarci niente.
      Anche i pochi mesi del governo Prodi sono stati tribolati e difficili, e quindi inefficaci, a causa della miopia improduttiva dei partitini piccoli della sinistra estrema. Comportamento che la gente non perdonerà mai, a meno che non passino tre o quattro generazioni. L’esito di questa enorme incapacità, unita agli interessi privati, è quello che stiamo vivendo adesso, con un governo che non abbiamo eletto, ma che dobbiamo sopportare per “il bene del paese”. Senza fare niente, senza riforme, senza innovazione, senza regole, sono andati avanti i più furbi, gli evasori hanno fatto soldi, le cricche hanno depredato il paese. Risultato, siamo messi male, come ha riporato egregiamente Riccardo Iacona, nonostante che il nostro paese sia il centro del mondo per quanto riguarda la storia.
      Ciao Sileno, un abbraccio.

  2. Siamo stati ridotti per vent’anni come quei paesi dove comanda solo uno,ma che ha tutto questo noi italiani non riusciamo a rbellarci è un vero paradosso.Il Parlamento ha la maggioranza e fintanto che a questa non viene tagliata la testa sarà dura,i vari verdini cicchitto l’uomo dagli occhi a salice piangente,angelino,e& fanno un cordone così stretto che non riusciremo a sciogliere.Siamo un paese dove il turismo non sapremmo dove metterlo se si sfruttassero le nostre risorse naturali e le opere più invidiate del mondo.
    La mafia è silente,ma oramai ha preso tutto il territtorio,noi piangiamo loro ridono.
    Ciao Speradisole un abbraccio Lidia.

    1. Tutti questi anni sono stati improduttivi, ma gli ultimi tre, poi addirittura un delirio. Si avvicinavano i processi e Berlusconi e la sua banda di avvocati hanno occupato il Parlamento. E’ stato discusso di tutto, tra i vari lodi, legittimi impedimenti, prescrizioni brevi, prescrizioni lunghe, nipoti di Mubarak, testamento biolgico per ingraziarzi il vaticano. ma niente per fare ricchezza, per migliorare la vita dei cittadini, per creare lavoro, per rilanciare la dignità di questo paese distrutto dalle pocherie di un irresponsabile.
      Se penso agli anni passati e che questo individuo è ancora lì che detta legge, mi sento ribollire il sangue. Per 25 volte è andato all’Aquila, ha fatto vedere le distruzioni al mondo intero col G8, che cosa ne ha ricavato?. Nulla, ma nessuno più glielo rinfaccia.
      Che cosa ci vorrà per spazzarlo via del tutto?
      Ciao Lidia, un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: