IL BLOG E’ COME UN FIGLIO E ME LO VOGLIONO UCCIDERE

IL BLOG E’ COME UN FIGLIO E ME LO VOGLIONO UCCIDERE

Scrive Flavio Fammoni sull’Unità:

 Non esiste l’urgenza che viene dichiarata: questa legge “bavaglio” è ferma da più di un anno in Parlamento e la si riesuma solo perchè si è creato l’ennesimo problema politico e giudiziario.

Nessuna tutela della privacy dei cittadini, che può benissimo essere risolta dalle tante proposte presentate, ma un indebito intervento sulla libertà di informazione e sulla giustizia. Si tratterrebbe in realtà della tutela di un modo inaccettabile di intendere il potere.

Il merito dell’intervento della legge è vastissimo e riguarda il diritto di cronaca ma anche tanti aspetti meno noti, ma non per questo meno gravi. Dai reati intercettabili dividendoli arbitrariamente per gravità; dai limiti temporali delle intercettazioni ai divieti e alle sanzioni per giornalisti ed editori; dalla possibile sostituzione dei Pm anche solo se faranno dichiarazioni sul provvedimento.

Norme sbagliate e punitive, non verso chi commette reati ma verso l’informazione.

Incredibile bavaglio previsto per il web, che prevede l’obbligo di rettificare ogni contenuto pubblicato, sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si autoritengano lesi. Senza possibilità di replica e con sanzioni fino a 12mila euro.

Una misura che metterebbe in ginocchio la libertà di espressione delle rete, senza possibilità di opposizione.

Le cosiddette registrazioni fraudolente, con pena fino a 3 anni di carcere, senza alcuna distinzione. Così anche chi fosse taglieggiato e volesse fare una registrazione o una ripresa video dei criminali che si presentano a riscuotere il pizzo rischierebbe di incorrere in sanzioni.

Come si vede nessuna tutela dei cittadini, ma una delle tante vie con cui questo governo interviene sull’informazione: censure, tagli di risorse come nel caso dell’editoria e delle piccole emittenti, depotenziamento del servizio pubblico, interventi sui programmi scomodi e sui tanti giornalisti ed operatori dell’informazione, della cultura, dello spettacolo.

Tutto questo è inaccettabile e insopportabile. Ma non è finita , dietro il cauto annuncio di qualche concessione si pensa ad ulteriori e ben più gravi peggioramenti, come il ritorno ad una norma che vieterebbe addirittura fino alla sentenza d’appello ogni pubblicazione. Si tratterebbe di anni che renderebbero irrilevante ogni notizia.

Un cittadino formato e informato è più autonomo e quindi più libero.

E’ questo quello che evidentemente non si vuole e che deve essere invece salvaguardato e aumentato.

Una battaglia di civiltà e libertà che si deve vincere.

Oggi 29 settembre, alle ore 15.00 al Pantheon, manifestazione per dire NO all’ennesimo tentativo del governo di imbavagliare l’informazione con la legge sulle intercettazioni.

Annunci

10 Risposte

  1. Bene, ti ho aggiunto alla lista di quelli che hanno postato sull’argomento. Ciao.

    1. Ho visto l’elenco, Alberto, ma mi sembra corto, rispetto ai tanti blog che esistono.
      E’ il segno di una stanchezza pericolosa da parte del web?
      Ciao Alberto, un abbraccio.

  2. NO, no, no, noi appartenenti all’informazione dal basso non vogliamo nessun bavaglio, non accettiamo censure e rifiutiamo la limitazione alla libera parola – se non in piazza, virtualmente protestiamo e forte – ciao

    1. Sinceramente sarebbe la fine di tanti bellissimi blog.
      E’ facilissimo incorrere in qualcuno che non la pensa allo stesso modo,e potrebbe dire che si è sentito offeso ed obbligarti a rettifiche.
      Un esempio, c’è chi ha contestato il mio post sulle quote latte, forse un allevatore che deve pagare. Ebbene che debbo fare se, come ho fatto, ho ripreso la notizia dai quotidiani?
      E se fosse retroattiva?
      Dovrò cancellare tutto e lasciare solo i post in cui parlo di fiori. E’ già qialcosa, a meno che qualcuno dica che si sente offeso perchè ho elogiato la mia terra e non la sua, commettendo una scorrettezza.
      Possiamo arrivare a questi punti, se qualcuno vorrà divertirsi a distruggere qualcun altro, magari perchè ne invidia la bravitù.
      La mancanza delle possibilità di replica è davvero sconcertante.
      Ciao Loretta, grazie e arrivederci.

  3. Ultimamente le manifestazioni non vanno tanto bene.Poche decine di persone si presentano agli appuntamenti 😦 Prioprio ora che il Governo è debole ,debolissimo 😦

    1. In effetti c’è un certo grado di stanchezza.
      I motivi possono essere due, almeno credo:
      O la gente sente che è inutile protestare, tanto non si ricava nulla.
      Oppure la gente avverte che questo governo finirà presto e che si possa cambiare tutto appena non ci sarà più Berlusconi.

      Spero solo che non sia lo sfinimento,ma pare proprio che sia l’obbiettivo cui mira questo agonico governo.
      Ciao Gabry, un abbraccio.

  4. Io non sono stanco.
    Si stancano prima loro.

    Vado controcorrente, non mi interessa questa legge, perché verra’ leguferata da gente che di internet ci capisce una mazza.

    Ci saranno centinaia di scappatoie per continuare a scrivere TUTTO quello che vogliamo.

    Personalmente mi sono prefisso di arrivare a un milione di euro di multe, così poi mi spiegheranno pure dove lo trovo.

    Per la carta stampata e le intercettazioni il discorso e’ diverso e grave, quello si’.

    Ciao
    Zac

    1. Non tutti abbiamo il tuo coraggio.
      Ma vorremmo continuare a scrivere come la pensiamo, soprattutto sulle persone che stanno al governo e dovrebbero governare.
      Ma l’intimidazione, anche solo l’intimidazione che stanno facendo può far male.
      Cercheremo altre strade, ma sarà davvero brutto sentirsi privi della libertà.
      Ciao Zac, un abbraccio.

  5. L’eventuale legge..(o meglio l’ennesima porcata) ha valore solo sul territorio italiano e quindi solo verso i server italiani..residenti e le eventuali piattaforme.
    Come dice zac..le scappatoie sono infinite..il mio blog è posizionato su un server americano che segue la legislazione dell’Illinois…e sai che cazzo gliene frega a loro delle minchiate italiane.
    Con una modica cifra annua e parlo di cazzate..potrei ospitare tutti i blog che vorrei sul server dove gira il mio..posso posizionare domini illimitati…oppure posso fare un upgrade e passare a reseller..cioè rivenditore di spazi sul server..ma questo nn vuol dire che li farei pagare..insomma..è l’ennesima cazzata italica.
    Tranquilla..se ti serve ti ospito io…
    a.y.s. Bibi

    1. Sei un amico Bibi.
      Mi dispiacerebbe perdere questo figlio.
      E’ piccolo e proprio per questo ha bisogno di essere protetto. (Tra l’altro non ha neppure avvocati).
      Grazie Bibi, è una bella notizia quella che mi hai dato.
      Ciao.
      🙂 🙂 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: